Erica in Erboristeria: proprietà dell'Erica

Erica

Nome Scientifico

Erica vulgaris

Famiglia

Ericaceae

Origine

Sud Africa

Sinonimi

Brugo, Calluna

Parti Utilizzate

Droga data dalle parti erbacee

Costituenti chimici

Erica in Erboristeria: proprietà dell'Erica

L'erica contiene piccole quantità di glucosidi idrochinonici, insufficienti ad esplicare l'azione disinfettante delle vie urinarie potenzialmente utile in presenza di cistiti ed uretriti. In terapia a questo scopo si usano oggi altre piante medicinali, il cui utilizzo è ormai standardizzato, sicuro ed efficace, quali il corbezzolo e l'uva ursina.

Le principali indicazioni terapeutiche dell'erica, in gran parte derivanti dalla tradizione popolare, riguardano il trattamento di infiammazioni delle vie urinarie, cistiti, uretriti e litiasi uratica.

Per l'importante contenuto di tannini, l'erica esibisce proprietà astringenti utili in presenza di diarrea, mentre per uso esterno può attenuare le infiammazioni cutanee (impacchi) e della mucosa orale (risciacqui).

Controindicazioni

Evitare l'uso di erica in caso di insufficienza epatica od ipersensibilità accertata verso uno o più componenti. Dosi troppo elevate possono irritare l'intestino.

Interazioni Farmacologiche


Ultima modifica dell'articolo: 14/04/2016