Curare la Disfunzione erettile con le erbe

Questo articolo intende aiutare il lettore nella rapida identificazione dei rimedi naturali utili nel trattamento dei vari sintomi, disturbi e patologie. Per alcuni rimedi elencati, tale utilità potrebbe non essere stata confermata da sufficienti verifiche sperimentali, condotte con metodo scientifico. Inoltre, qualsiasi rimedio naturale presenta potenziali rischi e controindicazioni.
Se disponibile, consigliamo pertanto di cliccare sul link corrispondente al singolo rimedio per approfondire l'argomento. In ogni caso, ricordiamo l'importanza di evitare l'autoterapia e di consultare preventivamente il proprio medico per accertare l'assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche.


Disfunzione erettile - Erboristeria - sfondo

La disfunzione erettile, dai più indicata impropriamente col termine "impotenza", è un disturbo della sfera sessuale maschile, caratterizzato dall'oggettiva incapacità di raggiungere e mantenere un'erezione tale da consentire un rapporto sessuale soddisfacente. Il meccanismo dell'erezione può essere alterato da molteplici fattori, in alcuni casi anche concomitanti e comunque non esclusivamente legati alla sfera psicologica, come invece si credeva fino a qualche tempo fa. Le diverse cause che possono determinare l'insorgenza di una disfunzione erettile si distinguono in psicogene, endocrine, neurogene, vascolari (arteriose e venose), farmacologiche, chirurgiche, radioterapiche e condizioni predisponenti. È importante sottolineare che delle diverse cause possibili, alcune sono "non modificabili" perché legate a situazioni patologiche, mentre altre sono invece "modificabili" perché legate a fattori comportamentali (il fumo e l'abuso di alcool, ma anche l'obesità e la sedentarietà sono fattori predisponenti i problemi di disfunzione erettile).

Piante medicinali ed integratori utili contro la Disfunzione erettile

Ginseng, Maca Andina, Yohimbe, L-arginina (per la sua azione favorente l'aumento della produzione di Ossido Nitrico a livello neuronale ed endoteliale), Butea superba.



Ultima modifica dell'articolo: 16/09/2016