Paidocosmetici - I Cosmetici per Bambini

Introduzione

La pelle del bambino presenta notevoli differenze morfologiche con quella dell'adulto: alta TEWL (trans epidermal water loss), pH leggermente alcalino, scarsa capacità tampone, melanociti immaturi e con minore contenuto di melanina, spessore inferiore del derma e dell'epidermide, flora saprofita in fase di sviluppo, produzione sebacea quiescente, film idrolipidico poco sviluppato, bassa concentrazione di NMF (fattore di idratazione cutaneo), desquamazione, alto turn over cellulare. Cosmetici per BambiniDi conseguenza, la funzione della barriera epidermica può risultare poco efficiente rendendo la pelle del bambino suscettibile all'insorgenza di malattie e vulnerabile ad agenti chimici e all'aggressione microbica. I cosmetici destinati ai bambini devono quindi essere pensati e formulati in modo da preservare e rispettare il delicato equilibrio cutaneo tipico della pelle dei più piccoli non ancora completamente matura e sviluppata.

Riferimenti legislativi

In campo cosmetico il riferimento normativo cardine è rappresentato dal Nuovo Regolamento sui prodotti cosmetici adottato dal Parlamento Europeo il 24 Marzo del 2009 e che sostituisce la Direttiva 76/768/CE. Non esistono riferimenti legislativi precisi che indicano come formulare un paidocosmetico (prodotto cosmetico per bambini), tuttavia è possibile ricavare, all'interno del testo di legge, diverse indicazioni dalle quali si evince che i prodotti destinati ai bambini inferiori ai tre anni di età richiedono una attenta ed approfondita valutazione della sicurezza.
ES: L'allegato III del Nuovo regolamento riporta le sostanze vietate per la preparazione di prodotti cosmetici, salvo particolari limiti e prescrizioni. E' possibile osservare che l'impiego delll'acido borico, sostanza che troviamo nell'allegato III, utilizzata in prodotti per l'igiene orale o nella formulazioni di polveri aspersorie, è vietato in prodotti destinati ai bambini sotto i tre anni di età. L'allegato V, invece, contiene l'elenco dei conservanti autorizzati per l'uso cosmetico. L'acido salicilico, conservante la cui concentrazione massima d'uso è dello 0,5%, non può essere inserito nei preparati per uso cosmetico destinati bambini al di sotto dei tre anni.

Cosa deve e cosa non deve contenere un cosmetico per bambini

Un cosmetico per il trattamento della cute infantile deve essere sicuro, in modo da limitare la probabilità d'insorgenza di sgradite e fastidiose reazioni di sensibilizzazione cutanea, ed avere lo scopo di mantenere la pelle del bambino pulita, dando contemporaneamente comfort e benessere. Il concetto di sicurezza deve estendersi anche ad un possibile uso improprio del prodotto (neonato-bambino che facilmente porta le mani alla bocca). Per creare un paidocosmetico, il formulatore ha la possibilità di scegliere tra un cospicuo numero di ingredienti ma tra questi deve privilegiare materie prime selezionate con elevato grado di purezza, ipoallergeniche e con basso potere irritante.
I componenti impiegati dovrebbero essere il minor numero possibile riducendoli ai soli realmente necessari.
Il sistema conservante deve essere assente o bilanciato per minimizzare i rischi di sensibilizzazione. In questi ultimi anni la ricerca di nuove sostanze naturali ha subìto un notevole incremento e non mancano i tentativi di sostituire i conservanti di sintesi con molecole vegetali o di derivazione vegetale con attività batteriostatica. Recentemente si è diffusa la pratica di miscelare fra loro diverse sostanze naturali, per ampliare lo spettro, dosandole opportunamente e formulandole al pH adeguato. In generale, in paidocosmesi, è buona norma utilizzare conservanti con un buon profilo tossicologico, impiegare miscele sinergiche di conservanti, riducendo la concentrazione totale impiegata; aggiungere agenti chelanti per potenziare l'attività antimicrobica del sistema conservante; impiegare un packaging che garantisce una maggiore protezione dalla contaminazione microbica rispetto ai tradizionali vasi o flaconi, come contenitori airless o monodose.
La percentuale d'uso del profumo deve essere la minima necessaria per coprire eventuali odori della base cosmetica, ma si possono formulare prodotti gradevoli anche fragrance free. Inoltre, i profumi scelti non dovrebbero contenere sostanze potenzialmente allergizzanti appartenenti all'elenco dei 26 allergeni che bisogna dichiarare in etichetta (Direttiva 2003/15/CE).
E' opportuno inoltre evitare l'uso di coloranti di sintesi.
La pelle del bambino, come già sottolineato, è uno scudo protettivo contro agenti chimici ancora immaturo ed inefficace. Il paidocosmetico deve quindi essere formulato tenendo conto dell'area anatomica cui è destinato il prodotto al fine minimizzare il rischio di assorbimento attraverso la cute. Tutti i prodotti vanno testati dermatologicamente su pelli sensibili, tipologia cutanea che si avvicina di più alla pelle dei bambini.

Tipologie di prodotti cosmetici destinate ai bambini

1 2 3 4 5 6 7 »


ARTICOLI CORRELATI

Paidocosmetici Emollienti ed Idratanti - Cosmetici per BambiniPaidocosmetici per la Detersione - Cosmetici per BambiniPaidocosmetici per la Zona Pannolino - Cosmetici per BambiniPaidocosmetici: Quali scegliere? Cosmetici per BambinoPrincipi funzionali utilizzati nei cosmetici per bambiniProtezione solare per Bambini - PaidocosmeticiLa Pelle del Bambino nei Primi Anni di VitaDermatite da pannolinoFunzioni della Pelle del Bambino nei Primi Anni di VitaComposizione della Pelle del Bambino nei Primi Anni di VitaDermatite da Pannolino - ErboristeriaAntiocchiaie - Cosmetici contro Borse ed OcchiaieCosmeticiTrattamenti e Cosmetici RassodantiBiodizionario: è davvero attendibile?Oli e burri nei cosmeticiCosmetici naturaliConservanti ed antimicorbici nei cosmeticiCosmetici ad azione detergenteCosmetici: etichetta e classificazione degli ingredientiEmulsionanti nei cosmeticiIdrocarburi nei cosmeticiPelle Secca: trattamenti CosmeticiBava di lumaca nei CosmeticiCosmetici per l'UomoLatte DetergenteColoranti nei cosmeticiCosmetici anti-invecchiamentoCosmetici Anticellulite DHA - Diidrossiacetone nei cosmetici autoabbronzantiIngredienti attivi cosmetici contro la pelle seccaUmettanti nei cosmeticiAlcoli grassi, acidi grassi e lipidi modificati nei cosmeticiCere nei cosmeticiCollistar - Crio gel anticelluliteCosmetici anti-agingCosmetici contro le smagliature Cosmetici depilatoriCosmetici Naturali - Vantaggi e SvantaggiCrema Termale Anticellulite NotteFango Anticellulite PluriattivoGel Multiattivo AnticelluliteCosmetici su Wikipedia italianoCosmetics su Wikipedia inglese