Farmaci per Curare la Dermatite seborroica

Definizione

Si definisce “dermatite seborroica” un processo infiammatorio molto comune, che interessa spesso (ma non esclusivamente) il cuoio capelluto; detta anche eczema seborroico, la dermatite in esame può coinvolgere anche sopracciglia e aree paranasali. La dermatite seborroica viene spesse volte confusa per rosacea.

Cause

Tra gli elementi causali maggiormente coinvolti nella manifestazione della dermatite seborroica, si ricordano: assunzione di corticosteroidi, clima eccessivamente caldo e umido, familiarità, malattie autoimmunitarie, scarsa/scorretta igiene (utilizzo di detergenti aggressivi), stress, variazioni ormonali, tricotillomania. Ad ogni modo, tutte queste cause sono strettamente correlate ad un fungo, Malassezia furfur, responsabile dell'irritazione e della desquamazione della cute.

Sintomi

La dermatite seborroica tende a comparire in aree in cui la pelle risulta particolarmente grassa; nei bambini, questa condizione pseudo-patologica è nota come crosta lattea (desquamazione cutanea evidente, crosticine untuose e giallastre, pelle arrossata). Negli adulti, la dermatite seborroica provoca desquamazione, deposito di scagliette o crosticine sulla pelle, forfora, prurito, rossore, lesioni cutanee e, talvolta, alopecia.


Le informazioni sui Farmaci per la cura della Dermatite seborroica non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci per la cura della Dermatite seborroica.

Farmaci

La desquamazione e la secchezza della pelle e del cuoio capelluto, tipici segni della dermatite seborroica, possono essere trattati con shampoo antiforfora e detergenti appositi; si consiglia, inoltre, di utilizzare scrub, in modo da grattare le cellule morte, depositate sulla pelle. Qualora i sintomi che accompagnano la dermatite seborroica siano particolarmente aggressivi, è possibile iniziare una duplice terapia, applicando  perciò formulazioni ad applicazione topica ed assumendo per bocca farmaci specifici.
Tra i principi attivi più utilizzati nelle formulazioni detergenti, si ricordano: acido salicilico, zinco, catrame di carbone, selenio. Per i casi di dermatite seborroica particolarmente aggressiva, possono essere prescritti shampoo o lozioni più potenti, formulati con corticosteroidi, chetoconazolo o sostanze immunomodulatrici.
Quando si prescrive o si consiglia un prodotto di questo tipo, è doveroso istruire il soggetto sulla modalità d'impiego: lo shampoo, per esempio, va distribuito sul cuoio capelluto in piccole dosi, e dev'essere massaggiato energicamente.

 

Di seguito sono riportate le classi di farmaci maggiormente impiegate nella terapia contro la dermatite seborroica, ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura:

  • Idrocortisone (es. Locoidon, Colifoam):  si tratta di un farmaco steroide ad applicazione topica. Si raccomanda di applicare la soluzione nell'area affetta da dermatite seborroica una volta al giorno; la terapia va protratta per alcune settimane, dato che i primi miglioramenti sono osservabili almeno dopo 7 giorni.
  • Desametasone (es. Decadron, Soldesam)  e prednisone (es. Deltacortene, Lodotra): questi corticosteroidi sono consigliati per le forme gravi di dermatite seborroica, specialmente se correlate a disturbi immunitari. La posologia va stabilita dal medico.
  • Ciclopirox (es. Fungizone): antifungino ad applicazione topica. Sottoforma di gel, si raccomanda di applicare il prodotto due volte al giorno per 4 settimane; il farmaco è reperibile anche sottoforma di shampoo 1%: applicare il prodotto (5mg, corrispondenti a circa un cucchiaino  da tè, o due se si tratta di capelli lunghi) sui capelli bagnati. Frizionare energicamente in modo da formare una schiuma persistente; dopodiché lasciare riposare 3 minuti. Evitare il contatto con gli occhi.
  • Ketoconazolo (es. Triatop, Nizoral, Asquam): reperibile sottoforma di gel, schiuma e crema. La crema e la schiuma (entrambe al 2%) devono essere applicate sul cuoio capelluto due volte al giorno per 4 settimane, o fino a quando la dermatite seborroica non è più osservabile. Il gel 2% va applicato nell'area interessata da dermatite seborroica una volta al giorno per 2 settimane.
  • Solfato di selenio (es. Selsun Blu Antiforfora): il prodotto è disponibile sia come shampoo (1-2,25 %), sia come schiuma, per applicazione topica. Lo shampoo va generalmente utilizzato due volte a settimana; successivamente, lavare i capelli con lo shampoo a base di selenio ogni 2-4 settimane. Non è necessario utilizzare troppo spesso questa formulazione per tenere sotto controllo i sintomi da dermatite seborroica. In alternativa, la schiuma va applicata sul cuoio capelluto o sull'area interessata dalla dermatite seborroica due volte al giorno.
  • Zinco piritione (es. Lunaderm Mousse Igienizzante): viene utilizzato prevalentemente per prevenire l'alopecia causata da dermatite seborroica. Gli shampoo a base di zinco piritione sono classificati come antiseborroici, ed agiscono rallentando la sintesi delle cellule della pelle, quindi attenuando il disturbo.
« 1 2 3 »


Ultima modifica dell'articolo: 02/09/2016