Antiossidanti in Erboristeria

Questo articolo intende aiutare il lettore nella rapida identificazione dei rimedi naturali utili nel trattamento dei vari sintomi, disturbi e patologie. Per alcuni rimedi elencati, tale utilità potrebbe non essere stata confermata da sufficienti verifiche sperimentali, condotte con metodo scientifico. Inoltre, qualsiasi rimedio naturale presenta potenziali rischi e controindicazioni.
Se disponibile, consigliamo pertanto di cliccare sul link corrispondente al singolo rimedio per approfondire l'argomento. In ogni caso, ricordiamo l'importanza di evitare l'autoterapia e di consultare preventivamente il proprio medico per accertare l'assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche.


Antiossidanti in Erboristeria - sfondo

Gli antiossidanti sono delle sostanze di origine endogena od esogena, enzimatica o non enzimatica, preposte alla difesa dai radicali liberi. Questi ultimi costituiscono una classe di sostanze chimiche altamente instabili e fortemente reattive, caratterizzate dalla presenza di almeno un elettrone non accoppiato nell'orbitale più esterno. Questa caratteristica chimica, fa sì che i radicali liberi siano perennemente alla ricerca di un elettrone "partner" da far "sposare" con quello spaiato; tale elettrone, come nel più crudele dei tradimenti, viene sottratto ad altre sostanze biologiche, generando nuovi radicali liberi fintanto che una sostanza donatrice antiossidante non interrompe questo processo.

I radicali liberi possono provocare dei danni a livello del DNA, con errori di trascrizione e traduzione del codice genetico, e a livello dei fosfolipidi di membrana, con formazione di perossidi degli acidi polinsaturi. Un eccesso di radicali liberi, non adeguatamente contrastato da difese antiossidanti endogene ed esogene, può quindi predisporre ad una lunga serie di patologie, tra cui invecchiamento precoce, malattie degenerative e neoplasie.

Piante medicinali Antiossidanti in Erboristeria ed integratori dalle proprietà Antiossidanti in Erboristeria

Vitamina E, vitamina A, acido lipoico, vitamina C, licopene, selenio, zinco, rame, glutatione, coenzima Q10, carnosina, melatonina, polifenoli, bioflavonoidi, N-Acetyl-Cisteina e pigmenti vegetali (come la clorofilla), acido caffeico, antocianidine, procianidine. Mirtilli e frutti di bosco in genere, buccia di uva, tutta la frutta e la verdura fresca, cioccolato nero fondente, tè verde. Cardo mariano, Clorella, Ginkgo biloba, Pino marittimo, Curcuma, Erba medica, Ibisco o Carcadè, Rosa canina, Ruta, Vite. Gli oli vegetali sono dotati di proprietà antiossidanti in quanto generose fonti di vitamina E (soprattutto l'olio di germe di grano).



Ultima modifica dell'articolo: 16/09/2016