Curarsi con l'Echinacea

Nome Botanico: Echinacea purpurea (L.) Moench, Echinacea angustifolia DC., Echinacea pallida Nutt.

Parte utilizzata: parti aeree e radice di echinacea

 

Proprietà terapeutiche: immunostimolanti, antinfiammatorie, vulnerarie, antisettiche, cicatrizzanti, antiossidanti, antivirali, antibatteriche (olio essenziale)

 

Impiego terapeutico:

  • USO INTERNO: prevenzione e trattamento delle malattie da raffreddamento: raffreddore, influenza, infiammazioni delle vie aeree
  • USO ESTERNO: ulcere, ferite infette, ustioni, afte e dermatiti

Esempi di specialità mediche ed erboristiche contenenti echinacea: Ekimunil, Iridium, Immununoris, Immun-up, Monoselect Echinacea, ecc.

 

NOTE: quando l'echinacea viene assunta a scopo curativo è indispensabile ricorrere a forme farmaceutiche definite e standardizzate in principi attivi (polisaccaridi 15% ed echinacoside 4%), le uniche che consentono di sapere quante molecole farmacologicamente attive si stanno somministrando al paziente. L'echinacoside, da sempre ritenuto il costituente più importante, sembra non essere così attivo dal punto di vista farmacologico, per questo nei preparati fitoterapici moderni si specifica la doppia standardizzazione: polisaccaridi ed echinacoside. In genere, per l'attività immunostimolante si preferisce l'assunzione dell'estratto secco di radici anziché di parti aeree.

Echinacea: indicazioni mediche ben documentate

Trattamento dei sintomi precoci del raffreddore comune

Posologia indicativa negli adolescenti di età superiore ai 12 anni, negli adulti e negli anziani (per via orale):

  1. Se l'echinacea [ Echinacea purpurea (L.) Moench - parti aeree] viene assunta sottoforma di succo prodotto per spremitura delle foglie fresche di echinacea:
    • assumere 6-9 ml di succo fresco al giorno, diviso in 2-4 dosi
    • assumere ogni giorno una dose di succo essiccato ottenuto dalla spremitura di 8-18 grammi di foglie fresche, diviso in 2-4 dosi
  2. Se l'echinacea [ Echinacea angustifolia DC. - radice] viene assunta sottoforma di decotto preparato con un grammo di droga (ottenuta dalla frantumazione delle radici essiccate) per 150 ml di acqua:
    • assumere 150 ml di decotto 3 volte al giorno
  3. Se l'echinacea [ Echinacea angustifolia DC. - radice] viene assunta sottoforma di capsule od opercoli contenenti la droga (radici essiccate) polverizzata:
    • assumere 250-500 mg fino a tre volte al giorno
  4. Se l'echinacea [ Echinacea pallida Nutt. DC. - radice] viene assunta sottoforma di estratto secco (rapporto droga/estratto 4-8:1, solvente di estrazione etanolo 50% v/v
    • assumere 4 volte al giorno due compresse contenenti 12 mg di estratto secco
  5. Se l'echinacea [ Echinacea pallida Nutt. DC. - radice] viene assunta sottoforma di estratto liquido (rapporto droga/estratto 1:5, solvente di estrazione etanolo 50% v/v)
    • assumere 5 volte al giorno 25 gocce contenenti il 100% di estratto liquido

NOTE: non utilizzare in bambini ed adolescenti di età inferiore ai 12 anni. A scopo precauzionale non assumere il prodotto in gravidanza ed allattamento.

Iniziare la terapia ai primi sintomi del raffreddore. Non utilizzare il medicinale per più di una settimana - dieci giorni. Se i sintomi non si risolvono entro questo periodo, oppure persistono o si aggravano durante il trattamento, consultare il medico o il farmacista. Ad esempio, contattare il medico in caso di infezioni severe e febbre alta.

