ATENOL® Atenololo

ATENOL ® è un farmaco a base di Atenololo

GRUPPO TERAPEUTICO: Beta-bloccanti

ATENOL ® - Atenololo

Indicazioni ATENOL ® - Atenololo

ATENOL ® è indicato nel trattamento dell'ipertensione arteriosa, anche di origine renale, dell'angina pecotirs e delle aritmie, e nell'intervento precoce dell'infarto acuto del miocardio.

Meccanismo d'azione ATENOL ® - Atenololo

L'atenololo, somministrato con ATENOL ® viene rapidamente assorbito a livello gastro-intestinale, raggiungendo la massima concentrazione plasmatica dalle 2 alle 4 ore dopo la sua assunzione. L'elevata idrofilia, rende la farmacocinetica di questo principio attivo alquanto lineare e costante tra i vari individui, riducendo ai minimi termini il metabolismo epatico ed il passaggio attraverso le barriere (membrane) biologiche.
L'azione terapeutica dell'atenololo si deve alle sue capacità beta bloccanti cardioselettive. A basso dosaggio, infatti, può esercitare un effetto inibitorio sui recettori cardiaci Beta 1, riducendo la contrattilità e la frequenza cardiaca (effetto inotropo e cronotropo negativo). Inoltre, diminuisce il lavoro del cuore grazie ad una sensibile riduzione della gittata cardiaca, che si accompagna generalmente ad un aumento del tempo di riempimento diastolico e ad un miglioramento della vascolarizzazione coronarica del miocardio.
L'atenololo non presenta azione simpaticomimetica intrinseca, né stabilizzante di membrana. Dopo un'emivita plasmatica di 6/9 ore, l'atenololo viene generalmente escreto immodificato attraverso le urine.

Studi svolti ed efficacia clinica

L'ATENOLOLO RIDUCE LE CAPACITA' SESSUALI IN PAZIENTI IPERTENSI

Eur J Clin Pharmacol. 2002 Jun;58(3):177-80. Epub 2002 May 1.

Effect of antihypertensive treatment with valsartan or atenolol on sexual activity and plasma testosterone in hypertensive men.

Fogari R, Preti P, Derosa G, Marasi G, Zoppi A, Rinaldi A, Mugellini A.


Questo studio condotto su 110 uomini affetti da ipertensione, valuta gli effetti della terapia antipertensiva sull'attività sessuale e sulle concentrazioni plasmatiche di testosterone. Dopo 8 settimane di trattamento con atenololo, si è registrato un peggioramento dell'attività sessuale accompagnato da una significativa riduzione dei livelli ematici di testosterone.


2.ATENOLOLO E RISCHIO CARDIOVASCOLARE IN PAZIENTI DIABETICI

Lancet. 2002 Mar 23;359(9311):1004-10.

Cardiovascular morbidity and mortality in patients with diabetes in the Losartan Intervention For Endpoint reduction in hypertension study (LIFE): a randomised trial against atenolol.

Lindholm LH, Ibsen H, Dahlöf B, Devereux RB, Beevers G, de Faire U, Fyhrquist F, Julius S,Kjeldsen SE, Kristiansson K, Lederballe-Pedersen O, Nieminen MS, Omvik P, Oparil S, Wedel H, Aurup P, Edelman J, Snapinn S; LIFE Study Group.


Importantissimo studio che indaga gli effetti antipertensivi e cardioprotettivi dell'atenololo.
E' noto come la terapia antipertensiva abbia come principale scopo la riduzione della mortalità legata all'incidenza di eventi cardiovascolari. L'atenololo, pur garantendo una buona riduzione pressoria, non sembra essere altrettanto efficace nel ridurre la mortalità associata, giustificando così il ridotto impiego nella comune pratica clinica.


3.ATENOLOLO NEL TRATTAMENTO DELL'IPERTENSIONE ESSENZIALE

Am J Cardiol. 1994 Jan 27;73(3):50A-54A.

Amlodipine versus atenolol in essential hypertension.

Frishman WH, Brobyn R, Brown RD, Johnson BF, Reeves RL, Wombolt DG.


L'efficacia antipertensiva dell'atenololo è stata dimostrata da diversi studi pubblicati in letteratura.
Questo studio, nel dettaglio, mostra gli effetti dell'atenololo nel trattamento dell'ipertensione essenziale in 125 pazienti trattati con 100mg giornalieri di atenololo. La riduzione della pressione è stata di circa 13 mmHg, con un elevato tasso di responsività stimato intorno al 64%.
L'efficacia di questo farmaco è stata valorizzata dalla buona tollerabilità osservata.

