Scelta dello Spazzolino - Setole Morbide e Dure

Scelta dello spazzolino

La scelta dello spazzolino da denti è estremamente importante: non esiste uno spazzolino giusto ed uno sbagliato... ciò che conta è sceglierlo in base alle proprie necessità, allo stato di salute dei denti e, chiaramente, anche ai propri gusti. Spazzolino a setole morbidePer esempio, i denti sensibili non gradiscono uno spazzolino a setole dure; similmente, anche in presenza di gengiviti o piorrea lo spazzolino dovrebbe essere estremamente delicato. Anche dopo un intervento dentistico importante - sia questo un'estrazione dentale od un'apicectomia per la cura di granulomi, ascessi dentali o cisti - è importante utilizzare uno spazzolino a setole morbide fino alla completa rimarginazione della ferita.
Anche le sue dimensioni sono importanti: uno spazzolino ideale dovrebbe essere piccolo quanto basta per riuscire a raggiungere tutte le superfici dentali.


Prima di procedere con la descrizione, è importante soffermarci brevemente sulle caratteristiche strutturali di uno spazzolino da denti. Questo importante strumento di pulizia dentale è costituito da:

  • TESTINA: la parte superiore dotata di setole pulenti
  • IMPUGNATURA: il manico dello spazzolino

Testa dello spazzolino

Arriviamo al punto: quali sono i criteri per scegliere lo spazzolino adeguato?

  1. Scelta della testina dello spazzolino: per facilitare la pulizia dei denti, la testa di uno spazzolino dovrebbe essere piuttosto piccola: approssimativamente, le dimensioni della testina non dovrebbero superare i 2,5 cm di lunghezza e non ci dovrebbero essere più di 4 ciuffi di setole in larghezza. Altra caratteristica importante è la forma della testa dello spazzolino, che dovrebbe essere arrotondata e non presentare spigoli per evitare di traumatizzare gengive e palato. Da non dimenticare, poi, che la testina dello spazzolino non dovrebbe presentare fessure nella zona in cui sono attaccati i ciuffi di setole: questo per impedire ai batteri di annidarsi tra le setole. Come accennato, alcuni spazzolini sono dotati di apposito puliscilingua dietro la testina; altri, invece, sono provvisti di speciali alette in gomma o lattice ai lati della testa, la cui funzione è massaggiare la gengiva durante lo spazzolamento dei denti.
    Alcuni spazzolini sono muniti di testina flessibile, per garantire una pulizia più efficace (soprattutto nella zona della lingua e del palato). La testa flessibile favorisce il perfetto adattamento delle setole dello spazzolino anche sulla superficie frastagliata dei molari.
  • Scelta delle setole dello spazzolino:

    SETOLE NATURALI E SINTETICHE

    È buona regola evitare l'utilizzo di spazzolini a setole naturali: queste, infatti, non solo rischiano di lesionare le gengive, ma trattengono anche i batteri al loro interno, aumentando così le probabilità di sviluppare carie. Si dovrebbe dunque preferire uno spazzolino dotato di setole artificiali, in grado di migliorare effettivamente la pulizia ed agevolare lo spazzolamento. In tabella, sono riportati schematicamente vantaggi e svantaggi delle setole naturali e sintetiche.

    Perché evitare uno spazzolino a setole naturali

    Perché preferire uno spazzolino a setole sintetiche

    • Le setole naturali tendono a spezzarsi ed a togliersi facilmente
    • Trattengono più facilmente i batteri al loro interno
    • Sono costituite da materiale organico che, a contatto con l'acqua, tende a fermentare e marcire
    • Le setole rimangono umide
    • Sono molto irregolari e di diametri diversi
    • La punta non è arrotondata ma frastagliata
    • Essendo cave, le setole naturali trattengono i residui di cibo al loro interno, alimentando così lo sviluppo di batteri
    • Le setole artificiali non si spezzano facilmente
    • Sono saldamente inserite nella testina dello spazzolino
    • Il diametro delle setole artificiali è uniforme
    • Possono essere arrotondate in punta (caratteristica essenziale per evitare di graffiare lo smalto dentale)
    • Non sono cave → non raccolgono batteri o residui di cibo al loro interno
    • Non assorbono acqua
    • Si asciugano rapidamente

    DUREZZA DELLE SETOLE DELLO SPAZZOLINO


    Particolarmente indicati sono gli spazzolini muniti di testine formate da ciuffi distinti di setole dalle punte arrotondate. Per "spazzolino medio" s'intende uno spazzolino dotato di setole a media (diametro delle fibre sintetiche compreso tra 0,2 e 0,25 mm): in genere, le setole medie sono le più richieste nel mercato. Da non dimenticare, tuttavia, che le setole morbide, in grado di spazzolare i denti come fossero piume, sono particolarmente indicate in caso d'ipersensibilità dentinale. La delicatezza delle setole morbide riduce il rischio di danneggiare lo smalto dentale e di irritare le gengive. Gli spazzolini a setole dure, invece, particolarmente resistenti e tenaci nello spazzolamento, non sono indicati per tutti i tipi di denti. Si raccomanda vivamente di evitare l'utilizzo di questi spazzolini in caso di gengiviti, retrazioni gengivali e denti sensibili.
    Oggi, in commercio, esistono numerosissimi tipi di testine: la disposizione dei ciuffi di setole può essere tale da formare un piano pulente uniforme, ondulato, a cupola oppure a più livelli. Ogni persona può scegliere lo spazzolino più adeguato alle proprie necessità o gusti personali.

  • Scelta dell'impugnatura dello spazzolino: anche il manico dello spazzolino è molto importante per semplificare la pulizia dentale. Esistono alcuni modelli "antiscivolo", indicati per facilitare la presa dello strumento ed evitare che lo spazzolino, "scivolando" dalle mani durante la spazzolatura, vada a colpire le gengive. L'impugnatura dello spazzolino è generalmente realizzata in plastica, caratteristica importante per garantirne l'impermeabilità dall'umidità. Il manico può essere dritto o lievemente ricurvo, al fine di facilitare l'appoggio per il pollice o per incoraggiare la pulizia dei denti più in fondo. Le impugnature particolarmente grosse o ricurve possono essere d'aiuto per le persone colpite da qualche forma d'invalidità.
  • Forma e colori dello spazzolino possono essere scelti in base alle proprie esigenze.

Spazzolino ideale

Uno spazzolino ideale dovrebbe possedere le seguenti caratteristiche:

  • Adatto alle esigenze di ogni persona in termini di forma, dimensione e struttura
  • Eccellenti proprietà funzionali: efficace nel rimuovere residui di cibo e placca dalla superficie dei denti e dagli spazi interdentali, facile nello scorrimento, facile da maneggiare
  • Delicato per le gengive
  • Durevole e a basso costo
  • Testina corta con numerosi ciuffi di setole sintetiche dalle punte arrotondate
  • Impugnatura confortevole ed antiscivolo
  • Non dovrebbe contenere lattice (caratteristica ideale per permettere agli allergici al lattice di utilizzare lo spazzolino)
  • Inodore
  • Insapore
« 1 2 3 4 5 »