Dieta Anti Age - La Dieta per Vivere Meglio e più a Lungo

L'invecchiamento del corpo umano è influenzato da numerose variabili, alcune delle quali dipendono strettamente dal nostro stile di vita.

Ad esempio, tra i fattori su cui è possibile intervenire positivamente per rallentare l'invecchiamento rientrano la dieta, il livello di stress e di attività fisica, il benessere interiore (stato d'animo, autostima, gratificazioni professionali ecc.), le ore di riposo notturno e l'astensione dal fumo di sigaretta e dall'uso di droghe.

La Dieta Anti Aging

Cosa Significa Dieta Anti Aging?

Dueta AntirugheLa cosiddetta Dieta Anti Age (o Anti Aging) è un particolare regime alimentare redatto con l'obiettivo di migliorare la lunghezza e la qualità della vita.

Il Miglior Investimento...

In un contesto sociale in cui la lunghezza della vita e gli impegni ad essa correlati tendono sempre più ad aumentare, mettendo a rischio la sostenibilità dei modelli pubblici di assistenza sanitaria, è quanto mai importante investire sin da giovani sul proprio healthy aging.

In altre parole, è importante cercare di assicurarsi un invecchiamento sano e fisiologico, che permetta di vivere la propria vecchiaia in maniera attiva, serena e quanto più possibile priva di patologie.

... anche in termini finanziari

Il quadro che va delineandosi per il futuro è quello di cure sanitarie sempre più efficaci ma sempre meno accessibili per ampie fasce di popolazione.

Data la futura necessità di attingere in maniera rilevante alla spesa privata per la propria assistenza sanitaria,  uno dei migliori investimenti da effettuare è quello di ridefinire da subito la propria dieta e il proprio stile di vita, ripensandoli in chiave anti aging.

Cos'è la Dieta Anti Rughe?

La cosiddetta Dieta Anti Antirughe è un particolare regime alimentare redatto con l'obiettivo di rallentare l'invecchiamento funzionale ed estetico della pelle. Dieta Antiaging e Dieta Antirughe hanno moltissimi punti in Comune, tanto da potere essere considerate globalmente come un unico tipo di dieta.

Principi Cardine

Numerosi e in costante aumento sono gli studi che cercano di indagare a diversi livelli (sperimentale, clinico, epidemiologico ecc.) le proprietà anti aging di certi alimenti e modelli alimentari.

Come logica suggerisce, più che ricercare degli alimenti o degli integratori "miracolosi" da inserire nella propria dieta, sarebbe preferibile ridefinire nel complesso l'intero regime alimentare.

La Visione di Umberto Veronesi

Uno dei più famosi ricercatori ad essersi focalizzato sulla dieta antiaging in Italia è stato il medico Umberto Veronesi. Secondo gli studi dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano (di cui Veronesi è stato tra i fondatori), la dieta antiaging dovrebbe basarsi anzitutto sulla restrizione calorica.

Restrizione Calorica e Digiuno parziale

Il concetto di restrizione calorica significa appunto restringere, limitare l'assunzione di calorie. A livello pratico, sarebbe necessario alzarsi da tavola con ancora un po' di appetito (indicativamente con la pancia piena all'80% rispetto a quanto servirebbe per sentirsi sazi).

In diversi modelli sperimentali ed epidemiologici è stato ampiamente dimostrato come la restrizione calorica sia una delle pochissime e vere misure per allungare la vita e ridurre il rischio di malattie gravi e mortali come il cancro.

Attenzione però, restrizione calorica non significa sottoalimentazione o denutrizione; si tratta semplicemente di effettuare scelte alimentari diverse, prediligendo gli alimenti a bassa densità calorica (vedi oltre).

In alcuni casi gli esperti arrivano addirittura a consigliare il semi-digiuno, considerato salutare se praticato occasionalmente dopo giorni di sovra-alimentazione (ad esempio dopo le abbuffate natalizie o un pranzo cerimoniale). Vedi anche: Dieta depurativa e Dieta Mima Digiuno.

Dieta Vegetariana

Umberto Veronesi è stato uno dei maggiori sostenitori dello stile alimentare vegetariano, ritenuto importante per questioni di natura sia etica che salutistica. Aldilà dell'aspetto etico, la maggior parte degli studi e dei ricercatori sono concordi nel ritenere che ridurre le fonti animali di cibo sia benefico per l'organismo.

Cosa Mangiare?

Di seguito elenchiamo le più importanti regole alimentari della dieta antiaging, fermo restando che si tratta di informazioni di carattere generale, che a livello individuale necessitano la contestualizzazione e l'applicazione pesata da parte di un medico dietologo o di un nutrizionista.

