Fucus

Fucus vesiculosus L.
Fam. Fucaceae
Feofita= Alghe brune


Nomi comuni: Quercia marina, Alga Kelp, Punta nera.

Descrizione

Il fucus è un'alga marina con tallo lungo fino ad 2 metri, molle e appiattito, di colore verde oliva, suddiviso in un rizoide, o disco basale a ventosa con cui aderisce alla roccia, uno stipite provvisto di due parti appiattite ad ala, e di una fronda, con ramificazione dicotomica, che si risolve in due lamine nastriformi larghe fino a 5 cm, con una nervatura mediana più o meno evidente a seconda della specie. Questa non contiene vasi conduttori: è semplicemente un inspesssimento.

I talli del fucus sono complessi, presentando un'epidermide, una corteccia ed una regione centrale. mediana più o meno evidente a seconda della specie. Questa non contiene vasi conduttori: è semplicemente un inspesssimento.
All'estremità di alcune lamine si presentano rigonfiamenti riproduttivi. Questi sono costellati da sporgenze che prendono il nome di CONCETTACOLI e corrispondono a cavità sferiche comunicanti con l'esterno tramite un canalicolo (ostiolo). Essi sono rigonfi per la presenza di depositi di sostanze gelatinose, e contengono i gameti femminili (oosfere) o i gameti maschili (anterozoidi).


Fucus

Le Fucaceae sono organismi aplodiplonti con una netta prevalenza della fase diploide (sporofito). All'interno dei concettacoli avviene la meiosi e la produzione di meiospore che si dividono diventando tutte gameti (oosfere e anterozoi). Fucus ha, infatti, un gametofito privo di cellule vegetative. La riproduzione vegetativa avviene per frammentazione del tallo:- quando è fissato al substrato, si divide in più porzioni che, però, restano saldamente attaccate al genitore;- quando, per l'azione meccanica delle onde, le porzioni si staccano si formano nuovi individui

Areale

La maggioranza delle specie del genere Fucus abitano i mari freddi, tuttavia ne esistono alcune a larga tolleranza per le regioni temperate e calde che, però, perdono capacità di riproduzione sessuale.
Fucus vesiculosus è comune nelle isole Britanniche e in quelle atlantiche di America e Europa settentrionale, cresce anche lungo le coste rocciose del Marocco riproducendosi unicamente per frammentazione.

Tecnica Colturale

Grazie alla sua capacità di riproduzione vegetativa per frammentazione il Fucus vesiculosus si presta a raccolti razionali in grandi quantità. Per questo viene spesso coltivato anche se le operazioni sono, naturalmente, diverse da quelle della comune agricoltura. In genere vengono scelti tratti di mare dove già vive un certo numero di esemplari, ma dove le condizioni ambientali non sono favorevoli ad una buona propagazione. Un esempio sono i fondali sabbiosi oppure troppo profondi. In questi casi i coltivatori dell'alga gettano ad arte nel mare larghe pietre a superficie ruvida, a profondità conveniente e distribuite su lotti di area notevole, limitati da corridoi in modo da permettere passaggi liberi da vegetazione per le operazioni di taglio e di raccolta. Le correnti marine e i moti ondosi si incaricano della propagazione della specie trasportando le oosfere fecondate, sempre prodotte in gran numero, nelle aree apprestate. Qui esse, depositandosi, trovano l'ambiente favorevole per la germinazione e per la crescita dei talli che già dal secondo anno di vita sono pronti per essere falciati. Fuori dall'acqua il Fucus vesiculosus muore dopo circa 5 ore.


CONTENUTO: ricco di Sali minerali, Vit. C, caroteni
DROGA: è rappresentata dalle FRONDE.
PRINCIPI ATTIVI: iodio inorganico e proteico, potassio, sali minerali, vitamine, acido alginico, carboidrati, carotenoidi, bromofenoli, acido ascorbico

Usi

Fitoterapia per il suo contenuto di Iodio e bromo il fucus è indicato contro l'ipotiroidismo; inoltre è un agente emostatico; per la presenza di numerose vitamine e minerali è un ottimo integratore; è efficace contro il reflusso gastro-esofageo grazie ai gel vischiosi formati dagli alginati che vanno a proteggere la mucosa dello stomaco. L'algina si usa in farmacia come eccipiente per le sue proprietà emulsionanti.


Dietetica: il fucus è utilizzato come stimolante del metabolismo basale nei casi di obesità ed ha un ampio utilizzo in prodotti dimagranti (perché produce un senso di sazietà producendo un gel nello stomaco). Per approfondire gli usi dietetici e fitoterapici del fucus clicca qui..


Alimentazione: i derivati organici degli alginati sono utilizzati come gomme alimentari, addensanti nella produzione di gelati, budini e formaggi lavorati.


Cosmesi: in numerose preparazioni fitocosmetiche, soprattutto remineralizzanti e dimagranti; Si utilizzano gli alginati come colloidi e come prodotti anti cellulite. Approfondimento: estratto di fucus nei cosmetici


Industria: coloranti rossi di lana e tessuti. L'acido alginico ricavato dal fucus può essere lavorato per ottenere fibre tessili, utilizzate anche in chirurgia, e un materiale plastico impiegato per fare pellicole, gel e gomme. L'algina è utilizzata nell'industria come condensante e stabilizzante nell'industria alimentare (caramelle, gelati), tessile (appretti), del cuoio, degli idrocarburi (emulsionano, solidificano e rendono ininfiammabili i prodotti), nei lubrificanti, nella lotta agli incendi, nella fabbricazione di carta e cartoni.


Agricoltura: il fucus viene utilizzato come foraggio, fertilizzante organico e come fitoterapici vegetali in agricoltura biologica.


1 2 3 »