Metodo Sintotermico

Cos'è il metodo sintotermico?

Il metodo sintotermico prevede l'accostamento di più pratiche contraccettive naturali:

  1. Pratica Billings
  2. Metodo della temperatura basale
  3. Analisi delle modificazioni della cervice uterina (mediante autopalpazione)
  4. Valutazione dei sintomi pre/post-mestruali (es. tensione mammaria, dolore addominale ecc.)

Similmente al metodo Ogino-Knaus, anche quello sintotermico viene considerato un metodo di controllo delle nascite e di regolazione naturale della fertilità. Questo perché sta alla coppia decidere se programmare una gravidanza (dunque consumare rapporti sessuali durante i giorni potenzialmente fertili) o evitarla (astenendosi dai rapporti non protetti nel medesimo periodo).
Le coppie sposate costituiscono la categoria di persone più adatta a praticare il metodo sintotermico come strategia di prima scelta per evitare una gravidanza, nel pieno rispetto di quanto dettato dalle regole della Religione e della Chiesa. Tuttavia, è doveroso ribadire che il metodo sintotermico - come del resto tutte le altre strategie contraccettive naturali - può essere utilizzato sia per prevenire una gravidanza che per programmarla. Difatti, quando un uomo e una donna desiderano figli, il metodo sintotermico identifica i giorni più fecondi per la donna, ovvero il periodo in cui essa è più predisposta al concepimento.

Metodo Sintotermico

Tipico andamento del ciclo mestruale durante le varie fasi del ciclo mestruale

La filosofia del metodo

Mediante la valutazione congiunta del muco cervicale (metodo Billings) e delle variazioni di temperatura corporea durante il ciclo mestruale, il metodo sintotermico permette di riconoscere i giorni potenzialmente fecondi della donna. Secondo questa filosofia contraccettiva, la coppia che non desidera una gravidanza dovrebbe astenersi dai rapporti non protetti 3 giorni prima e 3 giorni dopo il picco massimodella temperatura basale. Durante questo periodo, il muco cervicale si mostra particolarmente filamentoso e fluido, e la donna percepisce una sensazione di "bagnato".
Oltre a questi fattori, il metodo sintotermico prevede l'attenta valutazione delle modificazioni fisiologiche della cervice uterina (rilevabili mediante autopalpazione della cervice) e dei sintomi (sindrome premestruale).
Per ottenere il massimo dell'efficacia contraccettiva, la donna che segue il metodo sintotermico dovrebbe registrare QUOTIDIANAMENTE le variazioni termiche, i cambiamenti del muco cervicale, le modificazioni della cervice e tutti gli altri sintomi che si manifestano durante il ciclo mestruale. Per questa ragione, sono state progettate apposite schede di registrazione, il cui scopo è appunto annotare tutti questi aspetti per rilevare con certezza (quasi) assoluta i giorni fecondi della donna.

Interpretazione dei segnali

Vediamo, in tabella, alcune indicazioni che aiutano la donna ad interpretare i differenti segni inviati dall'organismo.


Periodo Segnale Interpretazione del segnale secondo il metodo sintotermico
Immediatamente dopo la mestruazione Temperatura corporea bassa, ma in costante aumento + assenza di muco cervicale (vagina "asciutta") + assenza di tensione mammaria La donna non è fertile
Dopo alcuni giorni dalla mestruazione Stabilizzazione della temperatura corporea + comparsa di muco (pastoso e NON fluido) La donna non è ancora fertile (scarsissime probabilità di concepimento)
Dopo 7-10 gg dalla mestruazione Produzione di muco cervicale filante ed acquoso + inizio di una dilatazione del collo dell'utero Gli estrogeni aumentano rapidamente, mentre il progesterone aumenta più lentamente →La donna inizia ad essere potenzialmente fertile
Ovulazione (dopo circa 14 gg dalla mestruazione) Drastico calo della temperatura basale* seguito da un evidente ed improvviso rialzo di 0,5-0,9°C (curva bifasica termica) + Perdita di muco dalla consistenza paragonabile alla chiara d'uovo crudo + cervice uterina "soffice" con orifizio dilatato Rapida diminuzione degli estrogeni (dopo il picco max. della temperatura) ed aumento del progesterone → altissime probabilità di concepimento
Periodo post-ovulazione (3-4 gg dopo il termine dell'ovulazione) Mantenimento di valori elevati della temperatura basale per 12-14 gg (fino all'arrivo della mestruazione successiva)+ Assenza di muco cervicale + (possibile) gonfiore addominale, turgore mammario e alterazione dell'umore La donna non è più fertile

