Immunostimolanti

Immunostimolanti controindicazioni
Immunostimolanti - sfondo

Si definisce immunostimolante qualsiasi farmaco o sostanza capace di stimolare le difese immunitarie dell'organismo, potenziando la capacità di combattere le infezioni. Tale effetto viene ampiamente sfruttato nel trattamento di svariate malattie, che vedono nel calo generalizzato delle difese immunitarie un fattore causale, favorente o conseguente: malattie recidivanti o con tendenza a recidivare come l'herpes, il fuoco di Sant'Antonio, le candidosi, la mononucleosi, le infezioni respiratorie croniche o ricorrenti (come la bronchite), l'AIDS o altre cause di generale immunosopressione, e persino il cancro.

Le piante immunostimolanti vengono consigliate soprattutto nei mesi freddi per la prevenzione dei malanni invernali.

Piante medicinali Immunostimolanti ed integratori dalle proprietà Immunostimolanti