Modalità d'uso e posologia

ATENOL ® compresse da 100 mg di atenololo:

  • Per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, anche quella di origine renale, si consiglia l'assunzione di una compressa al giorno. L'effetto terapeutico massimo si osserva dopo circa 2 settimane di trattamento; pertanto l'ottimizzazione terapeutica non dovrebbe realizzarsi prima di questo periodo. In caso di ridotta efficacia terapeutica del suddetto dosaggio in monoterapia, si potrebbe ricorrere alla contemporanea assunzione di altri farmaci antipertensivi, come i diuretici.
  • Per il trattamento dell'angina pectoris il dosaggio di 100mg/die sembra essere quello più utilizzato ed efficace.
  • Per il trattamento delle aritmie è possibile ricorrere all'uso di fiale iniettabili, provvedendo poi al mantenimento con dosi giornaliere di 50/100mg di atenololo in forma orale.

IN OGNI CASO, PRIMA DELL'ASSUNZIONE DI ATENOL ® - Atenololo - è NECESSARIA LA PRESCRIZIONE ED IL CONTROLLO DEL PROPRIO MEDICO.

Avvertenze ATENOL ® - Atenololo

La somministrazione di ATENOL ® dovrebbe essere effettuata con particolare cura nei pazienti affetti da insufficienza renale o bradicardia, per i quali è necessario adeguare il dosaggio terapeutico al fine di minimizzare gli effetti collaterali, preservando quelli terapeutici.
Gli effetti cardioselettivi e l'assenza di attività inibitoria nei confronti di salbutamolo e isoprenalina sulla broncodilatazione, rendono l'atenololo uno dei pochi Beta-inibitori somministrabili anche a pazienti asmatici o affetti da broncopatie.
In pazienti diabetici, invece, questo farmaco può mascherare alcuni segni e sintomi dell'ipoglicemia.
Reazioni anafilattiche legate all'assunzione di ATENOL ® possono essere più frequenti in soggetti predisposti allo sviluppo di allergie e non responsivi alla terapia con adrenalina.
Il farmaco non sembra interferire con le normali funzioni percettive del paziente; pertanto, non influenza le capacità di guida di autoveicoli e di utilizzo dei macchinari.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

Nonostante l'assenza di sperimentazioni cliniche che mostrino l'effetto teratogeno e mutageno dell'atenololo sul feto, se ne sconsiglia comunque l'assunzione durante il periodo di gravidanza.
L'atenololo può essere secreto nel latte materno; pertanto, data l'assenza di studi in ambito pediatrico, si consiglia di sospendere l'allattamento al seno durante la terapia con ATENOL ®

Interazioni

ATENOL ® non dovrebbe essere somministrato contestualmente a farmaci antiaritmici di classe I, verapamil e clonidina.
In questi casi, prima di iniziare l'assunzione di atenololo, sarebbe necessario sospendere la terapia per almeno 48 ore.
Inoltre, data l'azione inotropa e cronotropa negativa dell'atenololo, la scelta della terapia sedante e anestetica, durante interventi chirurgici, dovrebbe essere anche effettuata sulla base della ridotta attività inotropa negativa di questi farmaci.

Controindicazioni ATENOL ® - Atenololo

Data l'azione inotropa e cronotropa negativa, la somministrazione di ATENOL ® è controindicata in caso di bradicardia, blocco atrioventricolare, insufficienza cardiaca non controllata ed ipersensibilità verso uno dei suoi principi attivi.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Gli effetti indesiderati osservati in seguito alla somministrazione di ATENOL ® sono stati generalmente transitori e clinicamente poco rilevanti.
Quelli più comuni comprendono freddo alle estremità, affaticamento e confusione mentale, nausea, cefalea ed allucinazioni visive.
Meno frequenti sono stati i casi di trombocitopenia, bradicardia, granulocitopenia, riduzione della funzionalità cardiaca, alopecia e reazioni di ipersensibilità, per i quali è stato necessario sospendere la terapia.
In ogni caso la sospensione del trattamento con atenololo dovrebbe avvenire in maniera graduale, soprattutto in quei pazienti con deterioramento della funzionalità cardiaca.

Note

ATENOL ® è vendibile solo sotto prescrizione medica.
L'utilizzo di ATENOL ® negli sportivi, in assenza di necessità terapeutica, per ridurre la risposta fisiologica allo stress ed i relativi sintomi (tremore degli arti, aumento della pressione arteriosa, aumento della tensione emotiva ecc.) costituisce una pratica DOPANTE.



Ultima modifica dell'articolo: 13/08/2016