Farmaci per Curare la Dermatite da Pannolino

Definizione

La dermatite da pannolino è una patologia infiammatoria della pelle che può colpire i bambini portatori di pannolino.
Questa particolare forma di dermatite è anche conosciuta come eritema da pannolino, oppure come irritazione da pannolino.

Cause

La causa principale che provoca l'insorgenza della dermatite da pannolino è il prolungato contatto della cute del bambino con le proprie urine e, soprattutto, con le proprie feci, ma non solo. Infatti, la dermatite da pannolino può anche essere provocata da un'irritazione dovuta ai materiali di cui è fatto il pannolino stesso.

Sintomi

La dermatite da pannolino si manifesta con sintomi che possono interessare le natiche, la zona dei genitali, l'inguine e le cosce del bambino. Tali sintomi consistono in gonfiore, rossore e calore della pelle, eritema, pelle secca, prurito e/o dolore, formazione di squame, pustole o placche.
Inoltre, in alcuni casi, la dermatite da pannolino può essere complicata da infezioni fungine o batteriche.


Le informazioni sui Farmaci e Cura non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci e Cura.

Farmaci

Per scongiurare l'insorgenza della dermatite da pannolino è fondamentale cambiare tempestivamente il pannolino e mantenere la zona asciutta e accuratamente detersa.
Se la dermatite è già comparsa e non è complicata da alcun tipo d'infezione - prima di ricorrere a un qualsiasi tipo di trattamento farmacologico - il medico può consigliare l'applicazione di una crema a base di ossido di zinco. Questo tipo di crema, infatti, è in grado sia di curare, sia di prevenire l'eritema da pannolino, e non richiede la ricetta medica per la sua dispensazione.
Nei casi in cui, invece, la dermatite da pannolino sia grave e non risponda ai sopra descritti trattamenti, allora il pediatra potrebbe decidere di ricorrere all'uso di farmaci corticosteroidi per uso topico.
Infine, se la dermatite è complicata da infezioni batteriche o fungine, naturalmente, il medico istituirà un'appropriata terapia antibatterica o antifungina, volta debellare la stessa infezione.


Farmaci Dermatite da Pannolino

Di seguito sono riportate le classi di farmaci maggiormente impiegate nella terapia contro la dermatite da pannolino ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura.

Corticosteroidi

Nel caso in cui la dermatite da pannolino si sia aggravata in modo particolare e/o nel caso in cui sia refrattaria ad altri tipi di trattamenti, il pediatra può decidere di intervenire prescrivendo corticosteroidi per uso cutaneo.
I corticosteroidi per uso cutaneo, infatti, sono potenti farmaci antinfiammatori con indicazioni terapeutiche per il trattamento di differenti forme di dermatite. Tuttavia, a causa dei loro non indifferenti effetti collaterali, si cerca di limitarne il più possibile l'impiego nella prima infanzia.
Ad ogni modo, se è assolutamente necessario intraprendere la terapia a base di corticosteroidi nei bambini, questa deve essere effettuata solo ed esclusivamente sotto lo stretto controllo del medico.
Fra i diversi principi attivi che si possono impiegare, ricordiamo l'idrocortisone (Locoidon ®, Lenirit ®, Cortidro ®, Scalpicin ®), un corticosteroide disponibile sotto forma di crema, unguento, soluzione ed emulsione cutanea. La frequenza delle applicazioni e la durata del trattamento con questo farmaco dovranno essere stabilite dal medico, pertanto, è fondamentale seguire le indicazioni da esso fornite.
Infine, è molto importante ricordare che l'utilizzo dell'idrocortisone (e più in generale di tutti i corticosteroidi) è generalmente controindicato in caso di concomitanti infezioni batteriche, virali o fungine.

Antimicotici

Quando la dermatite da pannolino è complicata da infezioni fungine, si può intervenire somministrando farmaci antimicotici per uso cutaneo.
Fra i diversi principi attivi che si possono impiegare in caso di dermatiti da pannolino, troviamo il clotrimazolo (Canesten ®). Quando si utilizza la crema per uso cutaneo a base di clotrimazolo, generalmente, si consiglia di applicare il prodotto in piccole quantità direttamente sulla zona interessata 2-3 volte al dì, seguendo attentamente le istruzioni fornite dal medico.
Inoltre, durante la terapia con clotrimazolo si sconsiglia l'utilizzo di pannolini non traspiranti.

Antibiotici

Qualora alla dermatite da pannolino sia associata un'infezione batterica, il pediatra può decidere di prescrivere farmaci antibiotici. Tali farmaci possono essere somministrati sia per via topica, sia per via orale.

A tal proposito, è molto importante l'identificazione del microorganismo responsabile  dell'infezione. In questo modo, infatti, il medico potrà istituire la terapia antibiotica più adeguata per contrastare il suddetto agente infettivo.



Ultima modifica dell'articolo: 02/09/2016