Vegetali

Frutta e verdura, in virtù dell'elevato contenuto d'acqua, sono tra gli alimenti a minore densità calorica (cioè che apportano meno calorie a parità di peso consumato). Ideali per un regime di restrizione calorica, contengono inoltre importanti quantità di vitamine, sali minerali e antiossidanti.

Alcuni consigli:

  • Preferire frutta e verdura fresche e di stagione: in genere garantiscono un maggior apporto di micronutrienti e antiossidanti;
  • Indicativamente, i vegetali molto colorati (mirtillo, uva nera, pomodori rossi, carote ecc.) sono anche quelli più ricchi di antiossidanti;
  • Preferire il consumo di frutta intera a frullati e centrifugati; questi ultimi sono indicati per chi non tollera elevate quantità di fibra nella dieta;
  • Per quanto riguarda la frutta, preferire quella non zuccherina; i frutti più ricchi di zucchero (banane, cachi maturi, uva ecc.) sono maggiormente indicati nell'alimentazione dello sportivo o di chi pratica lavori fisicamente impegnativi;
  • Dal punto di vista pratico, consumare 2 porzioni di verdura di stagione al giorno e due porzioni di frutta fresca di stagione al giorno;
  • Sarebbe preferibile consumare circa il 50% della verdura a crudo (senza cottura);
  • Evitare o limitare drasticamente il consumo della frutta fresca conservata (candita, sciroppata, disidratata, marmellate, confetture, puree di frutta), dei succhi di frutta industriali e dei prodotti analoghi (soft drink, bevande gassata e zuccherate a base di succo di frutta ecc.);
  • Se si soffre di intestino irritabile o nella transizione da una dieta povera di frutta e verdura a una dieta antiaging, aumentare con gradualità l'apporto di vegetali e consumare la frutta preferibilmente da sola e lontano dai pasti; ciò dovrebbe garantire una migliore tollerabilità intestinale.

Cereali

Pilastro dell'alimentazione mediterranea, i cereali sono un alimento abbastanza controverso. Infatti, in virtù dell'alta densità energetica e del basso apporto di micronutrienti, una dieta ricca di cereali e derivati raffinati predispone al sovrappeso, all'obesità e alle patologie correlate. E' quindi necessario definire alcune regole per contestualizzare al meglio questi alimenti nella dieta antiaging:

Queste raccomandazioni, come quelle viste per frutta e verdura, sono tanto più valide quanto minore è il dispendio calorico quotidiano.

Va quindi posta maggiore attenzione da parte delle persone con uno stile di vita sedentario, mentre gli sportivi e i lavoratori impegnati in mansioni pesanti possono dare maggior spazio ai cereali raffinati.

Carne, Pesce, Latticini e Prodotti Industriali

Se dal punto di vista epidemiologico andiamo a vedere le zone del mondo in cui si vive più a lungo e che hanno ispirato modelli alimentari anti age (es. Cilento per la dieta mediterranea, isola di Okinawa per la restrizione calorica), ci accorgiamo che si tratta perlopiù di regioni costiere e/o che vivono dei prodotti del territorio.

In queste zone rurali l'alimentazione si basa su verdure e legumi dell’orto, frutta degli alberi locali, pesce ed eventualmente latticini e vino; sicuramente il consumo di carne è sempre limitato o molto ridotto.

Di conseguenza, nella dieta antiage è importante:

Oli vegetali, zucchero, sale e alcolici

Gli oli vegetali sono tra gli alimenti a maggiore densità calorica ed è quindi chiaro che il loro consumo andrebbe effettuato con estrema moderazione. Inoltre, sarebbe importante:

Per quanto riguarda il sale, la quantità di sodio naturalmente contenuta negli alimenti rende superflua (dal punto di vista nutrizionale) l'aggiunta di sale alle pietanze. Di conseguenza, considerato anche il ruolo del sale da cucina nell'innalzamento dei valori pressori, è importante:

  • ridurre al minimo la quantità di sale aggiunto agli alimenti; per abituare il palato, tale riduzione andrebbe effettuata con gradualità, sostituendo il sale con delle spezie; alcune di queste (come ad esempio la curcuma, la paprika e l'aglio), sono una fonte generosa di principi attivi consideranti utili in chiave anti-aging (grazie alle loro attività antinfiammatorie, antiossidanti, ipotensive ecc.)

Lo zucchero bianco da cucina è il tipico alimento a calorie vuote (apporta molta energia senza fornire nutrienti importanti come vitamine, sali minerali, acidi grassi essenziali ecc.), Di conseguenza:

  • nella dieta antiaging il consumo di zucchero andrebbe limitato al massimo, sia per quanto riguarda l'assunzione diretta che quella indiretta (attraverso, cioè, alimenti ricchi di zuccheri come dolci, dessert, marmellate, bibite zuccherate e analoghe);
  • Qualche biscotto a colazione, un cucchiaio di marmellata e qualche saltuario peccato di gola, unitamente agli irrinunciabili zuccheri della frutta, superano facilmente l'apporto di zuccheri semplici consigliato per una sana alimentazione;
  • I dolcificanti naturali alternativi allo zucchero (sciroppo d'acero, sciroppo d'agave, miele ecc.) vanno comunque consumati con estrema moderazione e in alternativa (non in aggiunta!) allo zucchero bianco;
  • L'uso di dolcificanti artificiali (aspartame, saccarina ecc.) rimane comunque controverso; meglio farne un uso limitato.

