Tappo di Cerume

Definizione

Il tappo di cerume è un'ostruzione dell'orecchio dovuta all'accumulo di secrezione ceruminosa nel canale uditivo esterno. Il cosiddetto "tappo" si forma quando, per motivi igienici o patologici, il cerume non è in grado di scorrere verso l'esterno del padiglione auricolare. In condizioni fisiologiche, infatti, la sottile peluria presente nel canale uditivo favorisce lo scorrimento del cerume dall'interno verso l'esterno, impedendo che la sostanza ceruminosa ristagni nel condotto uditivo.

Tappo di CerumeIl tappo di cerume si forma quando la quantità di secreto ceruminoso prodotto risulta eccessivamente abbondante, oppure quando viene alterato il suo normale moto di scorrimento verso l'esterno.


Un passo indietro per capire...


Il cerume è una sostanza cerosa normalmente prodotta dalle ghiandole sebacee e ceruminose del condotto uditivo esterno. Una giusta quantità di cerume è indispensabile per mantenere una certa umidità nell'orecchio (riducendo quindi il rischio di essiccamento) e per ostacolare l'entrata di particelle dannose (patogeni, polveri, acqua ecc).

Cause

Il tappo di cerume si può formare secondo due meccanismi, ognuno dei quali dipende da cause differenti:

  1. La quantità di cerume prodotta risulta eccessivamente abbondante (IPERSECREZIONE GHIANDOLARE). In simili circostanze, il tappo di cerume può essere dovuto a più fattori:
    • Dermatite seborroica
    • Età infantile/neonatale: le ghiandole ceruminose dei bambini piccoli tendono ad essere iperattive, pertanto il tappo di cerume tende a formarsi con più facilità
    • Psoriasi
    • Senescenza: le ghiandole ceruminose degli anziani sono meno trofiche, pertanto producono cerume secco che tende a scivolare con maggior difficoltà verso l'esterno, favorendo la formazione del tappo di cerume
  2. Il normale movimento di SCORRIMENTO DEL CERUME (dall'interno dell'orecchio verso il padiglione auricolare esterno) viene alterato od ostacolato da:
    • Eccessiva quantità di acqua all'interno dell'orecchio: il cerume è una sostanza igroscopica (adsorbe acqua), dunque a contatto con l'acqua tende a gonfiarsi. Aumentando di volume, il cerume può ostacolare il condotto uditivo.
    • Patologie dell'orecchio (es. otite, stenosi infiammatoria del canale uditivo esterno)
    • Protesi acustiche: le protesi acustiche ostacolano la fisiologica fuoriuscita del cerume, pertanto favoriscono la formazione del tappo ceruminoso.
    • Scarsa/scorretta igiene delle orecchie: la pulizia meccanica delle orecchie, eseguita con i cotton-fioc, può paradossalmente creare un tappo di cerume. La "pulizia" con i bastoncini ricoperti di cotone, infatti, tende a compattare il cerume, spingendolo verso l'interno del canale uditivo. Nei casi più gravi, un simile comportamento può causare persino la perforazione del timpano.
    • Tumori (es. osteoma: cancro benigno delle ossa che si forma soprattutto nelle ossa del cranio)

Sintomi

Il tappo di cerume è uno dei fattori responsabili della progressiva perdita dell'udito. Nella maggior parte dei casi, il tappo di cerume può provocare i seguenti sintomi:

Rimozione del tappo di cerume

Sono disponibili varie e specifiche metodiche volte alla rimozione del tappo di cerume.


GOCCE (addolcitori)


Gocce CerumeNella maggior parte dei casi, il tappo di cerume può essere rimosso con semplici metodiche "casalinghe". A tale scopo, si rivelano particolarmente efficaci le gocce commerciali formulate con glicerina oppure con olio minerale: le gocce vanno instillate direttamente nell'orecchio, 2 volte al giorno, per un periodo di tempo variabile dai 3 ai 6 giorni. Le stesse gocce possono essere istillate a finalità preventive: a tale scopo, si consiglia di instillare alcune gocce nell'orecchio predisposto all'accumulo di cerume, 1 volta a settimana.
Un altro rimedio per rimuovere il tappo di cerume consiste nell'istillare gocce formulate con:

