Melaleuca in Erboristeria: proprietà del Tea Tree Oil

melaleuca

Nome Scientifico

Melaleuca alternifolia

Famiglia

Myrtaceae

Origine

Australia

Sinonimi

Tea tree oil

Parti Utilizzate

Droga costituita dalle foglie

Costituenti chimici

  • Olio essenziale: terpinen-4-olo, un alcool che costituisce circa il 40% dell'olio, oltre a monoterpeni (gammaterpinene, alfaterpinene) ed eucaliptolo (3-4%).

Melaleuca in Erboristeria: proprietà del Tea Tree Oil

L'olio di melaleuca è comunemente ritenuto il rimedio per tutte le infezioni batteriche o fungine, ben tollerato da cute e mucose. Il suo olio essenziale, se usato puro, può tuttavia irritare cute e mucose, e non risulta essere certamente il migliore in quanto a tollerabilità, come invece è presentato sul mercato. Sperimentalmente, l'olio essenziale di melaleuca ha dimostrato anche un'interessante attività antinfiammatoria.

Attività biologica

All'olio di melaleuca sono attribuite spiccate proprietà antibatteriche, che sono state confermate da diversi studi condotti in merito.
Quest'azione antimicrobica sembra sia svolta dal suddetto olio attraverso la denaturazione delle proteine della membrana cellulare batterica, con conseguente distruzione della membrana stessa e morte del battere.
L'olio di melaleuca ha anche dimostrato di possedere un'attività antifungina; in particolare si è rivelato efficace nel contrastare le infezioni sostenute da dermatofiti e lieviti, come, ad esempio, la Malassezia furfur, il Microsporum canis e la Candida albicans.
Infine, pare che l'olio di melaleuca sia anche efficace contro le infestazioni da pidocchi.
Ad ogni modo, nonostante i risultati ottenuti dagli studi condotti finora, l'utilizzo della melaleuca non ha ottenuto l'approvazione ufficiale per alcun tipo d'indicazione terapeutica.

Melaleuca nella medicina popolare e in omeopatia

Nella medicina popolare, la melaleuca viene utilizzata come rimedio interno per il trattamento di faringiti, tonsilliti, sinusiti e coliti.
Esternamente, invece, la medicina tradizionale sfrutta questa pianta come rimedio per contrastare le infezioni cutanee, le onicomicosi, le gengiviti, le ulcere della mucosa orale, le scottature e le punture d'insetto.
Per quanto riguarda la medicina omeopatica, invece, al momento la melaleuca non trova impieghi di rilievo in quest'ambito.


N.B.: le applicazioni della melaleuca per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Tea Tree - Effetti collaterali

In seguito all'utilizzo sono possibili irritazioni cutanee e reazioni allergiche, anche imponenti

Controindicazioni

Evitare l'utilizzo di melaleuca in caso d'ipersensibilità accertata verso uno o più componenti e in pazienti con affezioni cutanee di tipo eczematoso.
Inoltre, è bene ricordare che l'assunzione interna di melaleuca o del suo olio è assolutamente controindicata a causa della sua tossicità.

Interazioni Farmacologiche

  • non note

ARTICOLI CORRELATI