Farmaci per Curare la Dermatite

Definizione

Con il termine "dermatite" ci si riferisce in modo generico a un insieme di patologie della cute, caratterizzate soprattutto da fenomeni infiammatori.
Esistono diverse tipologie di dermatite: seborroica, atopica (conosciuta anche come eczema atopico o dermatite eczematosa), allergica (altrimenti detta dermatite da contatto), erpetiforme (o dermatite di Duhring), periorale, polimorfa solare e da pannolino.

Cause

Le cause scatenanti la malattia sono diverse per ciascun tipo di dermatite.
I fattori che favoriscono l'insorgenza della patologia possono essere le infezioni (come nel caso della dermatite seborroica), il contatto con sostanze irritati o con allergeni (come nel caso della dermatite allergica), la predisposizione genetica (come nel caso della dermatite atopica e della dermatite erpetiforme) o l'esposizione alla luce del sole (come nel caso della dermatite polimorfa solare).
Lo sviluppo della dermatite da pannolino, invece, è favorito soprattutto dal continuo sfregamento del pannolino sulla cute e dal prolungato contatto con urine e feci.
La causa scatenante la dermatite periorale, invece, è ancora oggetto di discussione. Alcuni sostengono che possa essere una complicazione della rosacea (un'altra patologia cutanea). Altri ancora, sostengono che l'applicazione topica di farmaci corticosteroidi e l'utilizzo di prodotti dentali contenenti fluoro rivestano un ruolo importante nello sviluppo della malattia.
Ulteriori fattori che possono contribuire allo sviluppo dei diversi tipi di dermatite sono lo stress, le carenze o gli eccessi alimentari, le intolleranze alimentari (come nel caso della dermatite erpetiforme) e i fattori ambientali.

Sintomi

Naturalmente, anche i sintomi sono diversi in funzione del tipo di dermatite.
Alcuni di questi sintomi, però, sono riscontrabili in tutte le forme di dermatite e consistono in: arrossamento, prurito e/o dolore, gonfiore cutaneo e presenza di lesioni o vesciche.
I sintomi più specifici, invece, sono:

Dieta

Le informazioni sui Farmaci per Curare la Dermatite non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci per Curare la Dermatite.

Farmaci

Il trattamento della dermatite varia in funzione della forma di cui si soffre.
Nel caso la dermatite sia provocata da un agente esterno (come sostanze irritanti, allergeni, luce solare, ecc.), la prima cosa da fare è di evitare il contatto e/o l'esposizione all'agente stesso.
Inoltre, fattori molto importanti per il controllo dei sintomi della dermatite sono la dieta - che deve essere equilibrata e ricca di vitamine, fondamentali per la salute della pelle - e l'accurata igiene personale. Dopo la quotidiana detersione, inoltre, anche l'applicazione di prodotti emollienti e umettanti può essere utile per dare sollievo e per rendere morbidi gli strati superficiali della cute.


Farmaci Dermatite

Di seguito sono riportati alcuni dei farmaci maggiormente impiegati nella terapia contro le varie tipologie di dermatite ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura.

Dermatite seborroica

La dermatite seborroica è causata da un'infezione fungina sostenuta da Malassezia furfur. Il trattamento di questa forma di dermatite prevede l'utilizzo di formulazioni detergenti a base di acido salicilico, zinco, selenio e catrame di carbone.
Nei casi di dermatite seborroica più gravi, invece, il medico può prescrivere preparazioni farmaceutiche per uso topico a base di corticosteroidi o antifungini.

Fra gli antimicotici maggiormente impiegati, ricordiamo il ketoconazolo (Triatop ®, Nizoral ®). È disponibile sotto forma di gel, schiuma, crema o shampoo. Quando impiegato sotto forma di gel, si consiglia di applicare il prodotto direttamente sulla zona interessata una volta al giorno, per un periodo di due settimane.
Per informazioni più dettagliate sulla cura della dermatite seborroica si rimanda all'articolo dedicato "Farmaci per la Cura della Dermatite seborroica".

Dermatite atopica (eczema atopico)

La dermatite atopica è una patologia causata da diversi fattori, fra i quali spiccano la predisposizione genetica e i fattori ambientali che circondano gli individui che ne sono affetti.
Il trattamento della dermatite atopica prevede l'applicazione di sostanze emollienti e di preparazioni farmaceutiche per uso cutaneo a base di corticosteroidi. Fra gli antinfiammatori steroidei che possono essere utilizzati per il trattamento della dermatite atopica, ricordiamo:

  • Idrocortisone (Locoidon ®, Dermirit ®): si consiglia di applicare il prodotto per uso cutaneo a base d'idrocortisone direttamente sulla zona interessata, una o due volte al giorno, secondo la prescrizione del medico.
  • Desametasone (Dermadex ®): quando si utilizza la crema a base di desametasone, si consiglia di eseguire due o tre applicazioni al giorno, direttamente sulla zona interessata. La durata del trattamento deve essere stabilita dal medico. Nei casi più gravi di dermatite atopica, il desametasone può essere utilizzato anche per via sistemica (Decadron ®, Soldesam ®).

Se il prurito causato dalla dermatite atopica è particolarmente fastidioso, il medico può decidere di somministrare anche farmaci antistaminici per via orale.
Nella cura della dermatite atopica, inoltre, può essere utile anche l'esposizione controllata ai raggi UVA e UVB.
Per maggiori informazioni riguardanti il trattamento della dermatite atopica, si rimanda all'articolo già presente su questo sito "Farmaci per la cura dell'Eczema".

