Idrossiacidi, Soft-Focus, Peptidi per contrastare l'invecchiamento cutaneo

Ambrosia Lab

Sistemi non enzimatici

Alla questa categoria appartengono molecole come il glutatione, l'acido lipoico ed il Coenzima Q10.

Invecchiamento cutaneo peptidiIl glutatione (GSH) è un tripeptide ed il principale antiossidante naturale presente all'interno delle cellule. ove svolge un ruolo cruciale nel mantenere il normale bilancio tra lo stato ossidato e quello ridotto, consentendo così l'adeguata regolazione di molte funzioni vitali della cellula stessa, come la sintesi e la riparazione del DNA, la sintesi delle proteine e l'attivazione e la regolazione degli enzimi.

Il Coenzima Q10, noto anche come Ubichinone, è un cofattore enzimatico responsabile del trasporto degli elettroni attraverso la membrana dei mitocondri (organelli presenti in ogni cellula del nostro corpo e responsabili della produzione di energia utilizzabile dalla cellula stessa in casi di necessità). Nella sua forma ridotta l'ubichinone assume il nome di ubichinolo ed è in grado di svolgere la funzione di antiossidante.

L'acido lipoico  è un piccola molecola lipofila particolarmente efficace nel neutralizzare il radicale idrossile; ripristina inoltre l'attività antiossidante delle vitamine C ed E.

Idroassicidi

Gli idrossiacidi più utilizzati in campo cosmetico sono i cosiddetti α-idrossiacidi, come l'acido glicolico, l'acido citrico, l'acido malico e l'acido tartarico. Tali acidi, anche detti acidi della frutta per la loro origine, svolgono un'esfoliazione chimica, poiché sono in grado di rompere i legami che si creano tra i cheratinociti, favorendo l'esfoliazione cutanea, anche fino agli strati più profondi dell'epidermide. Come è noto, infatti, l'epidermide nella parte più superficiale è costituita da vari strati di cellule morte: l'esfoliazione di questi strati superficiali determina un aumento della velocità del turnover cellulare: il risultato è una pelle più levigata e più luminosa. Un loro effetto si può rilevare anche a livello del derma, nel quale i fibroblasti sono stimolati alla sintesi di collagene, elastina e glucosamminoglicani (GAG).
Poiché gli idorossiacidi, se usati ad alte concentrazioni, possono portare a fenomeni di irritazione e sensibilizzazione, in ambito cosmetologico sono solitamente utilizzati fino al 10%, quantità in cui sono ben tollerati.  

Soft-Focus

Il termine soft-focus effect indica un effetto ottico che addolcisce le rughe agendo sulla percezione visiva per mascherare l'età.
In condizioni fisiologiche, la luce che arriva sulla pelle viene in parte assorbita e in parte riflessa; quando raggiunge i solchi della pelle del viso viene come “bloccata”, con il risultato che la frazione di luce riflessa si riduce e l'area corrispondente al solco cutaneo appare più scura rispetto all'area cutanea circostante. L'impiego di polveri con effetto soft-focus, quali il nitruro di boro, l'allumina, alcune silici e dei derivati siliconici, come il polymethylsilsesquioxane o il polysilicone-11 agiscono aumentando l'intensità della luce trasmessa. La luce che viaggia attraverso le particelle viene riflessa in tutte le direzioni all'interno del solco della ruga che viene percepita, da chi osserva, in modo più uniforme al resto della cute.

Peptidi

Una strategia anti-ageing di recente acquisizione consiste nello stimolare direttamente alcuni enzimi presenti sulla cute attraverso l'impiego di piccole sequenze di amminoacidi, chiamate peptidi. Essi si legano perfettamente al sito attivo, mimando l'azione dell'enzima al substrato. Un esempio di particolare interesse è rappresentato dal cosiddetto Matrixyl, una sequenza di 5 amminoacidi (Lysine-threonine-threonine-lysine-serine) alla quale si lega la catena di acido palmitico (palmitoyl), un acido grasso che ne migliora la permeabilità cutanea. Tale sequenza rappresenta il frammento di collagene umano con il quale vengono stimolati i fibroblasti a produrre più collagene.


