Meristemi e tessuti meristematici

Le nuove cellule vegetali sono prodotte da tessuti in divisione definiti meristemi.

Le piante posseggono particolari regioni di divisione cellulare definite meristemi. In pratica, tutte le divisioni nucleari (mitosi) e cellulari (citocinesi) avvengono in queste aree meristematiche.

In una pianta giovane, i meristemi più attivi sono localizzati tipicamente all'estremità del fusto e della radice, e prendono il nome di meristemi apicali. A livello dei nodi, le gemme ascellari contengono i meristemi apicali dei nuovi germogli. Le radici laterali si formano dal periciclo e da tessuti meristematici interni.

Nelle zone immediatamente distali, e intorno alle regioni meristematiche, esistono zone di allungamento cellulare in cui le cellule aumentano considerevolmente in lunghezza e spessore. Il differenziamento in cellule specializzate avviene di solito dopo la distensione cellulare.

 

Come funziona una cellula meristematica. La cellula meristematica, quando si divide, dà origine a due cellule, una delle quali resta meristematica, si ingrossa e si prepara ad una nuova divisione, mentre l'altra va lentamente differenziandosi, secondo il suo destino, fino a diventare adulta ed entrare a far parte di un tessuto specifico. In questo modo è assicurata la durata praticamente infinita del tessuto embrionale.

Le cerchie annuali: sono il risultato di una produzione (durante l'autunno nei nostri climi) di legno con elementi a lume più ristretto che contrastano nettamente con quelli della primavera successiva a lume ampio (ripresa del periodo vegetativo). Nelle piante dei climi equatoriali, mancando una ciclicità stagionale, non è possibile contare gli anni su una sezione di tronco.

Felloderma: caratteristico tessuto meristematico con andamento a cunei, non continuo, per permettere l'eliminazione di floema non più funzionante.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 17/04/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo