Sangue nello sperma in breve

Scorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sull'ematospermia.

 

Ematospermia Condizione pseudo-patologica caratterizzata dalla presenza di sangue nello sperma, che si verifica durante o immediatamente dopo l'eiaculazione, spesse volte dolorosa. L'ematospermia viene considerata una condizione benigna ed autolimitata.
Sangue nello sperma: incidenza Situazione ricorrente all'incirca nel 2% delle problematiche di tipo urologico Molti sono i pazienti che, almeno una volta nel corso della loro vita, hanno osservato tracce di sangue nello sperma
Sangue nello sperma: cause (ematospermia non patologica)
  • Attività sessuale intensa e frequente
  • Astinenza sessuale prolungata
  • Spia di un lieve malfunzionamento dell'apparato genitale maschile
Sangue nello sperma: ematospermia come avvisaglia di patologie
Classificazione dell'ematospermia In base alla colorazione del sangue espulso con il liquido seminale, si distingue:
  1. Tracce di sangue rosso vivo nello sperma → possibile conseguenza di flogosi a carico dell'uretra, della prostata o delle vescicole seminali (rottura di vasi ematici durante l'eiaculazione, provocata dalle contrazioni della muscolatura liscia)
  2. Tracce di sangue marrone/nero nello sperma → conseguenza di ossidazione del sangue accumulato nella vescica o nella prostata
Ematospermia: diagnosi
Sangue nello sperma: terapie
  • Trattamento empirico
  • Somministrazione di tetraciclina per un periodo variabile dai 5 ai 7 giorni
  • Massaggio prostatico
  • Somministrazione di antibiotici mirati, associati a fitoterapici ad azione antinfiammatoria
  • Sconsigliata la somministrazione di FANS per tempi prolungati
  • Dilatatori uretrali (quando l'ematospermia è causata da restringimento dell'uretra)
  • Nei casi di severità: indispensabile l'operazione chirurgica

« 1 2 3


Ultima modifica dell'articolo: 14/03/2016