Curarsi con la Vite Rossa

Nome Botanico: Vitis Vinifera L. var. tinctoria

Parte utilizzata: foglie di vite rossa

 

Proprietà terapeutiche: vasoprotettrici, capillarotrope, astringenti, antispasmodiche, antiossidanti


Impiego terapeutico:

Esempi di specialità mediche contenenti estratti di vite rossa: Carvelin, Emospid, Monoselect Vitis


NOTE: quando le foglie di vite rossa vengono assunte a scopo curativo è indispensabile ricorrere a forme farmaceutiche definite e standardizzate in principi attivi (polifenoli, antocioanine, flavonoidi non inferiori al 4%), le uniche che consentono di sapere quante molecole farmacologicamente attive si stanno somministrando al paziente. Preparazioni erboristiche tradizionali come infusi, succhi e decotti, non permettono di stabilire con esattezza la quantità di principi attivi somministrata al paziente, il che aumenta il rischio di insuccesso terapeutico.

Vite rossa: indicazioni mediche ben stabilite

Trattamento dell'insufficienza venosa cronica, caratterizzata da sintomi come gambe gonfie e vene varicose, accompagnate da sensazione di pesantezza, stanchezza, dolore, tensione e crampi ai polpacci

Posologia indicativa negli adulti e negli anziani

  1. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di estratto secco (rapporto di estrazione 4-6:1; solvente di estrazione acqua, contenuto in flavonoidi non inferiore al 4%)
    • assumere una singola dose da 360 mg al giorno; la dose di assunzione giornaliera può arrivare a 720 mg.

NOTE: non utilizzare in bambini ed adolescenti di età inferiore ai 18 anni. A scopo precauzionale, non assumere in gravidanza ed allattamento.

La durata del trattamento normalmente consigliata è di sei settimane. Per apprezzare miglioramenti significativi dei sintomi possono essere necessarie almeno quattro settimane. Il trattamento a lungo termine con estratti di vite rossa è possibile in accordo con il proprio medico curante.

Consultare il medico in caso di peggioramento dei sintomi durante l'uso del prodotto, infiammazione della pelle, tromboflebiti, indurimento sottocutaneo o delle varici, ulcere, rigonfiamento improvviso di una od entrambe le gambe, insufficienza cardiaca o renale. In caso di risposta sintomatica inadeguata o insoddisfacente entro due settimane dall'inizio del trattamento, consultare il medico curante poiché l'edema potrebbe avere cause diverse.

Nonostante l'eccellente tollerabilità delle foglie di V. vinifera, durante l'uso sono stati riportati rari episodi di:

Se questi effetti indesiderati si manifestano in modo grave, o se insorgono altri effetti collaterali, consultare il medico o il farmacista.

Per ulteriori informazioni sul corretto uso di uno specifico prodotto a base di vite rossa, e per l'elenco completo degli effetti indesiderati, si rimanda al foglio illustrativo che accompagna il prodotto. Queste informazioni devono essere sempre lette attentamente prima di iniziare il trattamento.

Vite rossa: indicazioni erboristiche tradizionali

Prodotti erboristici tradizionali per dare sollievo al senso di pesantezza e malessere delle gambe correlato a disturbi circolatori di lieve entità

Posologia indicativa negli adulti e negli anziani (per via orale)

  1. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di estratto secco (rapporto di estrazione 3:1; solvente di estrazione acqua):
    • assumere una singola dose da 169 mg fino a tre volte al giorno
  2. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di infuso preparato lasciando in infusione 5-10 grammi di foglie essiccate - ridotte in taglio tisana - ogni 250 ml di acqua:
    • assumere l'infuso due volte al giorno
  3. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di foglie essiccate e polverizzate racchiuse in opercoli o compresse:
    • Assumere una singola dose da 270 - 350 mg tre volte al giorno (fino a 5 volte se necessario).

