Farmaci per Curare il Mollusco Contagioso

Definizione

Il mollusco contagioso è una patologia su base infettiva che coinvolge la pelle e, talvolta, anche le mucose. Più nel dettaglio, la patologia è provocata da un virus.
Il mollusco contagioso può colpire sia gli adulti, sia i bambini.

Cause

Come accennato, il mollusco contagioso è provocato da un'infezione sostenuta da un virus a DNA: il Molluscum contagiosum virus, anche conosciuto con il semplice acronimo MCV.
La trasmissione del virus avviene per semplice contatto con la pelle e/o con le mucose d'individui infetti, quindi anche attraverso i rapporti intimi. Infatti, il mollusco contagioso rientra nella lista delle malattie sessualmente trasmissibili.
L'MCV può trasmettersi anche attraverso l'uso promiscuo di lenzuola o asciugamani di soggetti infetti, oppure con la condivisione della doccia o della vasca da bagno con individui che hanno contratto il virus.

Sintomi

I sintomi scatenati dal mollusco contagioso coinvolgono soprattutto la cute sulla quale si formano delle piccole papule indolori e dalla consistenza soffice.
Generalmente, le papule compaiono su viso, tronco e arti nei bambini, mentre negli adulti compaiono soprattutto su pube, pene o vulva.
Benché le lesioni papulose siano indolori nella maggioranza delle persone colpite, talvolta, poterebbero infiammarsi e dare origine a prurito o lieve dolore.


Le informazioni sui Farmaci e Cura non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci e Cura.

Farmaci

Nei soggetti dotati di un sistema immunitario funzionante, il mollusco contagioso tende ad autorisolversi, anche se il periodo di guarigione può durare molto: da alcuni mesi fino ad alcuni anni.
I pazienti immunocompromessi, invece, necessitano di un trattamento farmacologico, poiché il loro sistema immunitario non  è in grado di contrastare l'infezione da sé.
Comunque, si consiglia di trattare la malattia in qualsiasi caso e indipendentemente dalle condizioni del proprio sistema immunitario, in modo tale da velocizzare la guarigione e in modo da evitare il contagio di altri individui.
Il mollusco contagioso può essere trattato con gli stessi farmaci impiegati per la cura delle verruche, fra cui acido salicilico, podofillotossina e tretinoina. Inoltre, sembra che anche il trattamento a base di imiquimod sia efficace nel contrastare l'infezione.
Se il trattamento farmacologico risulta inefficace, allora il medico può decidere di ricorrere a trattamenti alternativi quali la raschiatura della lesione, la crioterapia, la laser terapia o la decolorazione con agenti chimici specifici.


Mollusco Contagioso

Vedi Altre Foto Mollusco Contagioso


Di seguito sono riportati i farmaci maggiormente impiegati nella terapia contro il mollusco contagioso ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura.

Acido salicilico

L'acido salicilico (Duofilm ®) è un farmaco cheratolitico che può essere utilizzato per il trattamento di diverse affezioni cutanee. È impiegato soprattutto contro acne, calli, duroni e verruche, ma si è rivelato utile anche nel trattamento del mollusco contagioso. È somministrato sotto forma di crema per uso cutaneo che deve essere applicata direttamente sulle lesioni una volta al giorno, oppure secondo prescrizione medica.
L'acido salicilico è disponibile in formulazioni farmaceutiche sia da solo, sia in associazione ad altri principi attivi, quale, ad esempio, l'acido lattico.

Tretinoina

Tretinoina (Airol ®) è il nome che si utilizza per indicare la forma acida della vitamina A. È un farmaco che svolge un'azione di tipo cheratolitico e viene impiegato soprattutto per il trattamento dell'acne volgare. Tuttavia, la tretinoina si è mostrata efficace anche nel trattare verruche e mollusco contagioso.
È disponibile sotto forma di crema o soluzione cutanea che deve essere applicata sulle lesioni 1-2 volte al dì, oppure secondo il giudizio del medico.
Va ricordato che la tretinoina non deve essere utilizzata dalle donne in gravidanza, poiché è teratogena. A scopo precauzionale, anche le madri che allattano al seno non devono assumere il medicinale.
Inoltre, durante la terapia con tretinoina si deve assolutamente evitare l'esposizione alla luce solare e ai raggi UV.

Podofillotossina

La podofillotossina (Wartec ®, Condyline ®) è un farmaco antivirale normalmente utilizzato nella terapia delle verruche genitali, ma che si è rivelato utile anche nella cura del mollusco contagioso.
È disponibile in formulazioni farmaceutiche per uso cutaneo, quali creme e soluzioni cutanee. Generalmente, si consiglia di applicare il prodotto direttamente sulle zone interessate due volte al giorno.

Imiquimod

L'imiquimod (Aldara ®, Imunocare) è un farmaco immunomodulatore normalmente impiegato nel trattamento delle verruche genitali, ma sembra sia efficace anche per la cura del mollusco contagioso.
È disponibile sotto forma di crema per uso cutaneo che deve essere applicata in corrispondenza delle lesioni. Generalmente, si consiglia di applicare il prodotto tre volte a settimana. Ad ogni modo, la posologia esatta d'imiquimod deve essere stabilita dal medico su base individuale.


« 1 2 3 4 »


Ultima modifica dell'articolo: 02/09/2016