Lingua a Macchie

Lingua a carta geografica

La lingua a macchie bianche e rosse rappresenta un  disturbo noto come “lingua a carta geografica”: è una condizione cronica che si presenta, generalmente, con macchie rosse che desquamano. Le macchie possono presentarsi in modo più o meno uniforme, nei margini, nel dorso della lingua o a livello della punta: le chiazze possono apparire anche grigiastre, di forma irregolare, facili a sfaldarsi. Lingua macchieLa malattia, di natura prevalentemente infiammatoria benigna, è chiamata anche eritema o glossite migrante, poiché la macchie possono diffondere sulla lingua, migrando da un'area all'altra; le macchie, quindi, si configurano come i sintomi tipici della lingua a carta geografica.

Caratteristiche delle macchie

In genere, le macchie sono rosate con il bordo bianco e disegnano una sorta di mappa sulla superficie della lingua: a tal proposito, l'appellativo “carta geografica” sembra essere il termine più appropriato per definire il disturbo. La disposizione delle papille è tale che le chiazze formano una sorta di cerchio scuro al centro, che schiarisce man mano che si arriva al bordo (dal colore bianco-giallino); le macchie formano solchi, più o meno profondi, che si notano in modo evidente. Talvolta, le lesioni sono più marcate ai margini a causa dei denti che lacerano il tessuto leso.

Incidenza e cause

Le macchie sulla lingua si manifestano in tutte le razze, ma le donne sono sicuramente più colpite; inoltre, la glossite migrante si manifesta soprattutto negli infanti, nella pubertà e nei soggetti che hanno superato i quarant'anni d'età.
Le macchie tendono ad apparire e a svanire senza un motivo preciso; la lingua a macchie non crea problemi gravi, se non di natura estetica (malattia asintomatica). Le lesioni che si presentano possono essere conseguenza del diabete mellito; probabilmente, anche la psoriasi potrebbe provocare macchie rosse sulla lingua, nonostante non ci sia stato alcun riscontro scientifico che confermi l'ipotesi. Contrariamente a ciò che ritiene il pensiero comune, è improbabile che  le carenza vitaminiche possano provocare la formazione di macchie sulla superficie linguale, a meno che non siano particolarmente gravi ed in tal caso si accompagnerebbero ad ulteriori e ben più gravi segni e sintomi.

Infezioni e macchie sulla lingua

Considerando, poi, che la malattia della lingua a carta geografica è di origine infiammatoria, le infezioni fungine, batteriche o virali potrebbero potenziare il problema, se già esistente. La dermatite atopica, l'AIDS e la sindrome di Reiter (infiammazione a livello degli occhi, delle articolazioni e dei genitali, malattia  sessualmente  trasmissibile) sono patologie che potrebbero provocare la comparsa di macchie sulla lingua. L'ereditarietà rappresenta un altro fattore eziologico che determina le macchie, così come le allergie: molti soggetti affetti da rinite ed asma manifestano una lingua a pois bianchi e rossi.

Stress e macchie sulla lingua

Infine, lo stress gioca un ruolo fondamentale nella manifestazione del disturbo: lo stress non rappresenta, però, una conseguenza della lingua a macchie, bensì un possibile fattore scatenante.
Nonostante il disturbo non si presenti con dolore e fastidio, il parere del medico risulta sempre utile; inoltre, lo specialista potrebbe consigliare una biopsia della lingua per accertamenti diagnostici più precisi.

Cure e rimedi naturali

Purtroppo non esistono cure mirate alla risoluzione definitiva delle macchie sulla lingua, poiché la ricerca eziologica è molto vaga, perciò dubbia; nonostante questo, alcuni medici consigliano l'utilizzo di antibiotici e vitamine (anche se, come abbiamo visto, sembra che l'ipovitaminosi non sia ritenuta causa delle macchie). Se le macchie si desquamano, subendo una disepitelizzazione, gli specialisti potrebbero indirizzare il paziente verso rimedi naturali ad azione riepitelizzante e cicatrizzante: l'aloe, per esempio, è ricco di muco-polisaccaridi, vitamine e sali minerali che, a livello della lingua, creano una pellicola protettiva che favorisce la riepitelizzazione e la cicatrizzazione delle lesioni, esercitando anche una discreta attività antibatterica. Sono note anche  le sue proprietà antinfiammatorie: l'aloe rappresenta dunque un buon rimedio per attenuare le macchie sulla lingua e favorire rimarginazione delle stesse.



Ultima modifica dell'articolo: 04/07/2016