Il vino, soprattutto quello rosso, è da molti considerato un alimento anti-aging, in quanto contribuirebbe a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, diabete mellito e sindrome metabolica; tale effetto sarebbe da attribuire sia all'alcool in sé che ad alcune sostanze antiossidanti (resveratrolo, antociani ecc.) contenute soprattutto nella buccia dell'uva rossa.

Per ottenere questi presunti benefici è fondamentale che il consumo di vino risulti moderato (non più di un bicchiere al giorno per le donne, non più di due bicchieri per gli uomini); un consumo maggiore, infatti, si associa ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari ed epatiche.

Esempi Di Dieta Antiaging

Un esempio pratico di menù giornaliero anti aging è presente in questa infografica, redatta da una delle aziende maggiormente impiegate nella ricerca e nella produzione di integratori alimentari antiaging con il marchio X115®.


Integratori Antiaging

I cosiddetti integratori Antiaging vengono in aiuto quando l'individuo non è in grado di nutrirsi comprendendo tutti i vari elementi che servono all'organismo, ad esempio quando si consumano spesso pasti frugali per motivi di lavoro oppure quando si pratica molta attività fisica o ci si espone ad altri tipi di stress (cambi di stagione, recupero da malattie, eccessiva esposizione solare ecc.).

Tra gli integratori antiage maggiormente utilizzati rientrano:

Contenuto Promozionale


Integratore Antirughe

Integratore Antiage X115+Plus

Integratore antiage di nuova generazione. Doppia Formulazione Day & Night ad alta concentrazione di attivi; sostiene e ottimizza le difese antiossidanti e stimola la sintesi di collagene, acido ialuronico ed elastina. « Maggiori informazioni »



ARTICOLI CORRELATI

Invecchiamento e longevitàRughe ed invecchiamento cutaneoDieta e invecchiamento: mangiare bene per vivere a lungoCollagene: funzioni ed invecchiamento cutaneoAltezza ginocchio e riduzione della statura con l'invecchiamentoDieta Mima DigiunoProgeriaAntiossidanti, Vitamina A ed E contro l'invecchiamento della pelleContrastare l'invecchiamento cutaneo: vitamina C e B3Cosmetici anti-invecchiamentoDepigmentanti contro l'invecchiamento cutaneoLentigo SeniliLongevità e caloriePerdita di Tono Cutaneo e Invecchiamento della PelleRilassamento dei TessutiAttività fisica ed invecchiamentoCosmetici anti-agingFoto di Pelle Danneggiata dal SoleIdrossiacidi, Soft-Focus, Peptidi per contrastare l'invecchiamento cutaneoInvecchiamento cutaneoInvecchiamento e biotecnologieInvecchiamento: cosa fare per prevenirloInvecchiamento: perché è necessario contrastarloInvecchiamento: proteomica e terapia genicaInvecchiamento: restrizione calorica e stile di vitaInvecchiamento: rivoluzione nanotecnologica ed intelligenza artificialeInvecchiamento: test genetici e diagnosi precoceLa Dieta Anti-AgingSenescenza - ErboristeriaVecchiaiaInvecchiamento su Wikipedia italianoAging su Wikipedia ingleseIntegratori AntirugheX115 - New Generation Cream For WomanX115 - New Generation Cream For ManInnéov ANTI-AGE CELLULAIRE e X115 New Generation Skin CareAcido gamma ammino butirrico nei CosmeticiArgireline nei CosmeticiAvene Serenage Crema Anti-Età Bio-active crema antirughe rassodanteBottega Verde - Melograno Crema viso antietà Caudalie Premier CruChanel - Age Delay EyeClinique Advanced Stop Signs CreamCrema Ultra-Rigenerante Antirughe NotteGarnier UltraLift contorno occhiIncaRose Extra Pure Hyaluronic Performance Crema Viso Antietà 24 oreIntegratori di Collagene per una Pelle più BellaL'Erbolario - Crema viso antirughe ridensificanteLierac Apaisance Creme Dermo-ConfortNivea Visage DNAGE rinnovo cellulare rassodante notteOil of Olaz - Regenerist Trattamento Intensivo Quotidiano 3 ZoneAntiaging su Wikipedia ingleseRughe su Wikipedia italianoWrinkle su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 08/11/2016