Rimedi naturali contro il meteorismo

Che cos'è il meteorismo

Il meteorismo rappresenta un disturbo fastidioso e sgradevole che si manifesta con gonfiore addominale: è  causato principalmente da un eccesso di gas presenti, spesso accompagnato da stipsi o diarrea, crampi addominali, eruttazione e flatulenza. Anche in questo caso in erboristeria si possono acquistare alcuni validi prodotti naturali per alleggerire il disturbo, non dimenticando che un'alimentazione corretta e uno stile di vita sano si configurano come le basi per la prevenzione e la risoluzione di tutti i disturbi di leggera e media entità.

Cause del meteorismo

Rimedi naturali meteorismoLe cause che favoriscono il meteorismo sono molteplici e spaziano in diversi ambiti: ansia, depressione, stress ed insonnia, correlati a cattive abitudini alimentari e sedentarietà, possono potenziare il meteorismo a tal punto da trasformarlo in un disturbo decisamente imbarazzante e fastidioso. Infatti, se il pasto viene consumato di fretta, senza porre attenzione alle giuste combinazioni alimentari, si rischia di ingerire consistenti quantità di aria; se poi si assumono molti dolci, gli zuccheri presenti subiscono una fermentazione a livello intestinale provocando una fastidiosa tensione addominale. La situazione, poi, si aggrava ancor di più in presenza di intolleranze alimentari, come quella al lattosio.
Il meteorismo può anche rispecchiare condizioni più gravi, come patologie intestinali ed epatiche (in tal caso i rimedi naturali non sarebbero adatti); inoltre, la pancia gonfia può essere conseguente all'assunzione di altri prodotti erboristici, quali lassativi a base di eteropolisaccaridi (fibre) - che si gonfiano a livello gastro-intestinale - e lassativi antrachinonici stimolanti, che irritano la mucosa dell'ultimo tratto dell'intestino.

Carbone contro il meteorismo

Il carbone vegetale riveste un ruolo di assoluta rilevanza come rimedio erboristico naturale, seguito da piante carminative come finocchio ed anice.
Si distinguono quattro categorie di carbone:

  • Carbone vegetale: è ottenuto dalla distillazione secca del legno di betulla, salice o pioppo, da cui si ottiene una polvere. Vanta blande proprietà adsorbenti, comportandosi come una spugna.
  • Carbone animale: deriva da scarti della macellazione (ossa, tendini, cartilagini) sottoposti ad una carbonizzazione senza fiamma. Comporta proprietà adsorbenti maggiori rispetto al carbone vegetale: infatti, è considerato anche “anti-tossico” in ambito medico (in seguito alla lavanda gastrica). Il materiale di scarto animale viene posto in stufe ad una temperatura compresa tra i 100 e i 200°C: la carbonizzazione avviene senza fiamma per evitare la produzione di sostanze aromatiche cancerogene.
  • Carbone officinale composto: rappresenta un mix di carbone vegetale ed animale.
  • Carbone medicato: è un carbone arricchito con sostanze antisettiche (es. fenoli).

Il carbone, in generale, ha proprietà adsorbenti che lo rendono capace di trattenere i gas intestinali; inoltre, facilita l'eliminazione batterica che provoca la fermentazione. Per i soggetti che presentano solamente una forma di meteorismo causata da un'alimentazione scorretta, il carbone dev'essere assunto dopo i pasti. Solitamente, per i soggetti che seguono una cura farmacologica, il carbone dovrebbe essere evitato, perché potrebbe diminuire la biodisponibilità dei farmaci. Il carbone, inoltre, non dev'essere assunto dalle persone che presentano carenze vitaminiche e dai soggetti che manifestano problemi di assorbimento in generale: il carbone, infatti, va ad indebolire l'assorbimento dei principali nutrienti.
Ad ogni modo, il consulto del medico di base è indispensabile.

Sarebbe buona regola assumere fermenti lattici in concomitanza al carbone per favorire il ripristino della flora intestinale, di conseguenza per combattere il meteorismo.

Rimedi naturali

Tra rimedi naturali contro il meteorismo spiccano anche le tisane con estratti di piante carminative, che agiscono diminuendo il gonfiore a livello addominale: finocchio, anice, cumino, sono i più noti, ma anche melissa, mirto e camomilla sono molto efficaci per contrastare il meteorismo.

  • Finocchio (Foeniculum vulgare) e anice (Pimpinella anisum): sono droghe carminative che diminuiscono il gonfiore addominale grazie a molecole capaci di limitare la fermentazione anaerobia (in assenza di ossigeno) operata dalla flora intestinale. Il finocchio, stimolando l'attività biliare, è usato anche contro la dispepsia; inoltre è un diuretico. Il fitocomplesso è caratterizzato da fencone e da anetolo, appartenenti alla categoria di mono e sesquiterpeni. L'anice potenzia l'azione del finocchio,  inibisce il processo fermentativo a livello intestinale, riduce la flatulenza e la nausea.
  • Cumino (Cuminum cyminum) vanta proprietà carminative e digestive: per questo motivo è un ottimo rimedio naturale contro crampi addominali e gonfiori legati al meteorismo. Si consiglia una tisana a base di cumino a fine pasto per favorire la corretta digestione; per queste sue proprietà si configura simile al finocchio e all'anice.
  • Melissa (Melissa officinale) anche la melissa vanta proprietà carminative, riuscendo i diminuire i gas intestinali formati. La melissa è ricordata anche per le sue capacità antispasmodiche e calmanti: per questa sua potenzialità è inserita in molte formulazioni per indurre il sonno. Considerando poi che il meteorismo, come abbiamo analizzato, è causato anche da stress ed ansia, la melissa è sicuramente una droga molto utile per rilassare i tessuti, di conseguenza ostacolare il gonfiore addominale.
  • Mirto (Myrtus communis) il mirtolo è un principio attivo del mirto, ricavato dal suo olio essenziale, che vanta proprietà digestive, stomachiche, antinfiammatorie  e carminative. Inoltre, esplica anche proprietà antifermentative, ostacolando la fermentazione gastrica che causerebbe la sensazione di gonfiore.
  • Camomilla (Matricaria recutita) ha potenzialità carminative, essendo in grado di togliere l'aria dallo stomaco e dall'intestino, diminuisce i dolori addominali ed i crampi. Ha proprietà antispasmodiche, antinfiammatorie, spasmolitiche e antibatteriche, attività utili ad alleggerire i disturbi derivati dal meteorismo.

Accorgimenti

L'utilizzo del carbone e di piante ad azione carminativa dovrebbe essere associato ad una dieta equilibrata: sarebbe infatti inutile e sbagliato utilizzare il carbone vegetale e tisane a base di finocchio se si segue una dieta ricca di cibi che favoriscono il meteorismo, quali per esempio fagioli, latte, cioccolato, cavoli e melanzane (vedi alimenti e flatulenza). Inoltre, è preferibile l'assunzione di molta acqua, che sicuramente riesce ad alleggerire la fastidiosa sensazione di gonfiore determinata dal meteorismo.


<< 1 2 3 4 5 6 >>