Dimagrimento Localizzato

A cura di Ivan Mercolini

Spot Reduction Circuit

Finora abbiamo visto come la genetica, il comportamento nell'età dello sviluppo e stili di vita errati nell'età adulta, portino ad accumuli adiposi localizzati, quindi non armoniosi. Tapis RoulantFisiologicamente parlando, questo dipende dai livelli dei vari ormoni nel ciclo circadiano, dal rapporto tra di loro e, specularmente, dal numero dei recettori endocrini e dal rapporto tra di loro.
Vi ho fin qui spiegato come dovete procedere per evitare gli accumuli eterogenei dall'antiestetico effetto, spesso tradotti in figura a pera per la donna e figura a mela per l'uomo. Recentemente è stata coniata anche la figura a peperone, ma sorvolo perché è più una ridondanza che altro.

Succintamente, gli accumuli si correggono correggendo gli squilibri endocrini. Quindi, per fare un sunto di quanto sopra:

La terapia con beta stimolanti aiuta anche a uscire dallo stato prevalentemente parasimpatico in cui alcuni soggetti si trovano per predisposizione genetica o per errate abitudini acquisite.

Ora... a livello di allenamento, cosa possiamo fare per ridurre il grasso localizzato? Cioè, come possiamo agire in palestra per ridurre il pannicolo adiposo in maniera più incisiva laddove è più abbondante, e meno laddove è già scarso, in modo da migliorare l'estetica della figura umana?
Andiamo ad analizzare e a trovare una risposta alla domanda...
Quando un muscolo lavora, preleva gli acidi grassi dal serbatoio di FFA all'interno della cellula muscolare e dal torrente ematico. Cioè, in soldoni, va a prendere il grasso da tutto il corpo, senza preferenza per i depositi adiposi posti sopra il muscolo attivo. Di conseguenza, fare innumerevoli serie di sit-up pensando di dimagrire in preferenza sulla pancia è pressoché inutile: l'organismo smobilita il grasso da tutto il corpo in percentuali variabili secondo le mappe recettoriali sopra nominate, e non di preferenza sopra il muscolo allenato.
Ma allora non si può proprio fare nulla a livello di sala pesi?
Qualcosa in verità c'è. Si chiama SPOT REDUCTION CIRCUIT e sempre più studi - tra cui alcuni anche italiani - dimostrano che applicando questo protocollo si registra una certa quantità di dimagrimento localizzato.
Circuit trainingChe cos'è lo SRC e come funziona? Questo circuito fa parte dei CARDIO FIT TRAININGS ed è un protocollo che combina in maniera alternata serie alle macchine cardio con serie di pesi/macchine di pesistica, ove quest'ultime sono concentrate sui muscoli della regione in cui si vuole ottenere il dimagrimento localizzato. Se ad esempio una donna vuole perdere grasso in particolare sui glutei, effettuerà un SRC dove si alterneranno macchine cardio come vogatore, stepper, bike e treadmill con esercizi come slanci laterali, slanci posteriori, squat completi con manubri.... ecc. ecc.
L'obiettivo di un SPOT REDUCTION CIRCUIT è quello di aumentare la perfusione ematica in particolare nelle zone dove c'è più bisogno, cioè in quelle dove si colloca il grasso eterogeneo. Studi recenti dimostrano che se si aumenta il flusso sanguigno nel tessuto adiposo, migliorando di conseguenza l'ossigenazione delle sue cellule, aumenta anche l'attività lipolitica locale.
Il perché lo spiego brevemente: dove vi è accumulo di grasso si verifica il fenomeno noto come "grasso perivascolare", cioè si forma grasso dentro le arteriole che ne altera la vasodilatazione riducendo gli scambi metabolici. Ergo: dove c'è un accumulo adiposo c'è minor perfusione di sangue, quindi minor contatto con gli ormoni lipolitici, quindi minor dimagrimento. Riuscire ad aumentare la perfusione in queste zone selettivamente, significa migliorare il dimagrimento locale, cioè fare ciò che si dice dimagrimento localizzato. Lo SRC, combinando attività cardio generalizzata (quindi vasodilatazione e ossigenazione) con lavori di pompaggio locale (pesistica specifica per le zone da trattare) aumenta la capacità dell'organismo di mobilizzare gli acidi grassi nelle zone di interesse. L'effetto è più importante se si associa, prima della seduta, un'applicazione topica di crema termogenica proprio laddove abbiamo bisogno.
Gli studi di questi ultimi anni riconoscono allo SPOT REDUCTION CIRCUIT, associato a crema termogenica, dei benefici in termini di dimagrimento localizzato. I risultati sono naturalmente in proporzione all'impegno, alla costanza, all'intensità, all'uso o meno di crema termogenica e alla dieta associata.
I risultati non saranno comunque miracolosi, soprattutto se l'eterogeneità adiposa è significativa. Infatti con l'SRC miglioriamo solo la perfusione locale, non è che si faccia tanto di più. L'organismo continua per gran parte a prendere i FFA da tutto il corpo, secondo le proporzioni delle mappe recettoriali.
Per taluni soggetti, applicare una Spot Reduction Circuit per 12-18 mesi può essere sufficiente, per altri no. E per questi altri, se il risultato ottenuto non accontenta, non restano che le seguenti soluzioni:

Anche se la seconda è più invasiva, trova i medici chirurghi concordi nel ritenerla più efficace e in grado di lasciare un miglior design (se le mani sono esperte naturalmente). I costi sono sovrapponibili, se si considera che la cavitazione necessita di una decina di applicazioni e che la liposcultura può essere effettuata in ambulatorio, risparmiando i costi della clinica. Se necessitate di consulenza in ambito di chirurgia estetica, conosco e collaboro con diversi chirurghi seri e onesti. Mi permetto di consigliare il dott. Aldo Cellini di Ancona, la cui pagina web è la seguente: http://www.aldocellini.it/index.php/about/

Dite pure che avete avuto il nome dal Personal Trainer IVAN MERCOLINI, vi farà un trattamento di favore. N.B.: io non prendo soldi per questo consiglio, mi permetto di farlo solo perché so di porvi in mani serie e oneste.
Potete naturalmente rivolgervi anche a tanti altri professionisti bravi.
Infine, l'uso di farmaci AAS vietati non ha un particolare interesse per il dimagrimento localizzato, salvo forse il trenbolone per la sua capacità di inibire in forma semi-permanente i recettori del cortisolo. In questo caso una terapia dovrebbe vedere circa 75-100mg a settimana, per 4/6 settimane due volte l'anno.
Dimagrimento localizzato farmaciRiporto questa informazione solo per cultura scientifica, poiché tra i miei lettori vi sono anche medici ricercatori. L'uso di trenbolone per ragioni estetiche, infatti, è attualmente vietato (anno 2014), anche su prescrizione medica. L'illecito è di natura penale.

Ora Vi faccio un esempio di Spot Reduction Circuit, uno per lui e uno per lei, utilizzando come modello le adiposità localizzate più tipiche (cioè ginoide e androide)...
Si consideri però che questi circuiti vanno personalizzati come qualsiasi altro allenamento, si utilizzino queste schede solo come esempio. La Vs. scheda personale dovrà esser stilata da un professionista che possa acquisire le Vs. anamnesi dal vivo.

ESEMPIO SPOT REDUCTION CIRCUIT PER LEI

Indicato per ragazza giovane con accumulo adiposo ginoide a pera, cioè su cosce e glutei.


NOTE

Dove non diversamente indicato, non vi sono pause di riposo tra le serie.

Le serie di pesistica sono da portare a cedimento positivo.

Applicare su cosce e glutei una crema termogenica valida, circa 10' prima di cominciare.

3-5' riposo

Tempo stimato della lezione: 64'

Frequenza: dalle 2 alle 4 volte a settimana a seconda dell'anamnesi del soggetto

ESEMPIO SPOT REDUCTION CIRCUIT PER LUI

Indicato per ragazzo giovane con accumulo adiposo sullo stomaco


NOTE

Dove non diversamente indicato, non vi sono pause di riposo tra le serie.

Le serie di pesistica sono da portare a cedimento positivo.

Applicare su addome una crema termogenica valida, circa 10' prima di cominciare.

  • Riscaldamento bike 2' - 50% fcmax
  • Treadmill 3' - 85% fcmax
  • Crunch 1 x max ripetizioni
  • Vogatore 5' - 60-70% fcmax
  • Crunch inverso 1 x max ripetizioni
  • Bicicletta per braccia 3' - 60-70% fcmax
  • Bike orizzontale 5' - 85% fcmax
  • Sit-up 1x20 + 1x15 + 1x10 (nota: ridurre ad ogni serie l'inclinazione del piano)
  • Iperestensioni alla panca ghb 1x20

3-5' riposo

Frequenza: dalle 2 alle 4 volte a settimana a seconda dell'anamnesi del soggetto


Osservazioni: Il programma SPOT REDUCTION CIRCUIT va inserito nel contesto di un programma di sviluppo armonioso generale. Pertanto, a discrezione del vostro personal trainer, si inseriranno sedute di allenamento per gli altri gruppi muscolari, all'interno della stessa settimana di lavoro o in cicli successivi.
Ad esempio, il ragazzo sopra esemplificato, potrà allenarsi il Lunedì e il Venerdì con lo SRC, e magari dedicare il Mercoledì ad un lavoro di pesistica total body. La ragazza potrebbe allenarsi il Martedì e il Sabato in SRC e magari il Mercoledì e il Venerdì con un Cardio Fit Circuit. Eccetera, Eccetera.
Lo SPOT REDUCTION CIRCUIT, per essere efficace, va inserito in un contesto di alimentazione ipocalorica e va associato ad una crema termogenica da applicare nella zona interessata. Il lavoro va protratto in maniera intensa e costante per circa 12/18 mesi, a seconda della gravità del soggetto.
Qualora restino comunque delle adiposità localizzate antiestetiche, si provvederà alla rimozione in sede chirurgica. Ma è importante che sappiate che non si fa mai il contrario, cioè non si fa mai prima la liposcultura e poi il programma di allenamento e dieta, poiché si avrebbero risultati poco soddisfacenti e molto probabilmente ci si ritroverebbe con la necessità di un secondo ritocco in ambulatorio.


« 1 2 3 4 5 6 »


Ultima modifica dell'articolo: 12/03/2016