Carie e igiene orale

« prima parte

Scovolino

E' uno strumento utilizzato soprattutto dai dentisti e poco diffuso nelle case degli Italiani.

Scovolino carieVa anch'esso fatto scorrere tra un dente e l'altro, con movimenti delicati per evitare di ferire la gengiva. E' particolarmente utile nella pulizia delle protesi fisse e nei casi in cui gli spazi interdentali siano più larghi del normale. Va utilizzato prima di effettuare la pulizia con lo spazzolino in modo da agevolare la sua azione pulente. Come il filo interdentale va utilizzato dal basso verso l'alto per l'arcata inferiore e dall'alto verso il basso per quella superiore. I movimenti dovranno però essere più delicati e condotti in senso orizzontale.

Dentifricio

Ne esistono di moltissimi tipi, con costi e caratteristiche diverse. In assenza di patologie o di particolari predisposizioni, è buona regola alternare prodotti con diversa azione (sbiancante, rimineralizzante, antiplacca, antitartaro ecc.).

E' importante evitare i prodotti abrasivi che possono alterare lo smalto e determinare ipersensibilità dentale. L'abrasività è una caratteristica di molti dentifrici sbiancanti per cui prima di compromettere la salute dei propri denti è bene fare attenzione a quanto riportato sull'etichetta.

L'indicazione dell'indice di abrasività non è obbligatoria ma aiuta a selezionare i dentifrici migliori. Esso è espresso tramite una scala in cui valori più alti corrispondono ad un maggiore grado di abrasività. Ovviamente chi produce dentifrici ad alto potere abrasivo avrà tutto l'interesse a non riportare questa caratteristica in etichetta e viceversa. In ogni caso è bene non acquistare dentifrici con un indice di abrasività superiore a 100 e consultare preventivamente il proprio farmacista o il proprio dentista di fiducia.


ATTENZIONE ALLE DOSI: spesso la pubblicità ci induce ad utilizzare una quantità di dentifricio superiore alle reali necessità. In realtà questo accorgimento non comporta alcun vantaggio ed in particolari casi può addirittura rivelarsi controproducente.

Un eccesso di dentifricio produce quantità di schiuma elevate che, oltre ad ostacolare la pulizia ed irritare gola e mucose, determina una sensazione di pulito, in molti casi inesistente. Il gusto rinfrescante del dentifricio può infatti indurre a pensare che pochi secondi di spazzolamento siano sufficienti a rimuovere efficacemente la placca, quando in realtà occorrono almeno due minuti.

Inoltre l'ingestione ripetuta di piccole dosi di dentifricio contenente fluoro, associata ad un'alimentazione già ricca di questo minerale, può portare alla fluorosi, una patologia in cui i denti appaiono giallognoli e talvolta possono cadere.

Lo spazzolino ed il modo in cui lo si utilizza sono quindi molto più importanti della quantità di dentifricio impiegata.

Collutorio

Senza dubbio un ottimo alleato nella lotta contro la placca. Usato in associazione allo spazzolino e/o al filo interdentale garantisce una maggior igiene orale eliminando i batteri residui sia meccanicamente che chimicamente

Va utilizzato dopo l'azione di spazzolamento riempiendo il tappo dosatore fino alla dose consigliata e sciacquando vigorosamente la bocca per 30 secondi senza ingerirlo.

In commercio esistono collutori contenenti fluoro, utili per rafforzare i denti e lo smalto. Quelli contenenti clorexidina sono invece indicati nella disinfezione del cavo orale.

Compresse rilevatrici di placca

Sono in grado di evidenziare le zone dove si ha un maggior accumulo di placca. Vanno lasciate sciogliere in bocca dove, grazie a particolari reagenti, colorano in maniera evidente le aree più ricche di batteri.

Possono essere utilizzate al termine della normale pulizia con lo spazzolino per individuare e ripulire i punti di maggiore accumulo.

Chewingum

Se non c'è lo spazzolino... E' bene fare più attenzione e ricordare di portarlo con sé la prossima volta! E' infatti troppo ottimistico pensare di contrastare la carie con un semplice confetto da masticare. Occorre tuttavia riconoscere a questi prodotti un certo merito nella difesa dei nostri denti qualora siano usati come supplemento ad una corretta igiene orale.

La presenza di fluoro e xilitolo aiuta infatti a mineralizzare i denti proteggendoli allo stesso tempo dalle aggressioni esterne. Il conseguente aumento della salivazione riequilibra il pH della bocca rendendo il cavo orale meno sensibile all'attacco degli acidi.

Rimedi naturali

Ne esistono numerosi, alcuni ottimi per la pulizia, altri più utili per disinfettare o per combattere l'alitosi. Tra i più noti ed efficaci ricordiamo i collutori a base di propoli, utili per prevenire la carie e le infezioni delle cavo orale in genere. La loro utilità è dimostrata scientificamente tanto che la tintura di propoli è risultata essere tra le sostanze più efficaci nell'inibire la formazione di placca.

Il prezzemolo è utile per combattere l'alitosi, grazie alla sua capacità di neutralizzare l'aroma di aglio e cipolla. Una foglia di salvia strofinata sui denti ha un ottimo potere sbiancante ed è in grado di aumentarne la luminosità in modo del tutto naturale. Anche finocchio, mela e sedano hanno un ottima azione detergente e sbiancante (mela).


La carie dentale



ARTICOLI CORRELATI

Spazzolino - Come e perché utilizzarlo Spazzolino Elettrico Pulizia dentale Filo interdentale Rimedi per il Mal di Denti Dentifrici: analisi degli ingredienti del dentifricio Dentifricio al fluoro Scovolino Sigillatura denti Carie e igiene orale Filo Interdentale - Come si usa? Scelta dello Spazzolino - Setole Morbide e Dure Tipi di Filo interdentale - Le Alternative al filo tradizionale Prendersi cura dei denti da latte Acqua Ossigenata Dieta e Salute dei Denti Lingua gialla - Cause e Sintomi Salute Orale in Gravidanza Scovolino: modo d'uso, vantaggi, svantaggi Spazzolino elettrico: descrizione, vantaggi e svantaggi Spazzolino - Testa in Argento, Sbiancante, Antiplacca Collutorio Collutorio, guida all'uso e alla scelta del Collutorio Dentifrici: guida alla scelta del dentifricio Dentifricio Gargarismi Patina bianca sulla lingua - Cause e Sintomi igiene orale su Wikipedia italiano Oral hygiene su Wikipedia inglese Carie dentale Devitalizzazione Ascesso Dentale: Cause e Sintomi Capsula Dentale Carie: cause e fattori di rischio Otturazione dei denti Carie: sintomi, complicanze e cura Pulpite Carie dei denti da latte Tipi di Carie Devitalizzazione: Esecuzione, Dolore e Rischi Ascesso Dentale: Diagnosi, Terapia e Prognosi Elmex - Foglietto Illustrativo Rimedi per l'Ascesso Dentale Smalto dentale - Cura dello Smalto dei Denti Carie - Erboristeria Carie e alimentazione Carie e salute dei denti Carie, Parodontite, Alitosi - Flora Batterica Orale e Probiotici Sintomi Carie Zymafluor - Foglietto Illustrativo Carie su Wikipedia italiano Dental caries su Wikipedia inglese Lavarsi le mani Pulizia delle orecchie Clorexidina Igiene su Wikipedia italiano Hygiene su Wikipedia inglese