  • perossido di idrogeno (acqua ossigenata)
  • perossido di idrogeno + urea + glicerina
  • perossido di carbamibe
  • perossido di carbamibe + glicerina
  • olio di arachidi, trementina e diclorobenzene (alogenuro arilico derivato dal benzene)
  • docusato (sostanza emolliente utilizzata anche a finalità lassative)

Modalità d'uso delle gocce per rimuovere il tappo di cerume

  • Inclinare la testa lateralmente, con l'orecchio occluso dal tappo di cerume verso l'alto
  • Instillare le gocce nell'orecchio
  • Rimanere nella stessa posizione per un paio di minuti
  • Rimuovere il cerume sciolto dal condotto auricolare
  • Risciacquare delicatamente con acqua tiepida per rimuovere i residui di cerume. Non indirizzare getti d'acqua direttamente nel condotto uditivo.

IRRIGAZIONE O LAVAGGIO


Consiste essenzialmente nell'introduzione di un getto d'acqua direttamente nel canale uditivo. Prima della manovra, si consiglia di instillare nell'orecchio qualche goccia di olio (anche olio da cucina), utile accorgimento per ammorbidire il cerume: così facendo, la rimozione del tappo viene facilitata.
Durante il lavaggio, l'acqua viene spruzzata nell'orecchio con l'ausilio di una siringa riempita. Per facilitare la rimozione del tappo di cerume, si consiglia di tirare leggermente l'orecchio verso l'alto, il più indietro possibile (verso il cuoio capelluto); successivamente, dirigere l'ugello della siringa (piena d'acqua) leggermente verso l'alto in direzione del canale auricolare, per facilitare la fuoriuscita del cerume.
Dopo la procedura, inclinare il capo per agevolare l'emissione di cerume dal condotto uditivo.
Può essere necessario ripetere l'irrigazione più volte.
In sostituzione all'acqua, è possibile utilizzare:

Nota bene:

  1. Nonostante il lavaggio del tappo di cerume sia una manovra piuttosto semplice, è necessario prestare attenzione durante l'esecuzione, considerati i rischi di rompere la membrana timpanica o lacerare la cute del canale uditivo.
  2. Utilizzare acqua tiepida per il lavaggio del tappo di cerume: l'utilizzo di un'acqua troppo fredda o eccessivamente calda rispetto la temperatura corporea può provocare vertigini.
  3. Non praticare il lavaggio del tappo di cerume in caso di otite o perforazione del timpano: un atteggiamento simile può creare forti dolori e vertigini.
  4. Il getto d'acqua utilizzato per rimuovere il tappo di cerume dovrebbe essere spruzzato più delicatamente nei bambini.
  5. Interrompere immediatamente la procedura nel caso il paziente, durante l'irrigazione, lamentasse forti vertigini, nausea o dolore intenso.

CURETTA (o curettage)


La curetta è un particolare strumento ricurvo utilizzato dal medico per rimuovere il tappo di cerume accumulato nell'orecchio. La curetta è dotata di una particolare estremità, utilissima per impedire al medico di entrare troppo in profondità nel canale uditivo.
Il metodo "curettage" è utilizzato per rimuovere i tappi di cerume responsabili di alterazioni della capacità uditiva o di parziale occlusione del condotto.
Questa pratica per la rimozione del tappo di cerume è particolarmente diffusa tra i popoli Asiatici: ricordiamo, infatti, che gli asiatici tendono ad avere un cerume più secco, facilmente rimovibile con questa metodica.


ASPIRAZIONE DEL CERUME


Il tappo di cerume può essere rimosso anche per aspirazione: la metodica, che dev'essere eseguita esclusivamente da professionisti, consiste nella letterale rimozione del cerume mediante un'apposita cannula collegata ad un congegno d'aspirazione. L'aspirazione del tappo di cerume è una pratica di seconda scelta, generalmente utilizzata in caso di controindicazioni all'irrigazione auricolare.

Prevenire il tappo di cerume

La prevenzione è fondamentale per minimizzare il rischio di formazione/ripresentazione del tappo di cerume. La corretta pulizia del canale auricolare, il lavaggio settimanale delle orecchie (se necessario) ed, eventualmente, l'instillazione di alcune gocce specifiche nell'orecchio prevengono la formazione di tappi di cerume.


<< 1 2 3 >>