Alimentazione Corretta per Mantenersi Magri

A cura di Ivan Mercolini

Omega Tre a Sufficienza

Ho accennato prima dell'importanza dell'assunzione di acidi grassi essenziali (EFA) con la dieta. Questi grassi sono fondamentali per l'organismo, in quanto esso non è in grado di sintetizzarli da solo, partendo da altri nutrienti.
Omega Tre SalmoneGli EFA sono l'acido linoleico (capostipite dei grassi OMEGA6) e l'acido alfa-linolenico (capostipite dei grassi OMEGA3).
Trovate all'interno del ns. sito schede dettagliate di approfondimento su questi grassi. In questa sede mi limito a sottolinearne l'importanza relativamente all'oggetto di questa lezione, perché già che sono prolisso di mio, se mi dilungassi in ogni termine citato, finireste di leggere a notte fonda....
Gli EFA infatti migliorano la sensibilità all'insulina, rendendo necessaria meno quantità di questo ormone (quindi meno lavoro per il pancreas) per lo stoccaggio dei nutrienti. Non solo, moderate quantità di EFA nella dieta aumentano l'ossidazione dei grassi, quindi incentivano il dimagrimento. Sono cioè dei grassi che eliminano i grassi, se dovessi pensare ad uno slogan pubblicitario. Ecco perché li cito nella presente propedeutica.
Il rapporto tra omega6 e omega3 nella dieta, dovrebbe essere 3 a 1 (va detto che sul rapporto ideale ci sono pareri contrastanti), mentre secondo gli studi fatti sul settore, risulta che l'italiano medio ne assume per un rapporto 10 a 1 e oltre.
Questo significa che la dieta degli italiani è principalmente scarna di grassi omega 3. Se si considera inoltre che gli omega 6, combinati con insulina elevata, portano ad eccessiva produzione di prostaglandine infiammatorie, ecco che si rende necessario equilibrare il rapporto tra questi EFA quanto prima.
Veniamo ai suggerimenti pratici: consumate un cucchiaio di olio di lino biologico di prima spremitura a freddo almeno 4 volte a settimana, durante i pasti. Potete altresì condire le insalate con olio di canapa, il quale possiede già in se un rapporto omega6/omega3 ideale.
Consumate 3/4 noci al giorno. Consumate pesce almeno 3 volte a settimana (trota, sardine, salmone, tonno intero sono gli ideali). In particolare il salmone, soprattutto se pescato selvaggio, è il re della nutraceutica, avendo tantissimi benefici: è ricco di omega 3, ricco di proteine nobili, ricco di sostanze anti-aging.
Il pesce non va MAI fritto, come qualunque altra pietanza. Potete cuocere al forno, lesso o meglio ancora al vapore. Condite con spezie e olio extravergine di oliva, aceto o limone.

Integrare con un Polivitaminico Multiminerale

Concordo con i vari medici specializzati in anti-aging nel considerare gli integratori polivitaminici e multiminerali un must al giorno d'oggi. Infatti la frutta e la verdura che compriamo negli scaffali dei supermercati sono spesso povere di micronutrienti, sia a causa dei terreni che vengono sfruttati a coltura intensiva, con impoverimento di minerali utili all'uomo, sia soprattutto a causa del fatto che tra la raccolta e il consumo passano persino dei mesi, con perdita di vitamine tra cui la più labile è la C.
Inoltre, secondo le statistiche, l'italiano medio consuma un'insufficiente quantità di frutta e verdura, ben lontana dalle 5 porzioni e oltre al giorno richieste dalla moderna piramide del mangiar sano.
Certo, quest'ultimo punto non vi dovrebbe toccare, dato che come vedremo i vegetali faranno parte di una strategia illustrata in uno dei paragrafi seguenti.
Ad ogni modo, è importante che sappiate che un deficit di micronutrienti, porta ad affaticamento e ad accumulo di grasso. In particolare le vitamine del gruppo B sono essenziali per il metabolismo energetico. Un insufficiente apporto significa astenia e accumulo adiposo: ciò che non vogliamo assolutamente. Nei cibi, le vitamine del gruppo B si trovano in: cereali integrali, broccoli, funghi, piselli, e poi carne e pesce per la B12.
I polivitaminici/multiminerali in commercio hanno un contenuto vitaminico minerale che non porta certo ad ipervitaminosi, salvo non si assumano mega dosi irrazionali. In genere queste compresse contengono il 100% della RDA, un quantitativo che è il minimo consigliato per non prender malattie e che è già di per se ben inferiore ai quantitativi ideali, soprattutto per una persona attiva.
E' mio consiglio, in linea con la moderna ricerca medica, l'integrazione con un polivitaminico/multiminerale 100% rda in ragione di una/due compresse al giorno, a colazione e pranzo, a stomaco pieno.
Il dosaggio preciso va discusso e ragionato con il medico/nutrizionista, poiché ognuno di voi è un caso a sè, e io posso solo esser generale; ma in merito a questo discorso ho già scritto in premessa, ricordate?


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 »


ARTICOLI CORRELATI

Acido Alfa LinolenicoOlio di KrillOlio di pescePerilla frutescens - Benefici dell'olio di perillaEPA - Acido EicosapentaenoicoIl giusto rapporto tra omega 6 ed omega 3Omega 3 e Omega 6Pesce ricco di Omega TreAcido LinolenicoImportanza degli Omega-3 e Omega-6 nella Dieta Vegetariana e VeganaOli Ricchi di Omega - 3Omega Tre come Integratori - Tutti i BeneficiRosa MosquetaOmega 3 - Video: Cosa sono e che funzioni hannoAlimenti e Integratori con Omega 3: Li Conosci? QuizCosa sono gli omega 3? Quiz sugli omega 3DHAEicosanoidi buoni, eicosanoidi cattiviEsapent - Foglietto IllustrativoESAPENT ®Eskim - Foglietto IllustrativoESKIM ®Grassi omega tre ed omega seiIntegratori di Omega 3Integratori di omega treL'importanza degli Omega 3Omega 3 Essential - Scitec NutritionOmega 3 IsatoriOmega 3 Plus - ProActionOmega 3 RX - EnerzonaOmega Max 1000 - EurosupOmega tre nella dietaParliamo di LipidomicaSeacor - Foglietto IllustrativoSEACOR ®Omega tre su Wikipedia italianoOmega-3 fatty acid su Wikipedia ingleseMulticentrumSupradynMultivitaminiciABIDEC ® - Complesso vitaminicoBe-total PlusCernevit - Foglietto IllustrativoConsigli sull'integrazione vitaminicaDIAGRAN ® - Complesso vitaminicoFoto multicentrumIdroplurivit - Foglietto IllustrativoIntegratori utili tutto l'annoMIDIUM ® - Complesso vitaminicoMulticentrum: assunzione ed alternative naturaliMulticentrum: le controindicazioniMultivitaminici ed errori in sala pesiMultivitamin su Wikipedia ingleseAlimentazione corretta su Wikipedia italianoHealthy diet su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 07/01/2016