Controindicata in caso di ipersensibilità nei confronti di una o più sostanze farmacologicamente attive contenute nell'estratto di echinacea o in altre piante appartenenti alla famiglia delle Asteraceae (Composite). L'echinacea non dev'essere utilizzata in caso di malattie sistemiche progressive (tubercolosi, sarcoidosi) e malattie immunitarie (collagenosi, sclerosi multipla, AIDS), immunosoppressione (terapie istologiche citostatiche; storia di trapianto d'organo o di midollo osseo), malattie ematologiche sistemiche dei globuli bianchi (leucemia, agranulocitosi), malattie allergiche (orticaria, dermatite atopica, asma).

I prodotti a base di echinacea non vanno assunti in concomitanza con farmaci immunosoppressori, come ciclosporina e metotrexato.

In pazienti atopici, va considerata la possibilità che insorgano gravi reazioni allergiche (anafilassi), per cui l'uso deve avvenire solo dopo l'approvazione medica del trattamento.

Tra gli effetti collaterali sono stati segnalati episodi di:

Se questi effetti indesiderati si manifestano in modo grave, o se insorgono altri effetti collaterali, consultare il medico o il farmacista. Particolarmente a rischio i pazienti atopici.

Per ulteriori informazioni sul corretto uso di uno specifico prodotto a base di echinacea, e per l'elenco completo degli effetti indesiderati, si rimanda al foglio illustrativo che accompagna il prodotto. Queste informazioni devono essere sempre lette attentamente prima di iniziare il trattamento.

Echinacea: indicazioni erboristiche tradizionali

Trattamento di ferite cutanee superficiali di lieve entità

Posologia indicativa negli adolescenti di età superiore ai 12 anni, negli adulti e negli anziani (per uso topico)

  1. Se l'echinacea [Echinacea purpurea (L.) Moench - parti aeree] viene assunta sottoforma di succo prodotto per spremitura delle foglie fresche di echinacea:
    • applicare sulla ferita da 10 a 20 grammi di succo fresco od una quantità equivalente di succo fresco essiccato

NOTE: non utilizzare in bambini di età inferiore ai 18 anni. Non applicare sul seno durante l'allattamento. Trattandosi di applicazione topica non sussistono particolari rischi di effetti collaterali, salvo il rischio di reazioni da ipersensibilità a livello locale (rash, dermatite da contatto, eczema e angioedema delle labbra). Se i sintomi persistono per più di una settimana durante l'uso del prodotto, o se si dovessero notare segni caratteristici di un'infezione cutanea (dolore, tumefazione della ferita, calore locale), consultare il medico o il farmacista.

Esempi di preparazioni erboristiche e medicinali contenenti echinacea

Immunoselect ®

  Per compressa

Echinacea angustifolia, radice, e.s. titolato e standardizzato al:

> 4% in echinacoside
> 5% polisaccaridi
< 0,1% isobutilamidi

100 mg

 

Coadiuvante in caso di

  • Infezioni ricorrenti o recidivanti otorinolaringoiatriche e respiratorie
  • Deficit immunitario non HIV dipendente
Assumere da una
a due compresse al giorno lontano dai pasti

Impacco di echinacea contro le smagliature

Echinacea, radice essiccata e tritata 100 g

 

Lasciate riposare per una notte 100 grammi di echinacea in un litro di acqua. Utilizzare per impacchi sulla parte interessata da smagliature. Il macerato va preparato di volta in volta.

Tisana stimolante le difese immunitarie, addatogena

Echinacea angustifolia o purpurea (radice) 40 g
Equiseto, parti aeree 30 g
Eleuterococco, radice 30 g

 

Preparare un macerato a freddo (di qualche ora) con 60 grammi di miscela per litro d'acqua, quindi far bollire lentamente per 2-3 minuti. Spegnere la fiamma e lasciare infondere per 15 minuti. Filtrare e bere a tazze dopo i pasti.


Ultima modifica dell'articolo: 22/11/2016