ARCOXIA ® Etoricoxib

ARCOXIA ® è un farmaco a base di Etoricoxib

GRUPPO TERAPEUTICO: Farmaci antinfiammatori ed antireumatici non steroidei

ARCOXIA ® Etoricoxib

Indicazioni ARCOXIA ® Etoricoxib

ARCOXIA ® è indicato nel trattamento sintomatico degli stati infiammatori articolari associati ad artrite reumatoide, spondiloartrite anchilosante, osteoartrosi e ad attacchi gottosi acuti.

Meccanismo d'azione ARCOXIA ® Etoricoxib

L'etoricoxib, principio attivo di ARCOXIA ® , è un nuovo farmaco antinfiammatorio caratterizzato dalla maggior efficacia d'azione rispetto suoi predecessori come il celecoxib, con il quale tuttavia condivide il medesimo meccanismo d'azione.
Infatti questo principio attivo è in grado di inibire selettivamente le ciclossigenasi 2, enzimi deputati alla conversione dell'acido arachidonico in mediatori chimici dotati di attività pro-infiammatoria, dolorifica ed algogena noti comunemente come prostaglandine.
La particolarità di questo enzima, che lo differenzia quindi dalle ciclossigenasi 1, è la sua espressione indotta da processi lesivi a carico di vari tessuti, risultando pertanto un enzima chiave nella genesi dei processi flogistici.
Al contrario invece le COX1, espresse costitutivamente dai vari tessuti, ed in particolare da quello gastro-enterico, mediano la sintesi di vari prostanoidi coinvolti nella riduzione dell'acidità gastrica, nell'aumento della secrezione di muco, nel controllo dell'omeostasi renale e purtroppo anche nel controllo in termini positivi dell'aggregazione piastrinica e della vasocostrizione.

Per tale motivo l'assunzione di ARCOXIA ® , pur risultando oggettivamente efficace e sicura per la mucosa gastro-enterica, potrebbe, soprattutto in pazienti predisposti, aumentare il rischio di patologie cardiovascolari.

Studi svolti ed efficacia clinica

1.LA BUONA TOLLERABILITA' DELL'ETORICOXIB
Eur Ann Allergy Clin Immunol. 2010 Dec;42(6):216-20.

Long-term tolerability of etoricoxib in different types of NSAID-intolerant subjects.

Pagani M, Bonadonna P, Dama A, Senna GE, Vescovi PP, Antico A.


Studio che dimostra la buona tollerabilità a lungo termine dell'etoricoxib in pazienti con storia di ipersensibilità verso altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Queste evidenze potrebbero risultare importanti nel fornire un alternativa terapeutica al paziente ipersensibile ai FANS.


2 .L'ETORICOXIB NELLA PREVENZIONE DEL CANCRO AL COLON
Eur J Cancer Prev. 2010 Jul;19(4):280-7.

Chemopreventive role of etoricoxib (MK-0663) in experimental colon cancer: induction of mitochondrial proapoptotic factors.

Tanwar L, Vaish V, Sanyal SN.


Interessante studio sperimentale che dimostra come il trattamento con etoricoxib per sei settimane possa presentare un azione preventiva nei confronti del carcinoma del colon (indotto chimicamente), modulando le varie pathways apoptotiche e bilanciando così il rapporto proliferazione/differenziazione.


3.L'ETORICOXIB NEL CONTROLLO DEL DOLORE POST-OPERATORIO
J Med Assoc Thai. 2008 Jan;91(1):68-73.

Prevention of post operative pain after abdominal hysterectomy by single doseetoricoxib.

Chau-in W, Thienthong S, Pulnitiporn A, Tantanatewin W, Prasertcharoensuk W, Sriraj W.


Lavoro che dimostra come una singola dose di 120 mg di etoricoxib possa risultare efficace nel ridurre il dolore post-operatorio successivo ad isterectomia addominale, riducendo anche il consumo di antidolorifici oppiacei.

Modalità d'uso e posologia

ARCOXIA ®
Compresse rivestite da 30, 60, 90 e 120 mg di etoricoxib.
A seconda delle condizioni fisiopatologiche del paziente, della gravità del quadro clinico e della tollerabilità al farmaco, la dose giornaliera di etoricoxib utilizzabile potrebbe variare dai 30 ai 120 mg .
Grazie alla lunga emivita del farmaco, stimata intorno alle 22 ore, ed alla relativa sicurezza per la mucosa gastro-enterica, è possibile assumere la dose in una unica somministrazione giornaliera non necessariamente in concomitanza ai pasti.
Variazioni dei dosaggi standard dovrebbero essere presi in considerazione dal medico in caso di pazienti anziani o affetti da patologie renali ed epatiche.

Avvertenze ARCOXIA ® Etoricoxib

La terapia con ARCOXIA ® dovrebbe intendersi come terapia di breve durata, utile a superare la sintomatologia dolorosa acuta presente durante processi flogistici al livello articolare.
La necessità di limitare al minimo necessario sia le dosi che la durata dell'intervento è giustificata dalle numerose evidenze sperimentali che dimostrano come l'incidenza e la gravità degli effetti collaterali siano direttamente proporzionali alla dose ed alla durata della somministrazione di etoricoxib.
Tutto il trattamento dovrebbe essere supervisionato dal proprio medico, il quale dovrebbe a sua volta accertare lo stato di salute complessivo del paziente e specifico per organi quali il fegato, il rene ed il sistema cardiovascolare.
Particolare cautela nella somministrazione di ARCOXIA ® dovrebbe essere riservata a pazienti affetti da patologie gastro-intestinali, cardiovascolari, epatiche e renali, nota la maggior suscettibilità verso gli effetti collaterali della terapia antinfiammatoria.
L'eventuale comparsa di effetti collaterali, dovrebbe allarmare il paziente, il quale dopo aver consultato il proprio medico potrebbe prendere in considerazione la possibilità di sospendere la terapia in atto.
ARCOXIA ® contiene lattosio, pertanto risulta sconsigliato in pazienti affetti da intolleranza al lattosio, deficit enzimatico di lattasi o sindrome da malassorbimento glucosio-galattosio.

Data la capacità del'etoricoxib di compromettere momentaneamente la vigilanza e la capacità di concentrazione del paziente, sarebbe indicato evitare la guida di autoveicoli o l'utilizzo di macchinari in seguito all'assunzione di ARCOXIA ® .


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assenza di trial clinici in grado di caratterizzare il profilo di sicurezza dell'etoricoxib per la salute fetale e la presenza invece di dati sperimentali che dimostrano una potenziale attività tossica dei coxib nei confronti del feto, spingono le case farmaceutiche e la agenzie internazionali a controindicare l'assunzione di ARCOXIA ® durante la gravidanza.
In maniera analoga, vista la possibilità di reperire il principio attivo in concentrazioni significative nel latte materno, sarebbe opportuno evitare l'assunzione di questo farmaco anche nel successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Il metabolismo epatico a cui è sottoposto l'etoricoxib da un lato, i numerosi risvolti biologici della terapia con FANS selettivi dall'altro, espone il paziente sottoposto a terapia con ARCOXIA ® a numerose possibili interazioni farmacologiche, alcune delle quali clinicamente rilevanti.
Per questo motivo il paziente dovrebbe prestare particolare attenzione alla contestuale assunzione di :

Al contempo sarebbe utile considerare anche gli effetti dell'etoricoxib sul metabolismo di altri farmaci, come antidepressivi, neurolettici ed antiaritmici, la cui contemporanea somministrazione potrebbe variarne sensibilmente le caratteristiche terapeutiche.

Controindicazioni ARCOXIA ® Etoricoxib

L'utilizzo di ARCOXIA ® è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, insufficienza epatica e renale, patologie infiammatorie croniche dell'intestino, ulcera peptica, insufficienza cardiaca congestizia, cardiopatia ischemia ed arteriopatie e vasculopatie sia centrali che periferiche.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

Nonostante la selettività d'azione dell'etoricoxib abbia limitato notevolmente i potenziali danni istologici a carico della mucosa gastro-enterica, l'assunzione di ARCOXIA ® non è priva di effetti collaterali, la cui incidenza sembra direttamente proporzionale alle durata della terapia ed alle dosi utilizzate.
Tra le reazioni avverse più frequenti si è potuta descrivere la presenza di capogiri, cefalea, palpitazioni, disturbi gastrointestinali quali nausea, flatulenza e dolore addominale, epatotossicità, nefrotossicità, astenia e sintomi simil-influenzali, ipertensione, disturbi della vista e dell'udito, patologie cardiache e vascolari e reazioni da ipersensibilità sia cutanee che vascolari.

Note

ARCOXIA ® è  un farmaco soggetto a prescrizione medica obbligatoria.



Ultima modifica dell'articolo: 06/10/2016