(*) la temperatura basale della donna è misurabile al meglio il mattino appena sveglie, mediante uno speciale termometro da inserire in vagina. L'aumento di temperatura che caratterizza il periodo immediatamente successivo all'ovulazione non supera, generalmente, il grado Celsius. La temperatura basale della donna tende a presentare livelli più bassi immediatamente dopo la mestruazione, per poi aumentare di 0,5-0,9°C nelle ore successive all'ovulazione. Dopodiché, nella fase successiva del ciclo, detta luteale, la temperatura si mantiene a livelli elevati, pur subendo una lieve e pressoché costante riduzione.

Mediante l'attenta interpretazione combinata di tutti questi segni e sintomi, la donna può comprendere in quali giorni è più a rischio di gravidanza.

Metodo sintotermico ed affidabilità

Alcuni Autori azzardano affermare che l'attendibilità del metodo sintotermico sia pressoché paragonabile a quelli dei contraccettivi ormonali di ultima generazione, quali pillola estro-progestinica, anello/cerotto contraccettivo e spirale IUD. In realtà, però, l'efficacia contraccettiva del metodo sintotermico deve fare i conti con l'influenza di numerosissimi fattori (stress, fattori ambientali, stato di nutrizione ecc.), che potrebbero trarre in inganno la donna, generando fluttuazioni termiche molto simili a quelle del periodo ovulatorio. Basti pensare che l'indice di Pearl assegnato al metodo sintotermico oscilla da un bassissimo valore (0,6), fino a 2,6.


Per capire...

L'indice di Pearl è un metodo standard indicato per valutare l'efficacia di tutti i metodi contraccettivi. L'indice di Pearl è indirettamente proporzionale all'efficacia contraccettiva (maggiore è il valore, minore la sua efficacia). Per un confronto pratico, ricordiamo che l'indice di Pearl delle pillole contraccettive si aggira intorno allo 0,1.


Il metodo sintotermico richiede un'elevata padronanza del proprio corpo ed un estremo impegno da parte della donna. Per questa ragione, in chiave anticoncezionale, il metodo sintotermico è oggi scarsamente utilizzato dalle giovani coppie che vogliono ridurre al minimo il rischio di gravidanze indesiderate; trova invece spazio nei rapporti stabili tra persone adulte e consenzienti, pronte ad accettare un eventuale fallimento della protezione contraccettiva garantita dal metodo sintotermico.



ARTICOLI CORRELATI

Contraccezione NaturaleMetodo BillingsMetodo Ogino-KnausCoito InterrottoPersona - Metodo contraccettivoMetodo Billings: vantaggi e svantaggiCalcolo OvulazioneOvulazione e ConcepimentoPeriodo FertileContraccettivi - Tipi di ContraccettiviPreservativo - ProfilatticoPillola AbortivaSintomi OvulazionePillola del giorno dopoCerotto AnticoncezionaleDiaframma contraccettivoEvraFarmaci per evitare la gravidanzaSpirale contraccettivaAnello AnticoncezionalePillola del giorno dopo: controindicazioni ed effetti collateraliSpermicidiContraccettivi D'Urgenza - Pillola del giorno dopo e SpiraleContraccettivi impiantabili: spirale IUD e bastonciniContraccettivi Meccanici - Metodi BarrieraContraccettivi OrmonaliPillola abortiva Vantaggi Svantaggi ControindicazioniTipi di PreservativiCappuccio CervicaleContraccettivi Chimici o SpermicidiContraccezione: conosci le regole per evitare una gravidanza?Preservativo femminilePreservativo femminile: vantaggi, svantaggi e rischiPreservativo: Avvertenze, Vantaggi, SvantaggiFarmaci Anticoncezionali e Altri ContraccettiviPillola anticoncezionalePillola dei 5 Giorni DopoQuando Fare il Test di GravidanzaTest di GravidanzaTest di OvulazioneVasectomiaAnello Anticoncezionale: Vantaggi e SvantaggiCerotto Anticoncezionale, aumento di peso, vantaggi e svantaggiDiaframma e Contraccezione: Vantaggi e SvantaggiEllaone - ulipristal acetatoZoely - Pillola AnticoncezionaleARIANNA ® - Pillola anticoncezionaleBelara - Foglietto IllustrativoBELARA ® - Etinilestradiolo + ClormadinoneCerazette - Foglietto IllustrativoContraccezione su Wikipedia italianoBirth control su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 12/02/2016