Unghie gialle

Introduzione

“Xantonichia” è il termine tecnico che indica l'alterazione cromatica delle unghie gialle: un inestetismo molto diffuso che interessa sia le donne che gli uomini.
Com'è noto, le unghie riflettono lo stato di salute della persona; a rigor di ciò, un'alterazione del loro naturale colorito roseo potrebbe nascondere problematiche di varia natura.

Cause di unghie gialle

Le cause che portano all'ingiallimento della lamina ungueale possono essere molto banali, di conseguenza facilmente risolvibili. Se invece l'origine dipende da disturbi più gravi, come patologie metaboliche o infezioni, l'alterazione cromatica dell'unghia va interpretata come una disperata richiesta di aiuto da parte di un organismo sofferente.

Unghie GialleL'abitudine al fumo (tabagismo) può alterare non solo il colore naturale dell'unghia, rendendola più gialla, ma peggiorarne anche la struttura; l'uso di smalti di scarsa qualità, inoltre, può aggravare la condizione della lamina ungueale, che si assottiglia, si sfalda e si disidrata, modificando anche il proprio colore. Similmente, i solventi utilizzati per rimuovere lo smalto, se troppo aggressivi, possono causare macchioline gialle sulla superficie dell'unghia.
Anche una carenza di nutrienti, di vitamine e di sali minerali può provocare un progressivo ingiallimento ed indebolimento delle unghie.
Nella sindrome delle unghie gialle, la loro crescita appare più lenta, perdono il colore tipico dell'unghia sana, e si ispessiscono. Il colore della lamina ungueale appare giallo, addirittura potrebbe sfumare nel verdastro; la curvatura dell'unghia è più marcata e, talvolta, comporta onicolisi (perdita dell'unghia).

Cause patologiche

Se i fattori scatenanti sono di natura patologica, nessun rimedio naturale sarà in grado di smantellare la vernice gialla depositata sull'unghia, risolvibile solo curando la patologia alla radice. L'ingiallimento dell'unghia potrebbe essere specchio d'itterizia, a sua volta spia di problemi a livello del fegato o della cistifellea; ancora, problemi respiratori come bronchite e sinusite possono peggiorare il colore delle unghie.
Alcune infezioni micotiche potrebbero portare l'ingiallimento progressivo delle unghie: le onicomicosi possono, infatti, provocare xantonichia.
Anche patologie più gravi come HIV/AIDS portano conseguenze nella colorazione delle unghie.
Le unghie gialle, infine, potrebbero connotare disturbi a carico del sistema linfatico, diabete o debolezza epatica.

Quando si presentano alterazioni a livello degli annessi cutanei in genee (unghie, capelli), è opportuno sottoporsi ad una diagnosi specialistica, per individuare problematiche sistemiche: le unghie, ancora più dei capelli, possono infatti agevolare i medici nell'individuazione di alcune patologie.

Rimedi efficaci

È opportuno ricordare che i rimedi naturali di seguito elencati possono essere considerati solo nel caso in cui la causa che provoca l'ingiallimento dell'unghia sia legata ad uno scorretto stile di vita.

  1. Smettere di fumare: l'ingiallimento dell'unghia provocato dal fumo si configura come un fenomeno reversibile; infatti, l'unghia tornerà normale già pochi giorni dopo aver abbandonato il vizio.
  2. Tenere le unghie corte e ben pulite, per evitare infezioni.
  3. Usare smalti di qualità e solventi poco aggressivi.
  4. Usare creme idratanti per le mani.
  5. Nel caso in cui l'ingiallimento sia dovuto ad un'infezione di miceti, sotto consiglio medico utilizzare farmaci antimicotici ad azione topica o sistemica.
  6. La tradizione insegna che l'uso del limone, associato al bicarbonato, è un buon rimedio naturale per prevenire ed alleggerire il disturbo delle unghie gialle.