Contenuto Promozionale


Integratore Antirughe

Integratore Antiossidante Antiage X115+Plus

Integratore antiage di nuova generazione. Doppia Formulazione Day & Night ad alta concentrazione di attivi; sostiene e ottimizza le difese antiossidanti e stimola la sintesi di collagene, acido ialuronico ed elastina. « Maggiori informazioni »


Sullo stesso principio si basano le sostanze che stimolano l'effetto della tossina botulinica. Per spiegare la funzione di queste sostanze è bene fare una piccola premessa: c'è un collegamento funzionale tra cute e cervello. Questo significa che le sensazioni che si avvertono sulla pelle vengono immediatamente trasmesse al cervello attraverso delle sostanze chiamate neurotrasmettitori: ciò induce una risposta funzionale che si traduce in una reazione cutanea.
La neurotossina botulinica è una sostanza in grado di bloccare l'azione di un neurotrasmettitore, l'acetilcolina, che  regola la normale funzionalità dei muscoli; pertanto, con la presenza di questa neurotossina si va incontro ad una paralisi del muscolo nello stato di distensione.
Dal 2004 si è pensato di sfruttare quest'azione nociva della neurotossina a scopo estetico, riducendo la mimica dei muscoli facciali, responsabile della formazione delle rughe di espressione. In campo cosmetico si sono sintetizzati dei nuovi peptidi che mimano l'effetto della neurotossina botulinica: il più importante è il cosiddetto Botox (acetyl-glutamate-glutamate-methionine-glutamine-arginine-arginine), il quale inibisce il rilascio di neurotrasmettitori inducendo il rilassamento della muscolatura facciale.  


« 1 2 3 4 5 »


ARTICOLI CORRELATI

Crema all'acido glicolicoAcido salicilicoAcido mandelicoAcidi della frutta alfa e beta idrossiacidiDuofilm - Foglietto IllustrativoDUOFILM ® Acido salicilico e Acido latticoPASTA LASSAR ® Acido salicilico + zinco ossidoAlpha hydroxy acid su Wikipedia ingleseEsfoliantiEsfoliante fai da teSmagliature: peeling chimicoEsfolianti ed Esfolianti chimici - Uso e Tipi di EsfoliantiAcido tartaricoScrubPeeling su Wikipedia italianoChemical peel su Wikipedia ingleseInvecchiamento e longevitàRughe ed invecchiamento cutaneoDieta e invecchiamento: mangiare bene per vivere a lungoCollagene: funzioni ed invecchiamento cutaneoAltezza ginocchio e riduzione della statura con l'invecchiamentoDieta Anti Age - Dieta per Vivere Meglio e a LungoDieta Mima DigiunoProgeriaAntiossidanti, Vitamina A ed E contro l'invecchiamento della pelleContrastare l'invecchiamento cutaneo: vitamina C e B3Cosmetici anti-invecchiamentoDepigmentanti contro l'invecchiamento cutaneoLentigo SeniliLongevità e caloriePerdita di Tono Cutaneo e Invecchiamento della PelleRilassamento dei TessutiAttività fisica ed invecchiamentoCosmetici anti-agingFoto di Pelle Danneggiata dal SoleInvecchiamento cutaneoInvecchiamento e biotecnologieInvecchiamento: cosa fare per prevenirloInvecchiamento: perché è necessario contrastarloInvecchiamento: proteomica e terapia genicaInvecchiamento: restrizione calorica e stile di vitaInvecchiamento: rivoluzione nanotecnologica ed intelligenza artificialeInvecchiamento: test genetici e diagnosi precoceLa Dieta Anti-AgingSenescenza - ErboristeriaVecchiaiaInvecchiamento su Wikipedia italianoAging su Wikipedia ingleseIntegratori AntirugheX115 - New Generation Cream For WomanX115 - New Generation Cream For ManInnéov ANTI-AGE CELLULAIRE e X115 New Generation Skin CareAcido gamma ammino butirrico nei CosmeticiArgireline nei CosmeticiAvene Serenage Crema Anti-Età Antiaging su Wikipedia ingleseCosmetici su Wikipedia italianoCosmetics su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016