Ernia al disco e bodybuilding

Messaggio inviato da: Vincenzo


Salve,  fra un mese vorrei iniziare a fare un po di bodybuilding pero nn so se posso farlo;dato che sono stato operato di ernia discale due anni fa e se posso,quali parti del corpo potrei allenare con i rispettivi esercizi e quali evitare. Spero lei mi possa dareuna risposta in merito è importante.(vorrei mettere un po di massa muscolare ma nn eccessiva. pesi "leggeri") grazie dell attenzione  buonagiornata!  



Ciao Vincenzo,

il potenziamento muscolare in caso di ernia discale può apportare molteplici benefici al soggetto a condizione che si seguano alcune regole ben precise.

Innanzitutto il programma di allenamento dovrà prima di tutto andare a riequilibrare una situazione muscolare che in molti casi è compromessa. In questo modo la schiena risulterà maggiormente protetta da eventuali nuovi infortuni. Sempre in questo senso si potranno anche ottenere benefici sulla riduzione del dolore.

Dunque prima di iniziare un programma di allenamento con i pesi ti consiglio di chiedere consiglio ad un medico e ad un istruttore qualificato, in particolare occorrerà valutare attentamente le cause che hanno contribuito alla comparsa dell'ernia discale, la localizzazione della stessa (toracica, cervicale o lombare) ed eventuali deficit muscolari e/o ligamentosi.

Ipotizzando, com'è più probabile che la tua ernia fosse localizzata a livello lombare, occorrerà, per esempio valutare attentamente la curvatura della colonna vertebrale in questa sede e l'equilibrio del bacino. In questi casi la situazione più frequente è caratterizzata da un ipotono della muscolatura addominale associata ad un ipertono della muscolatura paravertebrale e lombare. In questa situazione si consiglia un potenziamento dei muscoli addominali associato ad esercizi di decompressione discale (stretching per la colonna ma anche per i muscoli ischiocrurali). In caso di sovrappeso e di adiposità localizzata soprattutto nella regione addominale è molto importante riportare il proprio peso corporeo nella norma.

Se da un lato un programma di allenamento mirato dovrà cercare di rafforzare e riequilibrare la muscolatura, dall'altro, ovviamente, non dovrà aggravare ulteriormente la situazione. Anche in questo caso gli esercizi sconsigliati perché potenzialmente dannosi dipendono da una serie di fattori che dovranno essere valutati dal tuo medico e/o dal tuo trainer.

Facendo anche in questo caso le dovute supposizioni, dovrai in particolar modo far attenzione alla corretta esecuzione degli esercizi per i muscoli addominali e di tutti quegli esercizi che comportano notevoli pressioni a livello dei dischi intervertebrali della bassa schiena (squat, mezzi stacchi, lento con i manubri ecc.). In questi casi può esserti d'aiuto l'utilizzo di una cintura di contenimento. Tuttavia è inutile e controproducente utilizzare la cintura durante tutto l'allenamento in quanto il suo uso ha lo stesso effetto collaterale del busto.  L'utilizzo della cintura impedisce infatti ai muscoli che formano il cosiddetto torchio addominale di lavorare liberamente, interferendo con il loro sviluppo.

Altre caratteristiche importanti del programma di allenamento saranno la gradualità d'incremento dei carichi e l'apprendimento della corretta tecnica di respirazione durante gli esercizi.

Cordiali saluti.