Farmaci per Curare l'Alopecia

Definizione

Comunemente nota come calvizie, l'alopecia indica una condizione caratterizzata dalla progressiva perdita di capelli, sia in termini quantitativi (numero di capelli), che qualitativi (riduzione dello spessore e dell'elasticità del capello). La forma più diffusa è l'alopecia androgenetica, condizione ereditaria tipicamente maschile, fortemente influenzata dalla variazione ormonale; tra le altre forme, si ricordano anche l'alopecia areata e l'alopecia da distiroidismi.

Cause

L'alopecia è pesantemente influenzata dalla componente genetica, ma anche lo stress psico-fisico e gli eventi traumatici influiscono nella comparsa della condizione; inoltre, si è osservato che il calo delle difese immunitarie e le patologie autoimmuni (tiroidite di Hashimoto) favoriscono la patogenesi. Gli uomini sono più colpiti dall'alopecia rispetto alle donne.

 

  • Per manifestarsi, l'alopecia androgenetica necessita di una componente androgenetica → un bambino non può esserne affetto per questo motivo

Sintomi

Il più delle volte, la perdita quantitativa e qualitativa del capello costituisce l'unico sintomo che caratterizza l'alopecia, nonostante alcuni soggetti affetti lamentino spesso fastidio e/o prurito a livello del cuoio capelluto. L'alopecia può colpire anche la barba, le sopracciglia o la peluria che ricopre gli arti. La perdita dei capelli può essere anche totale: l'alopecia androgenetica è irreversibile, mentre quella telogenica (in risposta a forte stress) è generalmente reversibile.

Cure Naturali

Le informazioni sui Farmaci per la cura dell'Alopecia non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Farmaci per la cura dell'Alopecia.

Farmaci

Manifestandosi nell'80% degli uomini, l'alopecia è un problema estetico particolarmente sentito, al punto da sfociare in ripercussioni psicologiche anche importanti; a tal proposito - sebbene si tratti di una condizione pressoché fisiologica del mondo maschile -  i farmaci per arrestare ed invertire il diradamento dei capelli vengono sempre più richiesti. L'alopecia, infatti, è spesso vissuta come un profondo imbarazzo, tanto da ripercuotersi in modo più o meno negativo nella psicologia della persona.

 

Di seguito sono riportate le classi di farmaci maggiormente impiegate nella terapia contro l'alopecia, ed alcuni esempi di specialità farmacologiche; spetta al medico scegliere il principio attivo e la posologia più indicati per il paziente, in base alla gravità della malattia, allo stato di salute del malato ed alla sua risposta alla cura:

 

Per il trattamento dell'alopecia androgenetica maschile, sono utilizzati essenzialmente due farmaci:

  • Finasteride (es. Prostide, Proscar, Propecia, Sitas, Finerid): questo farmaco è autorizzato per la cura dell'alopecia androgenetica nel maschio. Il farmaco agisce inibendo l'enzima 5-alfa-reduttasi (di tipo 2), implicato nella miniaturizzazione del capello (che diventa sottile e fragile). La dose raccomandata è di 1 mg per via orale, da assumere una volta al dì. È doveroso sottolineare che l'efficacia terapeutica del principio attivo non è immediata: l'effetto è osservabile generalmente dopo 3-6 mesi dalla prima assunzione, e al termine della terapia il problema ricompare dopo 6-12 mesi. Come già analizzato, l'alopecia androgenetica è irreversibile.
  • Alfatradiol: similmente alla finasteride, agisce come inibitore dell'enzima 5-alfa-reduttasi, con la differenza che la sua somministrazione avviene per vita topica limitandone gli effetti sistemici; l'efficacia di questo farmaco innovativo sembra essere limitata alla capacità di arrestare (ma non invertire) la caduta dei capelli;
  • Minoxidil  (es. Loniten, Minoximen, Carexidil, Aloxidil, Regaine, Minovital): questo farmaco va applicato direttamente sulla cute affetta da alopecia (cuoio capelluto), stimolando la crescita del capello. Il farmaco esplica la propria attività esclusivamente durante il periodo di impiego. Osservare la seguente modalità di somministrazione: 1 ml due volte al dì, su cuoio capelluto e capelli asciutti. Non superare i 2 ml al giorno.

In caso di alopecia avanzata, il trattamento farmacologico è sconsigliato perché inefficace nella maggior parte dei casi; in tal caso, sono raccomandate pratiche alternative di infoltimento o l'auto-trapianto di capelli (ridistribuzione chirurgica dei bulbi piliferi).

 

Tra i farmaci di seconda linea utilizzati in terapia per il trattamento dell'alopecia, si ricordano:

  • Triamcinolone (es. Kenakort): appartenente alla classe dei glucocorticoidi; si raccomanda di applicare 25-30 mg di attivo per via sub-cutanea, due volte a settimana (concentrazione di 10 mg/ml). La dose massima di farmaco non deve superare i 75 mg a settimana. Indicato per il trattamento dell'alopecia areata.
  • Sulfasalazina (es. Salazopyrin): farmaco antinfiammatorio-immunomodulatore di seconda scelta per trattare la calvizie.  La dose raccomandata va da 500 mg a 3 grammi di farmaco per os al dì, per 6 mesi. Indicata per il trattamento dell'alopecia areata, specie su base autoimmune.

Note: anche la fitoterapia interviene nel trattamento dell'alopecia: le piante ad azione astringente, le droghe eudermiche e gli oli essenziali stimolanti il microcircolo possono attenuare – seppur temporaneamente – l'ineluttabile processo di caduta del capello.
Le piante più utilizzate sono: Quillaja saponaria, Ortica, Rosmarino, Capsico, Olmo, Timo, Bardana e Noce. Le piante appena descritte rappresentano efficaci rimedi naturali per l'alopecia, da frizionare energicamente sul cuoio capelluto, dopo averli applicati direttamente.

 

Il trattamento dell'alopecia androgenetica femminile prevede invece l'utilizzo di farmaci da applicare direttamente sul cuoio capelluto, a base di progestinici, estrogeni (estrone solfato) o minoxidil. La terapia sistemica (assunzione del farmaco per via orale) è invece indicata in caso di problemi endocrini, come l'iperandrogenismo, spesso associato a sindrome dell'ovaio policistico; in tal caso si utilizzeranno farmaci come l'antiandrogeno spironolattone, il ciproterone o la pillola anticoncezionale.


« 1 2 3 4 5 6 7 »


Ultima modifica dell'articolo: 02/09/2016

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Il fumo fa cadere i capelli?