Prodotti solari ed abbronzatura

Ambrosia Lab

Introduzione

Se in passato la pelle chiara era segno di una condizione sociale elevata - in contrapposizione a quella più scura, caratteristica di una vita di lavoro duro nei campi - oggi, la pelle abbronzata è sinonimo di salute, gioventù e bellezza, ed evoca immagini di vacanza, rilassamento e benessere.

Nel contempo, grazie al diffondersi di informative sui possibili danni causati dall'esposizione al sole, le persone sono sempre più consapevoli dell'importanza che i prodotti solari assumono nel proteggere la cute dai danni indotti dagli ultravioletti, e nel favorire un'abbronzatura graduale e duratura, preservando così la salute della propria pelle.

Indice Articolo

Dalla sezione cosmetologia

Prodotti solari

Per prodotto solare si intende “qualsiasi preparato (quale crema, olio, gel, spray) destinato ad essere posto in contatto con la pelle umana, al fine esclusivo o principale di proteggerla dai raggi UV assorbendoli, disperdendoli o mediante rifrazione”. Prodotti solariUn buon prodotto solare dev'essere facilmente spalmabile sulla cute; deve avere una texture il più possibile gradevole per incentivare il consumatore ad una generosa e frequente applicazione; deve veicolare efficacemente i filtri sulla pelle, consentendone un'omogenea distribuzione sulla cute senza però favorirne l'assorbimento.

I filtri solari devono avere un buon profilo tossicologico, essere il più possibile sostantivi sulla pelle, devono essere foto-stabili e devono garantire una protezione ad ampio spettro. E' importante, inoltre, che venga effettuata una selezione accurata degli altri ingredienti costituenti la formulazione del prodotto solare; ad esempio il profumo, se inserito, è preferibile non contenga sostanze allergenizzanti. Non possono mancare sostanze idratanti, protettive e preventive del foto-aging, ad esempio gli antiossidanti: queste molecole possono contribuire alla foto-protezione sia aumentando il grado di assorbimento delle radiazioni UV, sia per la loro attività antiossidante: estratti vegetali ricchi in polifenoli, in virtù della loro funzionalità antiradicalica, sono in grado di proteggere dall'immunosoppressione e dai danni al DNA indotti dalle radiazioni ultraviolette; analoghi effetti sono stati riconosciuti ad estratti di tè verde veicolati in formulazioni solari e applicati sulla cute, e a vitamine antiossidanti, quali tocoferoli, tocotrienoli e vitamina C.

Altri ingredienti chiave utilizzati nella foto-protezione attuale sono i cosiddetti SPF-Booster, materie prime che, con meccanismi d'azione differenti, sono in grado di potenziare l'SPF di una formulazione solare e di consentire così la riduzione della concentrazione dei filtri chimici e fisici. Alcune aziende propongono, per ottenere un effetto boosting, l'utilizzo di emollienti (ad es. esteri come l' Octyldodecyl neopentanoate o il  C12-C15 alckil benzoate), in grado di favorire la dispersione dei filtri , quindi aumentarne l'efficacia o, in alternativa, copolimeri con proprietà filmogene e riflettenti le radiazioni ultraviolette, come il Polytetrafluoroethylene o Tricontanyl PVP.

Tipologie di Formulazioni Solari

Oli Solari

Derivano dagli oli naturali, quali il mallo di noce o l'ulivo, e costituiscono i veicoli cosmetici più antichi. Permettono un'ottima dispersione dei filtri solari (quasi tutti liposolubili) e non richiedono la presenza di conservanti. Non garantiscono tuttavia elevate protezioni per la loro estrema spalmabilità e la formazione di un film trasparente, idroresistente, ma sottile. Sono idonei per i fototipi più scuri o per chi è già abbronzato. Costituiscono il veicolo ideale per la protezione dei capelli dai danni fotoindotti (secchezza, indebolimento, perdita del colore).

Stick, Lipogel o Gel Anidri

Sono simili agli oli, ma hanno forma solida, spesso ricchi di vaselina o di oli minerali; la loro applicazione è limitata a zone cutanee ristrette perché possono risultare appiccicosi e untuosi. Gli stick sono indicati per piccole aree sensibili, quali il viso, per coprire le iperpigmentazioni solari già esistenti ed evitarne il peggioramento o per proteggere cicatrici chirurgiche e recenti.

Idrogel

Gelatine a base acquosa, o meglio idroalcolica (con alcol etilico). Belli da vedere, determinano un'immediata sensazione di freschezza. Tuttavia, formano un film trasparente, non abbastanza omogeneo e garantiscono bassa protezione. Inoltre, la presenza di alcol è da sconsigliare a bambini, a chi ha un tipo di pelle sensibile, pelle arida o senescente. La forma gel è invece ottima sui capelli (effetto lucidante e fissante) o come prodotti doposole (in questo caso l'alcol non è presente) ad azione riparatrice sui danni solari, rinfrescante, lenitiva e idratante, con forti percentuali di fitoderivati e sostanze attive.

Emulsioni O/W e W/O (Oil in water-Water in oil):

Sono sistemi bifasici che contengono sia una fase acquosa che una componente lipofila (sostanze grasse come oli, cere, ecc.). Questo permette di utilizzare una elevata quantità di sostanze protettive, sia fisiche che chimiche, di modulare la formazione di un film (spessore protettivo) sulla superficie cutanea, di garantire la resistenza alla rimozione da lavaggio e al sudore.
Per la loro maggior resistenza, sono da preferire le emulsioni a fase continua lipofila (acqua in olio) o le recenti acqua in silicone, a elevata gradevolezza applicativa. Le più diffuse e leggere emulsioni a fase continua acquosa (olio in acqua) sono gradevoli, ma resistono meno a bagni e sudore e richiedono la presenza di maggiori quantità di conservanti per evitare contaminazioni microbiche. Da consigliare a chi desidera una forte funzionalità cosmetica, le emulsioni uniscono alla protezione solare numerose funzionalità, tra cui: idratazione, protezione dai radicali liberi, azione antirughe e molte altre. Da evitare le microemulsioni (all'aspetto trasparenti) per la loro elevata capacità di assorbimento cutaneo.

Paste e Creme Dense

Indicate per i bambini, sono ottime le emulsioni ipoidriche (acqua in olio) a base prevalente di sostanze protettive di tipo fisico, con azione cutanea di superficie. Sono povere di conservanti e additivi, senza profumo e rigorosamente controllate sotto il profilo della fotostabilità.

Acque Solari

Liquidi in spray rinfrescanti e profumati, a basso o bassissimo livello di protezione solare. Contengono miscele di acqua, filtri chimici, essenze profumate e alcol. Da evitare in presenza di pelle chiara o sensibile. Rispondono più a una moda che a un reale bisogno di protezione dai raggi solari.[1]

 

BIBLIOGRAFIA:

[1] Raggi ultravioletti e protezione solare, Istituto Superiore di Sanità - Comunicato stampa n. 15/ 2004.

Prodotti Doposole

L'esposizione prolungata alle radiazioni solari può causare disidratazione e desquamazione della cute. Per ripristinare le condizioni fisiologiche ottimali e ripristinare la barriera idro-lipidica cutanea, è consigliato l'utilizzo di prodotti doposole. La funzionalità primaria richiesta a questa tipologia di prodotti è quella idratante,  spesso combinata ad effetti rinfrescanti, lenitivi e decongestionanti.
A tale scopo, sono moltissime le sostanze utilizzate nei prodotti doposole, a cominciare dagli attivi idratanti, quali pantenolo, trealosio, allantoina, trimetilglicina; estratti ad attività lenitiva, come aloe e calendula; rinfrescanti come il mentolo. Alcuni prodotti possono contenere acceleratori o prolungatori di abbronzatura come la tirosina, oppure sostanze ad attività insetto-repellente realizzabili, ad esempio, con derivati naturali come l'olio di andiroba. Le forme cosmetiche più diffuse sono le emulsioni O/A e i gel a base acquosa, che offrono il vantaggio dell'evaporazione rapida con effetto rinfrescante.


1 2 3 4 5 »


ARTICOLI CORRELATI

Abbronzatura Luce solare: effetti della luce solare sulla pelle Abbronzatura artificiale Filtri solari Rimedi per le Scottature solari (eritema solare) Filtri fisici e doposole Filtri chimici, filtri solari Filtri solari ed abbronzatura Mallo di noce SPF: efficacia protettiva in un prodotto solare Integratori Solari - Contro i Danni del Sole Autoabbronzanti e Depigmentanti Cibo e abbbronzatura Eritema Solare Fototerapia Fototipo e abbronzatura Protezione Solare - Come Sceglierla Abbronzatura: prodotti solari, SPF e fototipo Pelle al sole: segni a cui prestare attenzione Elioterapia - Terapia con la luce del sole: Benefici Applicazioni Abbronzanti naturali - Abbronzanti in Erboristeria Abbronzatura e fotodanneggiamento Abbronzatura e raggi ultravioletti Avene Crema Solare Viso SPF20 Centrifugato per Fissare l’Abbronzatura Colore della pelle e melanina Coppertone - Tropical Blend Crema abbronzante SPF 6 Creme solaire haute protection UVB 30 DermaSol Bimbi Crema Solare Protettiva Alta protezione 1-3 anni Fluidosole viso e corpo protezione 20 Fotosensibilizzanti Gelato per Fissare l’Abbronzatura con Carote, Melone ed Albicocche Il Sole, Amico Delle Nostre Ossa. Latte Solare Classic Protezione base 10 Latte Spray Solare Protettivo 10 Latte Superabbronzante Idratante SPF 15 Nivea SUN Protect & Bronze FP20 Piz Buin: Active Fresh Cooling Spray SPF 30 Proteggersi dai danni dell'abbronzatura Radiazioni elettromagnetiche e filtri solari Radiazioni solari Shiseido Tanning emulsion Lait bronzant SPF 6 SOL - Latte Solare waterproof al The Verde con profumo di Agrumi SPF 6 Sole bimbo - con Pluridefence e olio di Sesamo protezione alta SPF 30 Storia dell'abbronzatura Sun Sensitive - Latte Solare anti età SPF 15 Abbronzatura su Wikipedia italiano Sun tanning su Wikipedia inglese Antiocchiaie - Cosmetici contro Borse ed Occhiaie Cosmetici Trattamenti e Cosmetici Rassodanti Biodizionario: è davvero attendibile? Oli e burri nei cosmetici Cosmetici su Wikipedia italiano Cosmetics su Wikipedia inglese