Lemongrass in Erboristeria: proprietà del Lemongrass

Lemongrass

Nome Scientifico

Cymbopogon citratus

Famiglia

Graminaceae (Poaceae)

Origine

Regioni tropicali

Sinonimi

Lemongrass

Parti Utilizzate

Droga costituita dalle foglie

Costituenti chimici

Lemongrass in Erboristeria: proprietà del Lemongrass

La pianta è utilizzata in medicina popolare contro febbre, stress, sudorazione eccessiva, influenza, mal di testa e come repellente per insetti. L'olio essenziale viene utilizzato esternamente contro l'acne, ma anche contro i dolori muscolari (sono carenti studi clinici adeguati).

Attività biologica

Benché il suo utilizzo non sia stato approvato per alcun tipo di applicazione terapeutica, al lemongrass vengono attribuite attività antibatteriche, fungistatiche, fungicide e antinfiammatorie.
Più precisamente, la maggior parte delle sopra citate proprietà sono ascritte all'olio essenziale ottenuto dalla pianta.
Le attività antibatteriche, fungistatiche e fungicide sono state confermate da diversi studi condotti in vitro e sembra siano imputabili soprattutto al mircene, al nerale e al geraniale presenti all'interno dell'olio essenziale della pianta.
L'olio essenziale si è dimostrato efficace nel contrastare sia i batteri Gram-positivi, sia i Gram-negativi, benché questi ultimi si siano rivelati meno sensibili all'azione antibatterica. Tuttavia, l'olio essenziale si è comunque mostrato battericida nei confronti di Escherichia coli.
Per quanto riguarda l'azione antimicotica, invece, l'olio di lemongrass si è rivelato utile nel contrastare diverse specie di funghi e si è mostrato particolarmente efficace nell'inibire la crescita di Candida albicans.
Studi condotti su animali hanno, invece, dimostrato che il decotto di foglie di lemongrass possiede una blanda azione antinfiammatoria ed una lieve azione analgesica a livello periferico. Inoltre, tale decotto ha dimostrato di possedere anche una debole azione diuretica.
Infine, il lemongrass è in grado di esercitare un'azione repellente per gli insetti.

Lemongrass nella medicina popolare e in omeopatia

Nella medicina popolare, il lemongrass viene impiegato esternamente per il trattamento di dolori reumatici, lombalgie, dolori nevralgici e distorsioni; oltre ad essere utilizzato come rimedio blandamente astringente.
Internamente, invece, la medicina tradizionale sfrutta questa pianta per il trattamento di agitazione e disturbi gastrointestinali.
Un altro impiego non approvato del lemongrass - e, più precisamente, del suo olio essenziale - riguarda l'applicazione esterna di quest'ultimo su articolazioni e muscoli per ridurne l'eventuale rigidità.
Nella medicina indiana, invece, il lemongrass trova impieghi nel trattamento di diversi disturbi e affezioni, quali febbre, bronchiti, flatulenza, disturbi gastrici, parassitosi intestinali e perfino lebbra.
Per quanto riguarda la medicina omeopatica, invece, al momento il lemongrass non trova impieghi di rilievo in quest'ambito.


N.B.: le applicazioni del lemongrass per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Effetti collaterali

Se correttamente impiegato, il lemongrass non dovrebbe causare effetti indesiderati di alcun tipo. Tuttavia, in seguito all'applicazione di pomate contenenti l'olio essenziale della pianta, potrebbero manifestarsi reazioni allergiche.
Inoltre, in seguito all'inalazione dell'olio essenziale di lemongrass, sono stati riportati due casi d'insorgenza di alveolite.

Controindicazioni

Evitare l'assunzione di lemongrass in caso d'ipersensibilità accertata verso uno o più componenti. Inoltre, l'utilizzo del lemongrass è controindicato anche durante la gravidanza.

Interazioni Farmacologiche

Non note



ARTICOLI CORRELATI