Curare l'Epistassi con le erbe

Questo articolo intende aiutare il lettore nella rapida identificazione dei rimedi naturali utili nel trattamento dei vari sintomi, disturbi e patologie. Per alcuni rimedi elencati, tale utilità potrebbe non essere stata confermata da sufficienti verifiche sperimentali, condotte con metodo scientifico. Inoltre, qualsiasi rimedio naturale presenta potenziali rischi e controindicazioni.
Se disponibile, consigliamo pertanto di cliccare sul link corrispondente al singolo rimedio per approfondire l'argomento. In ogni caso, ricordiamo l'importanza di evitare l'autoterapia e di consultare preventivamente il proprio medico per accertare l'assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche.


Epistassi - Erboristeria - sfondo

Epistassi è il termine tecnico con cui i medici si riferiscono al sanguinamento nasale; nella maggior parte dei casi, tale emorragia rappresenta la conseguenza di banali problemi infiammatori della mucosa del setto (raffreddore, manovre maldestre con le dita, riniti, modificazioni ormonali, piccoli traumi ecc.).

Più raramente, l'epistassi può essere la conseguenza di disturbi coagulativi (inclusi quelli indotti da un eccessivo uso di anticoagulanti orali, come il warfarin), dell'ipertensione o di neoplasie benigne o maligne del nasofaringe.

Piante medicinali ed integratori utili contro l'Epistassi

Erbe medicinali utili per arrestare l'emorragia, perché ricche di tannini: Borsa del pastore, bistorta, consolida, vischio di quercia, ortica, Equiseto, Tormentilla, Idraste, Amamelide, tutte le droghe a tannini. Esiste anche una specialità farmaceutica in pomata a base di Amamelide, indicata nella terapia dell'epistassi.


Erbe medicinali utili per rinforzare le pareti capillari: Centella asiatica, edera, esperidina, diosmina, ippocastano, rusco, rutina, escina, mirtillo, vite rossa, amamelide, vitamina C.




Ultima modifica dell'articolo: 16/09/2016