Gymnema in Erboristeria: proprietà della Gymnema

gymnema

Nome Scientifico

Gymnema sylvestre

Famiglia

Asclepiadaceae

Origine

India, Paesi dell'Africa centrale

Sinonimi

Gur-Mar ('distruttore di zuccheri')

Parti Utilizzate

Droga data dalle foglie

Costituenti chimici

  • Polifenoli;
  • Glicosidi triterpenici (acidi gimnemici A-D), i cui agliconi sono costituiti dalla gimnemagenina e dalla gimnestrogenina, e fra i quali il più attivo risulta essere l'acido gimnemico A1.

Gymnema in Erboristeria: proprietà della Gymnema

Le foglie di Gymnema e i loro estratti presentano attività ipoglicemizzante, ma vengono anche usate in prodotti dietetici ad attività dimagrante.

Attività biologica

La gymnema rientra nella composizione di diversi tipi d'integratori alimentari, che vengono impiegati per controllare i livelli ematici di glucosio e per favorire il processo di dimagrimento. Tale utilizzo deriva dalle proprietà ipoglicemizzanti attribuite alla pianta, che sono state confermate da diversi studi condotti in merito.
La gymnema è in grado di abbassare i livelli di glicemia attraverso due differenti meccanismi d'azione, ossia tramite un blocco reversibile dei recettori del glucosio a livello intestinale e attraverso un aumento delle attività delle cellule beta delle isole di Langerhans. In altre parole, la gymnema è in grado di diminuire l'assorbimento di glucosio a livello dell'intestino e di aumentare la produzione di insulina, favorendo in questo modo il ripristino dei normali valori di glicemia.
Le proprietà della gymnema, tuttavia, non finiscono qui. Infatti, alla pianta sono ascritte anche attività ipocolesterolemizzanti (imputabili soprattutto ai glicosidi in essa contenuti), antiemorroidarie, diuretiche, lassative, dimagranti e antibatteriche. In particolare, l'azione antimicrobica è svolta ei confronti di microorganismi quali Bacillus pumilis, Bacillus subtilis, Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa.

Gymnema nella medicina popolare e in omeopatia

Le proprietà ipoglicemizzanti della gymnema sono note già da molto tempo alla medicina popolare, che utilizza la pianta proprio come rimedio per tenere sotto controllo i livelli sanguigni di glucosio.
Inoltre, la gymnema trova impieghi nella medicina tradizionale anche come rimedio in caso di emorroidi, patologie oculari e disturbi cardiaci.
Per quanto riguarda la medicina omeopatica, invece, al momento la gymnema non viene utilizzata in quest'ambito.


N.B.: le applicazioni della gymnema per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Controindicazioni

Evitare l'uso di Gymnema in caso di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Interazioni Farmacologiche


Ultima modifica dell'articolo: 16/09/2016