Quinta Malattia in breve

Scorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sulla quinta malattia

 

Quinta malattia Patologia virale contagiosa, tipica dei bambini in età scolare: si tratta di una forma eritematosa a decorso acuto, scatenata dal parvovirus B19. È reputata la quinta malattia che colpisce i bambini durante l'infanzia.
Sinonimi della quinta malattia Eritema infettivo e megaloeritema epidemico, più comunemente malattia della guancia schiaffeggiata
Quinta malattia: indice d'incidenza
  • Diffusione della quinta malattia: in tutto il mondo
  • Periodo di maggior diffusione: all'inizio della primavera e durante il tardo inverno
  • Target: colpisce prevalentemente bambini e ragazzi d'età compresa tra i 5 ed i 15 anni
Quinta malattia: sintomi
  • Sintomi d'esordio: febbricola, eritema non pruriginoso, mal di testa, influenza, rinite, dolori articolari e rossore a livello delle guance (più gonfie e dolorose)
  • Evoluzione della quinta malattia: diffusione dell'esantema a livello di tronco, arti superiori ed inferiori
  • Sintomi meno frequenti: enantema orale (macchioline rosee a livello del palato e della mucosa faringea) e adenopatie occipitali o latero-cervicali
Guarigione dalla quinta malattia Regressione della malattia quasi sempre spontanea
  • 65% dei pazienti affetti: guarisce completamente in 5-8 giorni
  • 35% sono generalmente necessarie tre settimane per la guarigione completa dei sintomi
Rischio di contagio della quinta malattia Inizia prima dell'esordio dei sintomi, a partire dal momento di incubazione (sino alla comparsa delle primissime eruzioni cutanee)
Durata della fase d'incubazione La fase d'incubazione del virus può durare anche due settimane, durante le quali il soggetto non presenta alcun prodromo cutaneo
Dolori articolari nell'adulto e nel bambino Adulto: i dolori articolari generati dalla quinta malattia sembrano presentarsi più frequentemente e sotto svariate forme cliniche: artriti acute, croniche ed artromialgie accompagnate o meno da fatica cronica
Bambino: prevalgono le forme artromialgiche; più rare le oligo-articolari acute o croniche, e le artrosinoviti
Quinta malattia: complicazioni Complicazioni scarse quasi nulle nella stragrande maggioranza dei pazienti affetti dalla quinta malattia. In alcuni pazienti (es. affetti da anemia emolitica autoimmune, leucemia mieloide ecc.) la quinta malattia può degenerare in anemia emolitica acuta, leucopenia, diminuzione dei globuli rossi e  scomparsa di reticolociti
Quinta malattia: diagnosi
Quinta malattia: terapie Generalmente non serve alcuna terapia
Quinta malattia: prevenzione Durante la malattia è opportuno evitare l'esposizioni alle radiazioni solari, responsabili di un possibile aggravamento dei sintomi cutanei
Quinta malattia e gravidanza Il parvovirus b19 potrebbe determinare seri problemi al feto: spesse volte il virus risulta letale per il nascituro


Ultima modifica dell'articolo: 18/05/2016