Il cardiofrequenzimetro

Recentemente è stata elaborata una nuova formula (di Tanaka) leggermente più precisa della precedente


FcMax = 208 - 0,7 x età


Le due formule convergono in un risultato comune per soggetti di 40 anni mentre per individui più giovani o più anziani la prima, sovrastima e sottostima, rispettivamente, il risultato.

Perché è importante conoscere la frequenza cardiaca massima?

E' molto importante conoscere la frequenza cardiaca massima di un atleta in quanto tale parametro può fornire indicazioni molto utili per l'allenamento. In particolare a determinate percentuali della Fcmax corrispondono altrettante intensità di esercizio utili per migliorare determinate caratteristiche della prestazione (resistenza, resistenza anaerobica lattacida ecc.) . Di seguito sono riportate le frequenze cardiache più significative che si possono calcolare a partire dalla Fcmax (i dati sono riferiti ad un atleta di medio livello).

La frequenza di Soglia anaerobica è data dalla formula: Fc max - (7/8 %); questa velocità, corrispondente alla massiccia attivazione del meccanismo anaerobico lattacido, può essere sostenuta per un periodo di tempo abbastanza breve variabile a seconda del grado di allenamento dell'atleta (15-60 minuti)


La Frequenza di Fondo Veloce è data dalla formula: Fc max - (10/15 %) a questa intensità di esercizio, seppure vi sia una importante produzione di acido lattico, l'organismo è in grado di smaltire buona parte del lattato prodotto evitando il suo accumulo in circolo. La miscela metabolica utilizzata per produrre energia dipende dal grado di allenamento dell'atleta: tanto più un soggetto è allenato e tanto più tende ad utilizzare gli acidi grassi risparmiando le preziose scorte di glicogeno.


Frequenza di Fondo Medio o Cardiovascolare è data dalla formula: Fc max - (15/20 %) questa velocità può essere mantenuta a lungo, in quanto le modeste quantità di acido lattico prodotte vengono smaltite facilmente dall'organismo.


La Frequenza di Fondo Lento o Lipolitica è data dalla formula: Fc max - (25/30 %) l'intensità è talmente blanda che l'organismo, anche se poco allenato, tende ad utilizzare prevalentemente i grassi a scopo energetico. La modesta intensità risulta ideale per costruire una solida base aerobica e favorire la capilarizzazione.


La Frequenza Minima Allenante o fondo lunghissimo : Fc max - (35/40 %) = 130/120 bpm l'intensità è bassa e lo sforzo è minimo, tanto che al di sotto di questi livelli l'esercizio non produce effetti allenanti sull'organismo.

Occorre sottolineare che anche queste formule, così come quelle che portano al calcolo della Fc max possono essere affette da errori; in particolare si può parlare di un doppio errore di valutazione se tali valori vengono calcolati a partire dalla frequenza cardiaca massima teorica anziché reale. Per esempio i fumatori tendono ad avere una frequenza cardiaca superiore e tali passaggi matematici, puramente teorici, rischierebbero di sottostimare le diverse soglie. Allo stesso tempo le diverse soglie non rispecchiano parametri assoluti, ma sono in stretta relazione con l'allenamento e possono pertanto variare da individuo a individuo.

Possiamo paragonare la frequenza cardiaca ai giri di un motore; per esempio due macchine possono montare lo stesso propulsore in grado di spingersi fino ad un numero massimo di giri (Fc max). Tuttavia avendo dei sistemi di raffreddamento diversi una vettura può resistere più a lungo ad un determinato regime (% Fcmax) mentre l'altra è costretta a rallentare poiché non può sopportare lo stesso numero di giri per un tempo così lungo.

 

<< 1 2 3 4 >>