NOTE: se i sintomi persistono per più di due settimane durante l'utilizzo del prodotto, consultare il medico. Per controindicazioni, effetti collaterali e interazioni farmacologiche, fare riferimento a quanto sopra specificato alla voce "indicazioni mediche ben stabilite"

Posologia indicativa negli adulti e negli anziani (per applicazione topica)

  1. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di crema preparata unendo un estratto molle (4-6:1, solvente di estrazione: acqua) ad una base untuosa, in modo che 10 grammi di crema contengano 282 mg di estratto molle:
    • applicare una sottile linea di prodotto nell'area interessata dal disturbo; ripetere l'applicazione da una a tre volte al giorno;

NOTE: non applicare su cute lesa, in prossimità degli occhi o di membrane mucose. Per controindicazioni, effetti collaterali e interazioni farmacologiche, fare riferimento a quanto sopra specificato alla voce "indicazioni mediche ben stabilite"

Prodotti erboristici tradizionali per dare sollievo ai sintomi di prurito e bruciore associati all'infiammazione delle emorroidi - Prodotti erboristici tradizionali per il trattamento sintomatico della fragilità capillare cutanea

Posologia indicativa negli adulti e negli anziani (per via orale)

  1. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di estratto secco (rapporto di estrazione 3:1; solvente di estrazione acqua):
    • assumere una singola dose da 169 mg fino a tre volte al giorno
  2. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di infuso preparato lasciando in infusione 5-10 grammi di foglie essiccate - ridotte in taglio tisana - ogni 250 ml di acqua:
    • assumere l'infuso due volte al giorno
  3. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di foglie essiccate e polverizzate racchiuse in opercoli o compresse:
    • Assumere una singola dose da 270 - 350 mg tre volte al giorno (fino a 5 volte se necessario)

NOTE: se i sintomi persistono per più di una settimana durante l'utilizzo del prodotto, consultare il medico. Per controindicazioni, effetti collaterali e interazioni farmacologiche, fare riferimento a quanto sopra specificato alla voce "indicazioni mediche ben stabilite". Se la vite rossa viene utilizzata per il trattamento delle emorroidi, consultare il medico curante qualora compaiano episodi di sanguinamento rettale durante il trattamento.

Prodotti erboristici tradizionali per dare sollievo temporaneo al malessere legato alla secchezza oculare o all'esposizione a sole o vento

Posologia indicativa negli adulti e negli anziani

  1. Se la vite rossa viene assunta sottoforma di collirio preparato unendo un estratto molle (4-6:1 in acqua) ad una base acquosa, in modo che 100 ml di collirio contengano un grammo di estratto
    • instillare una goccia in ogni occhio da due ad otto volte al giorno

NOTE: la durata del trattamento raccomandata è di quattro giorni. Se i sintomi persistono per più di due giorni o si aggravano durante l'uso del prodotto medicinale, consultare il medico curante. Interrompere l'utilizzo del collirio e consultare il medico qualora durante l'uso compaiano dolore oculare, alterazioni della visione, arrossamento continuo o irritazione dell'occhio.

Esempi di preparazioni erboristiche contenenti Vite rossa

Tisana popolare per insufficienza venosa

Vite rossa, foglie 40 g
Equiseto, parti aeree 30 g
Anice, frutti 20 g
Maggiorana, fiori 10 g

Lasciare in infusione per 4-5 minuti, a fiamma spenta in acqua bollente, cinque grammi di miscela ogni 100 ml di acqua (infuso al 5%). Assumere una tazza 3-4 volte al giorno.

Tisana capillaroprotettrice (dott. Zambotti)

Fumaria, fiori 40 g
Vite rossa, foglie 30 g
Mirtillo, foglie 20 g
Amamelide, foglie 10 g

Lasciare in infusione per 4-5 minuti, a fiamma spenta in acqua bollente, cinque grammi di miscela ogni 100 ml di acqua (infuso al 5%). Assumere una tazza 3-4 volte al giorno.

Tisana popolare per cataplasma per insufficienza venosa

Vite rossa, foglie 40 g
Amamelide, foglie 30 g
Gingko biloba, foglie 30 g

Lasciare in infusione per 10 minuti, a fiamma spenta in acqua bollente, cinque grammi di miscela ogni 100 ml di acqua (infuso al 5%). Lasciare raffreddare, quindi stemperare con argilla e applicare sulle gambe per 20-30 minuti.