Dermatite allergica

Questa forma di dermatite è causata da un'eccessiva reazione del sistema immunitario, che si verifica in seguito al contatto con determinati tipi di allergeni.
Pertanto, gli individui che sviluppano la dermatite allergica devono, innanzitutto, evitare il contatto con l'allergene, anche se questo, purtroppo, non sempre è possibile.
Generalmente, in caso di dermatite allergica, il medico prescrive preparazioni farmaceutiche per uso cutaneo a base di corticosteroidi. Gli antinfiammatori steroidei che possono essere utilizzati per il trattamento della dermatite allergica sono gli stessi che possono essere impiegati nel trattamento della dermatite atopica (quindi, desametasone, idrocortisone, ecc.).

Dermatite erpetiforme (dermatite di Duhring)

Questo particolare tipo di dermatite è direttamente correlato alla celiachia. Infatti, se una persona sviluppa questa forma di dermatite, significa che è affetta anche da celiachia. Tuttavia, non è vero il contrario, poiché non necessariamente un individuo celiaco sviluppa questa patologia cutanea.

La dermatite erpetiforme può essere, quindi, considerata come la manifestazione cutanea di un'intolleranza alimentare. Va ricordato, inoltre, che lo sviluppo, sia della celiachia, sia della dermatite erpetiforme, è strettamente correlato alla presenza di una ben precisa predisposizione genetica.
Visto il legame con la celiachia, i pazienti che manifestano dermatite erpetiforme devono assolutamente seguire una dieta priva di glutine.
Nel caso in cui il cambio di dieta non sia sufficiente a controllare la malattia cutanea, allora il medico può decidere di prescrivere la somministrazione di dapsone (un farmaco ad azione immunomodulatrice che trova impiego anche nel trattamento della lebbra). La dose di farmaco da somministrare dovrà essere stabilita dallo stesso medico su base individuale per ciascun paziente.

Dermatite periorale

La causa esatta che scatena l'insorgenza della dermatite periorale non è ancora stata chiarita del tutto. Ad ogni modo, il trattamento di questa malattia prevede l'interruzione di eventuali terapie a base di corticosteroidi per uso topico e la sospensione dell'uso di prodotti dentali contenenti fluoro.
I farmaci comunemente utilizzati nel trattamento della dermatite periorale sono antibiotici somministrati per via topica o per via orale. Fra questi ricordiamo:

  • Eritromicina (Eryacne ®): l'eritromicina è un farmaco appartenente alla classe dei macrolidi, che può essere impiegato nel trattamento della dermatite periorale sotto forma di formulazioni farmaceutiche per uso cutaneo.
    Quando si utilizza il gel a base di eritromicina, si consiglia di applicare il prodotto direttamente sulla zona interessata due volte al giorno, oppure secondo la prescrizione del medico.
  • Metronidazolo (Rosiced ®, Rozex ®): il metronidazolo è un farmaco antibiotico che - sotto forma di crema, gel o emulsione cutanea - viene utilizzato nelle manifestazioni papulopustolose della rosacea, ma trova impiego anche nel trattamento della dermatite periorale. Generalmente, si consiglia l'applicazione di un'adeguata quantità di prodotto in corrispondenza delle zone interessate dalla malattia, una o due volte al giorno, oppure secondo il giudizio del medico.
  • Doxiciclina (Bassado ®, Miraclin ®): la doxiciclina è un antibiotico appartenente alla classe delle tetracicline. Per la cura della dermatite periorale, viene abitualmente somministrata per via orale. La dose di farmaco da assumere deve essere stabilita dal medico. Il trattamento, generalmente, ha una durata di 6-8 settimane.

Dermatite polimorfa solare

La dermatite polimorfa solare è dovuta a una risposta insolita della cute all'esposizione alle radiazioni ultraviolette. Infatti, in seguito a quest'esposizione, si assiste al rilascio di mediatori chimici che scatenano un'infiammazione cutanea, accompagnata da prurito e dalla formazione di vescicole o papule eritematose.
Il trattamento della dermatite polimorfa solare prevede di moderare l'esposizione al sole e - se il medico lo ritiene necessario - la somministrazione di farmaci corticosteroidi, in modo tale da controllarne i sintomi, quali il prurito e le altre manifestazioni cutanee. Gli antinfiammatori steroidei che possono essere utilizzati per il trattamento di questa forma di dermatite sono analoghi a quelli precedentemente descritti per la cura della dermatite atopica.

Dermatite da pannolino

Se la dermatite da pannolino non è complicata da eventuali infezioni, il suo trattamento prevede di mantenere la zona asciutta e pulita e di applicare una pasta all'ossido di zinco per curare l'irritazione cutanea che si è sviluppata.

Se, invece, la dermatite da pannolino è complicata da concomitanti infezioni, allora è necessario un trattamento farmacologico. In questi casi, il medico può decidere di prescrivere:

  • Corticosteroidi, come l'idrocortisone (Locoidon ®, Dermirit ®) per uso cutaneo. Il suo utilizzo, tuttavia, deve essere limitato ai casi in cui l'irritazione è molto grave e non migliora con trattamenti alternativi. L'esatta posologia d'idrocortisone deve essere stabilita dal medico che dovrà, inoltre, tenere sotto controllo il bambino per tutta la durata del trattamento.
  • Antibiotici somministrati per via orale o per via topica. Quando la dermatite è complicata da un'infezione di tipo batterico, il medico può prescrivere la somministrazione di antibiotici per debellare l'infezione stessa. A tal proposito, è fondamentale identificare il battere responsabile dell'infezione, in modo tale da istituire la terapia antibiotica più idonea per contrastarlo.
  • Antimicotici somministrati per via topica. Questi farmaci possono essere prescritti dal medico qualora la dermatite da pannolino sia accompagnata da un'infezione fungina. Anche in questo caso - per poter istituire il trattamento più adeguato per contrastare l'infezione - è molto importante determinare il tipo di fungo che l'ha causata.

Ultima modifica dell'articolo: 22/11/2016