Tipi di Fillers

Lista dei fillers

In tabella sono riportati i principali tipi di fillers attualmente utilizzati in medicina estetica per migliorare gli inestetismi del volto legati all'invecchiamento cutaneo (es. rughe, depressioni della pelle) o, meno spesso, per correggere lesioni lasciate da acne o da traumi chirurgici.


CLASSIFICAZIONE CHIMICA DEI FILLERS

Filler biologici o filler di superficie o filler riassorbibili

Filler sintetici o filler di profondità o filler non riassorbibili

Ulteriore classificazione

_

FILLER COMPLETAMENTE SINTETICI (permanenti)

FILLER PARZIALMENTE SINTETICI (semipermanenti)

Caratteri generali

  • Vengono completamente riassorbiti dalla cute (poiché progressivamente metabolizzati)
  • Durata dell'effetto variabile da 3 a 10 mesi, pesantemente influenzata da fattori come stress, fumo, abitudini di vita ecc.
  • I fillers superficiali sono particolarmente indicati per riempire e colmare le rughe del contorno occhi/bocca
  • I fillers riassorbibili non richiedo un tempo di recupero: dopo le iniezioni di filler, è possibile riprendere le normali attività quotidiane
  • I fillers riassorbibili sono ben tollerati dalla pelle (soprattutto quelli all'acido ialuronico)
  • Le iniezioni di filler riassorbibile assicurano un effetto quanto più possibile naturale
  • Sono particolarmente indicati per ringiovanire l'estetica del volto
  • Sono filler NON riassorbibili (i filler sintetici non vengono assorbiti dalla cute)
  • Rimangono nella cute in modo permanente
  • Indicati per correggere depressioni e solchi della pelle molto più profondi delle semplici rughe d'espressione
  • I filler sintetici non riassorbibili presentano rischi maggiori rispetto ai filler di superficie → possibile rottura della protesi e sicurezza discutibile (nel lungo periodo)
  • Aumento del rischio di reazioni allergiche alla protesi
  • Possibilità di rimozione in caso di effetto estetico poco gradito
  • I filler sono iniettati nel tessuto sottocutaneo o nel derma profondo
  • Il riassorbimento del filler è estremamente lento
  • Durata maggiore o uguale a 3 anni
  • Indicati per aumentare il volume di labbra, mento, zigomi e per mascherare depressioni profonde cutanee tipiche dell'invecchiamento
  • Aumento del rischio di reazioni allergiche al filler

Filler

  • Collagene bovino (es. Zyderm, Zyplast)
  • Collagene autologo (es. Cosmoderm, Cosmoplast)
  • Acido ialuronico (es. Restylane, Perlane, Perfectha) → i fillers all'acido ialuronico di ultima generazione presentano un assorbimento più lento, che permette di prolungare l'effetto soft-lifting desiderato fino ad un anno o più
  • Gel di agarosio: polimero naturale di derivazione algale (da alghe)
  • Endoplast 50
  • Acido L-polilattico (es. Sculptra): stimola la sintesi di neocollagene con conseguente effetto lifting. Indicato per il trattamento di rughe fini, piccoli solchi o pieghe naturali della pelle. Inoltre, il filler all'acido polilattico viene utilizzato anche per aumentare il volume di zigomi o mento
  • I fillers permanenti derivano da polimeri con legami alchil-ammidici e poliacrilamide
  • Gel di poliacrilimmide (es. Aquamid)
  • Silicone in protesi/iniettabile
  • Idrossiapatite di calcio (es. Radiesse): eccezionale effetto di ringiovanimento
  • Acido ialuronico associato ad un idrogel acrilico (es. Dermalive)
  • Microsferule di polimetilmetacrilato in collagene: filler utilizzato soprattutto per il riempimento di labbra (es. Artecoll)

Lipofilling

Nella lista dei filler naturali, non dobbiamo dimenticare che anche il grasso del corpo può essere ri-inoculato in altre sedi corporee. Lo scopo delle iniezioni di filler-adiposo rimane invariato: riempire i tessuti che inevitabilmente si svuotano man mano che l'età avanza. La tecnica, alquanto particolare, prende il nome di lipofilling o lipostrutturazione: mediante il prelievo di una nota quantità di cellule adipose (di grasso) direttamente dal soggetto, è possibile correggere alcune imperfezioni (come le rughe) od alcuni punti di svuotamento (es. labbra troppo sottili) iniettando il filler naturale nelle aree desiderate.


« 1 2 3 »


Ultima modifica dell'articolo: 12/03/2016