Farmaci per Curare la Gengivite

Definizione

La gengivite consiste in un'infiammazione a carico delle gengive: si tratta di un disagio gengivale di semplice risoluzione, che tuttavia non dev'essere sottostimato, dato che una gengivite trascurata può essere l'inizio di vere e proprie patologie, come la piorrea (o parodontite). Fondamentale è la prevenzione, dunque un'accurata igiene orale quotidiana associata a frequenti controlli dal dentista.

Cause

Le cause della gengivite risiedono essenzialmente nell'accumulo di placca sulla superficie dei denti e delle gengive: la placca è un film appiccicoso ed opalescente, terreno ideale di proliferazione per i batteri. Il rischio di contrarre gengivite aumenta in caso di gravidanza, diabete, tabagismo, abuso di alcolici, assunzione smodata di corticosteroidi ed antidepressivi, igiene dentale trascurata e predisposizione genetica.


Anche un deficit di vitamine può favorire l'infiammazione orale, creando gengivite

Sintomi

Negli stadi iniziali, la gengivite esordisce con una blanda irritazione ed infiammazione a carico delle gengive, tendenti al sanguinamento durante la pulizia. Il paziente affetto da gengivite, lamenta spesso alitosi, che diviene più marcata proporzionalmente alla gravità della malattia. Una gengivite trascurata degenera in piorrea, quindi aumenta esponenzialmente il rischio di caduta dei denti.


Le informazioni sui Farmaci per la cura della Gengivite non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci per la cura della Gengivite.

Farmaci

Allo stadio iniziale, la gengivite è facilmente reversibile; tuttavia, quando sottovalutata, l'infiammazione alle gengive si estende, creando un danno sempre maggiore. Data la facilità di risoluzione della gengivite al suo esordio, e la difficoltà di guarigione quando trascurata, è doveroso sottolineare nuovamente l'importanza dell'igiene orale quotidiana, che dev'essere ripetuta almeno tre volte durante la giornata, e del controllo periodico dal dentista.

 

Il trattamento d'igiene dentale a casa prevede di:

L'igiene dentale professionale consiste nella:

  • pulizia dentale volta alla rimozione della placca e del tartaro
  • ripetizione della pulizia due volte all'anno

 

Il trattamento farmacologico per la cura della gengivite prevede di assumere formulazioni farmacologiche a base di battericidi e sostanze antinfiammatorie, come steroidi (applicazione topica) ed antisettici (sostanze ad azione disinfettante).

 

Di seguito sono riportate le classi di farmaci maggiormente impiegate nella terapia contro la gengivite, ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura:

  • Idrocortisone (es. Cortison CHEM, Idroco A ECB): questo farmaco appartiene alla classe dei corticosteroidi: in caso di gengivite, va applicato localmente, sottoforma di crema o pasta dentale. Il prodotto è utile per ridurre l'infiammazione. Si raccomanda di applicarlo direttamente sulla gengiva infiammata, due o tre volte al giorno, dopo i pasti e prima di andare a dormire. In generale, si consiglia di applicare anche un'ulteriore dose abbondante di farmaco senza farlo assorbire, in modo da creare una sorta di pellicola protettiva sulla superficie del dente. In caso di mancato miglioramento dopo 7 giorni di terapia, si raccomanda di cambiare farmaco. L'idrocortisone è spesso reperibile in associazione ad antibiotici, come neomicina e polimixina B (es. Mixotone).
  • Clorexidina (es. Disinfene crema, Golasan collutorio): risciacquare i denti con 15 ml di prodotto, due volte al giorno, dopo averli spazzolati accuratamente con il dentifricio. Si raccomanda di trattenere il collutorio a base di clorexidina in bocca per almeno 30 secondi, prima di espellerlo. Il farmaco viene utilizzato in terapia per la gengivite per merito delle sue proprietà disinfettanti ed antinfiammatorie. Non deglutire il collutorio.

Talvolta, viene richiesta una supplementazione vitaminica, dal momento che la carenza di alcune importantissime vitamine può contribuire ad accentuare l'infiammazione a carico delle gengive.

 

Note: anche un utilizzo eccessivo di collutori e di dentifrici particolarmente aggressivi può paradossalmente contribuire ad accentuare il problema della gengivite: si raccomanda, pertanto, di utilizzare sempre i prodotti per l'igiene dentale con moderazione e di scegliere dentifrici di qualità.


« 1 2 3 4 5 »