Ratania in Erboristeria: proprietà della Ratania

Ratania

Nome Scientifico

Krameria triandra

Famiglia

Caesalpinaceae

Origine

Ande peruviane e boliviane

Sinonimi

Ratania o ratania peruviana

Parti Utilizzate

Droga costituita dalle radici della pianta (Farmacopea Ufficiale)

Costituenti chimici

Ratania in Erboristeria: proprietà della Ratania

La ratania è utilizzata per conferire tonicità alla pelle, come emostatico, per la pulizia dei denti, nelle gengiviti e nelle stomatiti. La pianta, inoltre, possiede attività antinfiammatorie ed astringenti, che la rendono uno specifico rimedio antidiarroico, ma anche antiossidante. Altre applicazioni riguardano l'uso per irrigazioni vaginali nelle vaginiti di varia natura, oltre che come coadiuvante nella cura delle emorroidi.

Gli estratti devono essere prescritti dal medico, e per periodi non molto lunghi.

Posologia: utilizzare la tintura (FU) alla dose di 5-10 gocce in un bicchiere di acqua, due o tre volte al giorno.

Controindicazioni

Evitare l'assunzione in caso di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Interazioni Farmacologiche


Ultima modifica dell'articolo: 16/09/2016