Cacao in Erboristeria: proprietà del Cacao

cacao

Nome scientifico Cacao

Theobroma cacao L.

Famiglia

Sterculiaceae

Origine

America centrale e meridionale.

Sinonimi

“Faba mexicana” e “cibo degli Dei”.

Cacao - Parti utilizzate

Droga costituita dai semi.

Costituenti chimici

Cacao in Erboristeria: proprietà del Cacao

Il cioccolato prodotto a partire dai semi di theobroma cacao è considerato di fatto un “functional food”, cioè un alimento in grado di apportare all'organismo da un lato sostanze nutritive e dall'altro sostanze capaci di produrre un effetto biologico positivo. La teobromina presente nel cacao agisce come broncodilatatore, cardiotonico, vasodilatatore e diuretico. I polifenoli possono risultare astringenti e favorire la stitichezza, ma sono dotati di una spiccata proprietà antiossidante, che fa del cioccolato nero fondente un toccasana contro i danni da radicali liberi. I glucidi, i protidi ed i lipidi rappresentano un pool ad alto valore nutrizionale e sono indicati per gli sportivi e per i soggetti astenici. Nel cacao è presente una piccola percentuale di caffeina, circa il 20% di quella contenuta nei semi del caffè, ed è pertanto difficile che questo alimento-farmaco possa provocare irritabilità, nervosismo o insonnia.

Avvertenze

La cioccolata è controindicata nei pazienti affetti da ernia iatale, perché la teobromina riduce la pressione dello sfintere esofageo inferiore; inoltre, il cacao e i suoi derivati possono essere responsabili di reazioni allergiche, intolleranze alimentari ed emicrania.
Soltanto un uso eccessivo può determinare effetti collaterali da caffeina, simili a quelli del Caffè o del guaranà.

Cacao - Interazioni farmacologiche

  • non sono note alle normali dosi di consumo