Consolida in Erboristeria: proprietà della Consolida

consolida

Nome Scientifico

Symphytum officinale

Famiglia

Borraginaceae

Origine

La consolida è una pianta presente principalmente al nord Italia.

Sinonimi

Consolida Maggiore

Parti Utilizzate

Droga costituita dalla radice

Costituenti chimici

Consolida in Erboristeria: proprietà della Consolida

La radice di consolida era utilizzata fino a qualche anno fa, anche nel nostro paese, come rimedio popolare contro la gastrite e l'ulcera gastrica, in relazione al contenuto in allantoina.
Tuttavia, dal momento che molti studi hanno dimostrato la presenza di alcaloidi pirrolizidinici tossici, l'uso della consolida dovrebbe essere abbandonato, oppure eventualmente riservato, solo su prescrizione medica, all'impiego esterno come antinfiammatorio, per brevi periodi e su superfici circoscritte.
Le proprietà revulsive della consolida fanno sì che, applicata sul petto tramite cataplasmi, aiuti l'eliminazione del catarro in eccesso.

Attività biologica

La consolida maggiore è una pianta cui sono attribuite diverse proprietà, fra cui ricordiamo quelle antinfiammatorie, emollienti, antiulcerogeniche, vulnerarie, astringenti, antidiarroiche e cicatrizzanti.
L'azione antiflogistica, quella antiulcerogenica e quella cicatrizzante sono imputate principalmente all'allantoina contenuta nella pianta.
L'attività emolliente è, invece, attribuita alle mucillagini; mentre le proprietà astringenti e antidiarroiche sono conferite alla consolida dal suo contenuto di tannini.
Come accennato, in passato la consolida veniva impiegata internamente come rimedio contro gastriti, ulcere gastriche ed ulcere duodenali. Tuttavia, l'uso interno della pianta è altamente sconsigliato a causa degli alcaloidi pirrolizidinici in essa contenuti. Infatti, queste molecole sono dotate di proprietà epatotossiche, carcinogene, teratogene e mutagene.

Consolida contro i traumi

In virtù delle proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti di cui è dotata, l'uso della consolida ha ottenuto l'approvazione ufficiale per il trattamento di traumi, contusioni, distorsioni e strappi muscolari.
Per trattare i sopra citati disturbi, la pianta dev'essere impiegata esternamente.
Generalmente, la consolida viene utilizzata sotto forma di creme o pomate, che devono essere applicate più volte al dì direttamente sull'area interessata dal trauma, dalla contusione, dallo strappo o dalla distorsione.


N.B.: quando la consolida viene utilizzata a fini terapeutici, è essenziale utilizzare preparazioni definite e standardizzate in principi attivi, poiché solo così si può conoscere la quantità esatta di sostanze farmacologicamente attive che si stanno assumendo.
Quando si utilizzano preparazioni a base di consolida, le dosi di prodotto da assumere possono variare in funzione della quantità di sostanze attive contenuta. Tale quantità, solitamente, è riportata direttamente dall'azienda produttrice sulla confezione o sul foglietto illustrativo dello stesso prodotto, pertanto, è molto importante seguire le indicazioni da essa fornite.
In qualsiasi caso, prima di assumere per fini terapeutici un qualsiasi tipo di preparazione contenente consolida, è bene rivolgersi preventivamente al proprio medico.

Consolida nella medicina popolare e in omeopatia

Nella medicina popolare, la radice di consolida veniva utilizzata come rimedio per il trattamento di reumatismi e pleuriti, oltre a essere impiegata come agente antidiarroico.
Altri utilizzi non approvati della consolida ne prevedono l'impiego all'interno di soluzioni per sciacqui e gargarismi, da utilizzarsi in caso di gengive sanguinanti, afte, stomatiti, faringiti e mal di gola.
La consolida viene ampiamente sfruttata anche dalla medicina omeopatica, dove la si può trovare sotto forma di granuli, gocce, capsule, tintura madre e pomata.
In quest'ambito, la pianta viene utilizzata in caso di traumi e tendiniti e per favorire e stimolare la guarigione delle fratture ossee.
La quantità di rimedio omeopatico da assumersi può variare fra un individuo e l'altro, anche in funzione del tipo di disturbo che si necessita trattare e in funzione della tipologia di preparazione e di diluizione omeopatica che s'intende impiegare.


N.B.: le applicazioni della consolida per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute.

Controindicazioni

Evitare l'utilizzo di consolida e sue preparazioni in caso d'ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.
Inoltre, l'uso di preparazioni a base di consolida è controindicato anche in gravidanza e durante l'allattamento.

Avvertenze

L'uso interno di consolida è generalmente controindicato a causa della tossicità conferitale dagli alcaloidi pirrolizidinici in essa contenuti.
Per quel che riguarda l'utilizzo esterno, invece, si raccomanda di utilizzare solo prodotti contenenti estratti privati dei suddetti alcaloidi e di impiegarli solo su aree di cute integra.

Interazioni Farmacologiche

  • non sono note interazioni della consolida con altri farmaci.

ARTICOLI CORRELATI