TBE in breve - Riassunto sulla Encefalite trasmessa dalle zecche

Scorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sulla TBE

 

TBE: definizione Acronimo di Tick-Borne Encephalitis, una meningoencefalite trasmessa dalle zecche infette da un virus appartenente al genere Flavivirus
TBE: anno della descrizione dei sintomi 1930: primissima descrizione dei sintomi (Russia)
1994: descrizione dettagliata della malattia (Belluno)
TBE: diffusione della malattia
  • TBE: malattia molto diffusa in Europa (Estonia, Svizzera, Austria, Germania ed ex URSS)
  • 1979, Austria: furono diagnosticati 677 casi di TBE
  • 1994, Germania: si osservarono 289 pazienti affetti
  • 2002: anno più problematico per l'Italia, in cui si registrarono 19 pazienti affetti da TBE
  • Attualmente, in Italia: non sono osservati moltissimi casi di TBE. Esistono focolai endemici soprattutto a Belluno, Gorizia e Trento
TBE: agente eziologico Virus, noto come Tick-Borne Encephalitis Virus o TBEV
TBE: serbatoio del virus e vettore
  • Serbatoi principali del virus: alcuni animali, quali roditori, pecore, capre e marmotte
  • Serbatoio = capre → possibile trasmissione del battere tramite assunzione di latte contaminato
  • Serbatoio = uccelli → diffusione delle zecche infette anche a distanze considerevoli
  • Vettore: zecche Ixodes ricinus, Ixodes persulcatus, Ixodes persulcatus, zecche del cane (genere Dermacentor) e zecche appartenenti al genere Haemaphysalis
TBE: rischio di contagio dalle zecche infette Rischio di contagio: aumenta in aree umide a temperatura moderata (parchi,  giardini,  sentieri di montagna,  boschi e foreste)
Si sono registrati molti casi di TBE nei mesi primaverili ed estivi
TBE: come avviene il contagio Il virus della TBE può essere trasmesso all'uomo dal morso delle zecche in fase larvale, ninfa o adulta (le tre fasi vitali di questi piccoli aracnidi)
TBE: periodo d'incubazione del virus Si aggira intorno ai 7/14 giorni
TBE e Malattia di Lyme Analogie:
  • Rappresentano sicuramente le più note patologie trasmesse da zecche
  • Le più pericolose in termini di gravità sintomatologica
  • Le malattie sono trasmesse all'uomo dalle zecche
  • Malattie chiaramente emergenti, soprattutto nelle aree Alpine del Nord-Est
  • Possono provocare sintomatologia di varia entità
Differenze:
  • TBE colpisce un numero minore di soggetti rispetto alla malattia di Lyme
  • La sintomatologia dipende da: stato di salute del soggetto, età, ambiente in cui si trova, tipo di vettore implicato nella trasmissione del virus ecc.
TBE: incidenza Patologia tipica dell'età adulta
Nei bambini e negli adolescenti: la malattia tende a regredire in tempi più bevi, provocando sintomi più lievi
TBE: sintomi Problematica: la malattia risulta asintomatica nel 65-67% dei casi
Quando la TBE è sintomatica:
  • Esordio: febbre alta, malessere generale, stanchezza fisica, mal di schiena, mal di testa, dolori articolari e nausea (fase viremica)
  • Proseguimento della malattia: (periodo variabile da 1 a 20 giorni) i pazienti non lamentano febbre
  • 5-30% dei casi: meningoencefalite, meningite, mialgia, febbre, mal di testa e fotofobia
  • Peggioramento del quadro clinico: paralisi flaccida (sintomi permangono per due settimane)
  • Forme più severe: possibile mantenimento di alterazioni neurologiche
  • 1-2% dei casi: la TBE provoca il decesso
TBE: diagnosi Non sempre risulta immediata
TBE: terapie Non è ancora stata individuata una terapia idonea e completamente risolutiva → terapia di supporto, basata essenzialmente sulla guarigione dei sintomi
TBE: profilassi
  • Vaccino contro la TBE, attualmente in commercio dal 2006: raccomandato per tutte le persone che intraprendono un viaggio nelle zone potenzialmente pericolose
  • Vaccini contro la TBE utili per la profilassi post-esposizione

« 1 2 3 4 »