ADONA ® Carbazocromo solfonato sodico

ADONA ® è un farmaco a base di Carbazocromo solfonato sodico.

GRUPPO TERAPEUTICO: Antiemorragici - Emostatici.

ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico

Indicazioni ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico

ADONA ® è utilizzato nella prevenzione e nel trattamento delle emorragie associate a stati di fragilità capillare.

Meccanismo d'azione ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico

Il carbazocromo sulfonato sodico, assunto per os tramite ADONA ® viene assorbito a livello gastro-intestinale, raggiungendo le massime concentrazioni plasmatiche dopo circa 2 ore dall'assunzione.
Studi di farmacocinetica con principio attivo radiomarcato hanno dimostrato come il carbazocromo possa distribuirsi rapidamente in tutto l'organismo, ad eccezione del sistema nervoso, concentrandosi prevalentemente a livello renale, cutaneo, connettivale e cardiaco.
Al contrario degli altri farmaci antiemorragici, che agiscono essenzialmente sulle capacità coagulative e trombotiche del sangue, il carbazocromo - pur non interferendo con questi meccanismi - è in grado di ridurre sia la frequenza che il tempo di emorragia.
L'azione alla base del suo effetto terapeutico sembra associata alla capacità di normalizzare le strutture vascolari, aumentandone la resistenza e riducendone la permeabilità.
Queste caratteristiche fanno dell' ADONA ® un farmaco particolarmente indicato nel trattamento della fragilità vascolare e della sintomatologia associata.

Studi svolti ed efficacia clinica

CARBAZOCROMO NEL TRATTAMENTO DELLA MALATTIA EMORROIDARIA

Eur Rev Med Pharmacol Sci. 2000 Jan-Apr;4(1-2):21-4.

Double-blind, randomized clinical trial of troxerutin-carbazochrome in patients with hemorrhoids.

Squadrito F, Altavilla D, Oliaro Bosso S.


La malattia emorroidaria è una condizione patologica caratterizzata dall'infiammazione, e in alcuni casi da prolassi e sanguinamenti, delle vene del plesso emorroidario. Questa patologia decisamente fastidiosa può essere efficacemente controllata dalla somministrazione di vasoprotettori come carbazocromo e troxerutina.


2.L'INEFFICACIA DEL CARBAZOCROMO NEL PREVENIRE LO SHOCK NELLA DENGUE

J Pediatr. 1997 Oct;131(4):525-8.

Failure of carbazochrome sodium sulfonate (AC-17) to prevent dengue vascular permeability or shock: a randomized, controlled trial.

Tassniyom S, Vasanawathana S, Dhiensiri T, Nisalak A, Chirawatkul A.


La dengue è una patologia virale trasmessa dai flaviviridae, dal decorso clinico particolarmente infausto. Oltre alla comune reazione febbrile, è possibile descrivere una reazione emorragica caratterizzata dalla produzione di citochine infiammatorie, responsabili dell'aumento della permeabilità vascolare e della fragilità vascolare alla base dello shock. Diversi gruppi di ricerca hanno pensato che gli effetti biologici del carbazocromo potessero migliorare il decorso della patologia, prevenendo lo shock, ma purtroppo la sperimentazione in doppio cieco non ha portato ai risultati attesi.


3. MECCANISMO MOLECOLARE DEL CARBAZOCROMO

Naunyn Schmiedebergs Arch Pharmacol. 2003 Sep;368(3):175-80. Epub 2003 Aug 20.

Carbazochrome sodium sulfonate (AC-17) reverses endothelial barrier dysfunction through inhibition of phosphatidylinositol hydrolysis in cultured porcine endothelial cells.

Sendo T, Itoh Y, Aki K, Oka M, Oishi R.


L'efficacia vasoprotettiva del carbazocromo è stata testata su colture cellulari di endotelio aortico sottoposte a stress da triptasi, trombina, bradichinina ed alti agenti pro infiammatori. Il principio attivo in questione si è dimostrato particolarmente efficace nel preservare la struttura dell'endotelio, riducendone la permeabilità e regolando l'azione di alcuni enzimi coinvolti nel processo di trasmissione del segnale intracellulare.

Modalità d'uso e posologia

ADONA ® compresse da 25 mg di carbazocromo solfonato sodico o polvere per soluzione orale da 50mg: la formulazione del dosaggio dev'essere valutata dal medico tenendo conto della condizione fisio-patologica, della gravità della patologia e degli obiettivi terapeutici del paziente.
E' importante quindi il consulto del proprio medico.

IN OGNI CASO, PRIMA DELL'ASSUNZIONE DI ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico - è NECESSARIA LA PRESCRIZIONE ED IL CONTROLLO DEL PROPRIO MEDICO.

Avvertenze ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico

La somministrazione di ADONA ® dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico.
L'assunzione del farmaco dovrebbe essere sospesa in caso di rash cutanei, orticaria o qualsiasi altro segno indice di sensibilizzazione nei confronti del principio attivo o di uno dei suoi componenti.
ADONA ® non sembra alterare le capacità percettive del paziente, non influenzando le normali capacità di guida di autoveicoli o di utilizzo di macchinari.


GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO

L'assenza di studi relativi alla sicurezza e all'efficacia del carbazocromo solfonato sodico sulla salute del feto, non permette di valutare il profilo di sicurezza del farmaco quando assunto in gravidanza. Pertanto, se ne sconsiglia l'uso sia durante il periodo di gravidanza che durante il successivo periodo di allattamento al seno.

Interazioni

Al momento i vari studi di farmacocinetica non hanno evidenziato interazioni potenzialmente pericolose con altri principi attivi.

Controindicazioni ADONA ® - Carbazocromo solfonato sodico

ADONA ® non dev'essere somministrato in caso di accertata ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti.

Effetti indesiderati - Effetti collaterali

ADONA ® sembra essere ben tollerato dai vari pazienti, con la presenza di effetti collaterali lievi e transitori quali disturbi gastro-intestinali ed inappetenza.
E' tuttavia possibile, in seguito all'assunzione di ADONA ® la comparsa di evidenti segni di sensibilizzazione, come rash cutanei, orticaria e fotosensibilità, che suggeriscono l'immediata sospensione del farmaco.

Note

ADONA ® èvendibile solo sotto prescrizione medica.