Mucolitici

Mucolitici: Cosa sono?

I mucolitici sono farmaci naturali o di sintesi in grado di fluidificare le secrezioni mucose delle vie respiratorie, alterandone direttamente la composizione. Riducendo la viscosità del muco, questi medicinali ne favoriscono l'eliminazione all'esterno (espettorazione) attraverso i colpi di tosse ed i movimenti ciliari involontari dell'epitelio respiratorio.

Muco: Funzioni e Malattie

MucoliticiIl muco è una sostanza filante e viscosa, con proprietà adesive, utile per proteggere le mucose dell'apparato respiratorio, sulle quali si dispone formando un sottile strato di gel viscoelastico.

Tra le numerose funzioni del muco bronchiale ricordiamo la protezione da insulti microbici, dalle sostanze irritanti inalate e dalla disidratazione.

Durante affezioni respiratorie di natura infettiva ed infiammatoria, si assiste ad un'ipersecrezione di muco da parte delle cellule caliciformi e delle ghiandole submucose. Il muco, inoltre, cambia la propria composizione, divenendo più viscoso ed elastico, intrappolando microorganismi e prodotti dell'infiammazione locale. Ne consegue una riduzione della clearance muco-ciliare, attraverso la quale le ciglia trasportano le secrezioni in rinofaringe, dove vengono allontanate per deglutizione. Insorge così la tipica tosse grassa o "produttiva" (perché accompagnata dalla presenza di catarro), nel tentativo di espellere le secrezioni che si formano a livello polmonare e le sostanze estranee in esse intrappolate. La presenza di batteri è segnalata dal colore giallastro del muco espulso dal paziente. Se la secrezione mucosa è particolarmente vischiosa, il meccanismo si inceppa ed il soggetto lamenta difficoltà ad espellere l'escreato; tutto ciò si traduce in difficoltà respiratorie derivanti dall'ostacolo fisico al passaggio di aria nelle vie aeree. Tra l'altro, l'eliminazione del catarro è importante anche ai fini della guarigione dalla malattia, poiché - se trattenuti - i batteri imprigionati nelle secrezioni viscose potrebbero aggravare l'infezione in atto. In simili circostanze, l'azione farmacologica dei mucolitici si rivela quindi particolarmente preziosa, facilitando l'espettorazione.

Farmaci mucolitici

La caratteristica viscosità del muco dipende dalla concentrazione delle mucoproteine che lo compongono (fucomucine), tra le quali spicca per notorietà la glicoproteina mucina, ma anche dalla presenza di ponti disolfuro tra queste mucoproteine. Il mucolitico più conosciuto, l'Acetilcisteina (Fluimucil ®, Mucisol ®, Solmucol ®, Altersol ®), interviene proprio a questo livello, rompendo i ponti disolfuro, quindi riducendo la viscosità del muco; inoltre, le sue proprietà antiossidanti sono utili per controllare il processo infiammatorio locale, proteggendo il tessuto respiratorio dai fenomeni degenerativi.

L'N-Acetilcisteina è disponibile sottoforma di tavolette, compresse o soluzioni liquide da assumere per via orale (400/600 mg/die) o inalatoria (aerosol).

Tra gli altri farmaci dotati di attività mucolitica ricordiamo:

  • Ambroxolo (Fluibron ®, Lintos ®, Mucosolvan ®, Broxol ®, Surfolase ®): stimola la secrezione mucosa promuovendo anche una normalizzazione della viscosità del muco. A quest'azione mucolitica associa proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. Disponibile sottoforma di sciroppi o capsule, si assume alla dose di 60-90 mg/die, equamente distribuiti in 2/3 assunzioni, salvo diversa prescrizione medica.
  • Bromexina (es. Bisolvon ®): aumenta la secrezione di muco dal tratto respiratorio, riducendo il grado di viscosità ed adesività delle secrezioni catarrali; stimola inoltre l'attività ciliare, favorendo l'eliminazione del muco. Il dosaggio normale è di 48 mg/die (somministrato in più dosi - solitamente 3, per via orale).
  • Carbocisteina (Fluifort ®, Mucocis ®, Mucolase ®, Mucostar ®, Lisomucil ®): riduce la secrezione del muco, agendo sulle ghiandole mucipare, di cui riduce l'ipertrofia. Disponibile sottoforma di sciroppi o capsule si assume alla dose di 375 mg/die, salvo diversa prescrizione medica.
  • Erdosteina (Erdotin ®): agente espettorante derivato dall'omocisteina, con azione mucolitica ed antiradicalica. Disponibile sottoforma di sciroppi o capsule si assume alla dose di 600 mg/die, equamente distribuiti in due assunzioni, salvo diversa prescrizione medica.
  • Neltenexina (es. Tenoxol ®, Alveoten ®): ha azione mucolitica, espettorante e stimolante la clearance mucociliare; favorisce la produzione di surfattante. Disponibile sottoforma di sciroppi o compresse si assume alla dose di 90-120 mg/die, equamente distribuiti in tre assuzioni, salvo diversa prescrizione medica.
  • Sobrerolo (es. Fuental ®, Sobrepin ®, Sopulmin ®): l'effetto mucolitico è dovuto alla scissione dei legami che tengono unite le mucoglicoproteine, col risultato di "spezzare" anche la viscosità del muco; inoltre, attira acqua a livello della mucosa delle vie aeree, aumentando la fluidità del muco. Disponibile sottoforma di sciroppi o compresse si assume alla dose di 600 mg/die, equamente distribuiti in due assunzioni, salvo diversa prescrizione medica.
  • Telmesteina (es. Reolase ®): mucolitico e fluidificante nelle affezioni acute e croniche dell'apparato respiratorio. Disponibile sottoforma di sciroppi o compresse, si assume alla dose di 600-900 mg/die, equamente distribuiti in 2/3 assunzioni, salvo diversa prescrizione medica.
  • Tiopronina (Thiosol ®): efficace come fluidificante, antispastico bronchiale e stimolatore dell'attività ciliare. Disponibile sottoforma di sciroppi o compresse, si assume alla dose di 250-600 mg/die, equamente distribuiti in 1/2 assunzioni, salvo diversa prescrizione medica.

Controindicazioni ed Effetti Collaterali

Tutti i farmaci mucolitici illustrati nel presente articolo sono oggetto di effetti collaterali e controindicazioni d'uso, per cui si raccomanda l'attenta lettura del foglietto illustrativo e il rispetto delle indicazioni mediche. In generale, i mucolitici sono controindicati nei bambini di età inferiore ai due anni, poiché aumentano il rischio di ostruzione bronchiale soprattutto in questa fascia d'età



ARTICOLI CORRELATI

Bisolvon - Foglietto IllustrativoBisolvon Linctus - Foglietto IllustrativoBISOLVON ® BromexinaBROXOL ® AmbroxoloFluibron - Foglietto IllustrativoFLUIBRON ® AmbroxoloFluifort - Foglietto IllustrativoFLUIFORT ® - CarbocisteinaFluimucil - Foglietto IllustrativoFLUIMUCIL ® - AcetilcisteinaLintos ® AmbroxoloLisomucil - Foglietto IllustrativoLISOMUCIL ® - CarbocisteinaMucosolvan - Foglietto IllustrativoMUCOSOLVAN ® AmbroxoloOTRIVIN ® XilometazolinaRINOFLUIMUCIL ® - N-AcetilcisteinaSINECOD TOSSE (fluidificante) ® - CarbocisteinaSobrefluid - Foglietto IllustrativoSobrepin - Foglietto IllustrativoSOBREPIN ® SobreroloSOLMUCOL ® - AcetilcisteinaZerinol gola - Foglietto IllustrativoZERINOL GOLA ® AmbroxoloMuco cervicaleDieta senza MucoMuco nelle urineBava di lumaca nei CosmeticiMuco Nasale Secco - CaccoleAlterazione del muco cervicale - Cause e SintomiMucoMuco nelle feciMucorrea: Cause e SintomiMuco su Wikipedia italianoMucus su Wikipedia ingleseCatarroEspettorantiEmottisi, sangue e tosse, sangue e catarroAnticatarraliCatarro: Cause e SintomiDecotto bechicoEmoftoe: Cause e SintomiEmottisi: Cause e SintomiTisana antisettica-espettoranteTisana bechica alla LiquiriziaTisana bechica-espettoranteTisana espettoranteTisana pettoraleTisana pettorale per la bronchiteTisana Tossifuga contro Tosse e CatarroCatarro su Wikipedia italianoPhlegm su Wikipedia ingleseFarmaci per la cura della TosseBisolvon Tosse Sedativo - Foglietto IllustrativoCough medicine su Wikipedia ingleseTosse su Wikipedia italianoCough su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 05/08/2016