La creatinina

Vedi anche: creatinina come indice di funzionalità renale

La creatinina endogena deriva dal suo precursore, la creatina, sintetizzata nel fegato e nel rene, e per il 98% localizzata nei muscoli scheletrici sotto forma di creatina fosfato (CF o PC).


La creatinina è formata dall'idrolisi non enzimatica di creatina libera durante la defosforilazione della creatina fosfato.

PC + ADP = C + ATP

dove:

PC= CREATINA FOSFATO sintetizzata a riposo nel muscolo scheletrico associando ad una molecola di creatina una molecola di fosfato inorganico

ADP e ATP (visualizza articolo)

C=creatinina

L'enzima che catalizza la reazione è la creatinchinasi.

Esiste una diretta proporzionalità tra la creatina presente nell'organismo e la produzione di creatinina, tanto che l'escrezione di creatinina urinaria può essere utilizzata per stimare la massa magra e la massa muscolare del soggetto.


Alcuni ricercatori hanno proposto una relazione costante tra l'escrezione di creatinina e la massa muscolare:

1 g di creatinina escreta in 24 ore corrisponde a 17,9 kg di massa muscolare

Per altri autori corrisponde a circa 20 kg.


Esistono quindi delle equazioni dalle quali è possibile risalire ai valori di massa muscolare partendo dall'escrezione di creatinina.


FATTORI LIMITANTI:


1)   grande variabilità intraindividuale nella escrezione giornaliera, sulla quale agisce anche la dieta. Diete povere di carne per lunghi periodi sono causa di scarsa produzione di CU.


2)   precisione del tempo di prelievo dell'urina.

Forbes 1976: piccolo scarto temporale di 15 minuti rapportato alle 24 ore porta a un errore dell 1% nella determinazione dell'escrezione giornaliera. E' consigliabile effettuare 3 prelievi consecutivi di urina nelle 24h.


Errore relativo alla massa magra è simile alla densitometria.


Nel 1981 Schutte et al hanno proposto l'uso delle creatinina totale del plasma come indice della massa muscolare scheletrica. Esiste, infatti, una forte relazione (r=0,82, p<0,001) tra creatinina totale plasmatica (volume plasma x [creatinina plasmatica]) ed escrezione di creatinina urinaria nelle 24 ore .


1 mg di CPT (creatina plasmatica totale) corrisponde a 0,9-1,0 kg di massa scheletrica

Questo studio riportò un errore del 4% tra il valore di massa magra predetto ed il  valore misurato, errore tutto sommato accettabile.



ARTICOLI CORRELATI:l'azotemia



Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016