Betulla in Erboristeria: proprietà della Betulla

betulla

Nome scientifico Betulla

Betula alba L., Betula pubescens

Famiglia

Betulaceae

Origine

Paesi nordici e climi freddi. La Betulla cresce bene anche in Italia sopra i 700 metri di altitudine.

La betulla è un albero originario dell'Eurasia, con il tronco e i rami più grossi ricoperti di corteccia bianca che si sfalda in lamelle.

Betulla - Parti utilizzate

Droga costituita dalle foglie e dalla corteccia di Betulla.

Costituenti chimici

L'azione diuretica sarebbe dovuta alla presenza dei flavonoidi, soprattutto la quercitina e altri composti fenolici, che sembra contribuiscano ad accelerare la formazione dell'urina, tuttavia gli effetti diuretici non sembrano essere dovuti solo ai flavonoidi in quanto con frazioni isolate di questi si sono riscontrati effetti minori. Anche il contenuto di potassio sembrerebbe contribuire all'effetto diuretico.

Betulla in Erboristeria: proprietà della Betulla

La betulla è un fitoterapico usato in maniera efficiente come diuretico (proprietà attribuita ai Flavonoidi), a cui abbina virtù antiinfiammatorie. Gli estratti, gli infusi e le tinture di betulla trovano indicazione nella sindrome premestruale, nella prevenzione della calcolosi renale e della renella, negli edemi da insufficienza cardiaca, in presenza di ipertensione arteriosa, ascite, vertigini, ma anche di edemi degli arti inferiori da insufficienza venosa e cellulite.

In uno studio pilota randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, 15 pazienti affetti da infezioni del tratto urinario inferiore sono stati trattati per 20 giorni con 4 tazze di tisana a base di foglie di betulla o con tisana placebo (W. Birkenblättertee (Betulae folium) gegen Infekte der unteren Harnwegw - eine Pilotstudie). I livelli microbici nelle urine del gruppo trattato hanno registrato un calo del 39% rispetto al 18% del gruppo di controllo. Al termine dello studio, 3 pazienti
su 7 del gruppo verum e 1 su 6 del gruppo placebo non hanno più presentato infezione del tratto urinario.

Si consigliano 2-3 g di droga vegetale (foglie essiccate) più volte al giorno, o la quantità corrispondente dei vari preparati.

Tintura (1:10): 2 mL tre volte al giorno.
Succo fresco: 15 mL tre volte al giorno.

Betulla in Erboristeria - I Video di MypersonaltrainerTv



Vedi anche: betulla nei cosmetici

Controindicazioni

L'assunzione di preparati a base di betulla è controindicata in caso di allergia all'Aspirina (per la presenza di salicilati), insufficienza cardiaca, e renale ed ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Betulla - Interazioni farmacologiche

Avvertenze

I salicilati passano nel latte materno con possibili reazioni allergiche nel bambino; è quindi importante evitare l'uso di betulla in gravidanza e durante l'allattamento.