Lichen Planus

Complicazioni del lichen planus

Sono state formulate alcune ipotesi circa i pericoli che potrebbero derivare dalla dermatosi del lichen planus: alcuni pazienti affetti potrebbero essere a rischio di tumori della pelle, del pene, della mucosa orale e vulvovaginiti. A tal proposito è consigliabile rivolgersi al medico sin dalle primissime manifestazioni cutanee, per accertare che la malattia non degeneri in carcinoma.

Diagnosi

Come abbiamo già analizzato, le lesioni reticolari del lichen planus sono pressoché inconfondibili, di conseguenza la diagnosi risulta abbastanza semplice. Purtroppo, per le altre forme di lichen, il riconoscimento non appare così facile, dunque, quando non si sottopone il paziente ad una corretta indagine diagnostica, si corre il rischio di confondere il lichen per malattie più semplicistiche.
In genere, il medico ipotizza una prima diagnosi in funzione dei sintomi lamentati dal paziente, successivamente procede con un esame dermatologico ed eventualmente con test di laboratorio, quali esame allergologico, test per l'epatite C  e biopsia incisionale, ricercando così i possibili elementi eziologici responsabili del lichen planus.

Terapie

Per approfondire: Farmaci per curare il Lichen Planus


Il lichen planus è una malattia subdola ed equivoca, in cui la terapia risulta pressoché problematica: in alcuni soggetti la dermatosi potrebbe protrarsi per lunghi periodi, in altri potrebbe perfino guarire spontaneamente. È doveroso porre più attenzione al lichen planus del cuoio capelluto, dei genitali, delle mucose e delle unghie, reo di essere il più dannoso in termini di sintomi: infatti, il lichen planus che colpisce queste zone tende a durare molto tempo, oltre a generare notevoli e fastidiosi disagi.
La flogosi viene in genere trattata con corticosteroidi ad uso topico (applicati direttamente in situ), somministrati per os oppure iniettati per via endovenosa. Dal punto di vista terapeutico, i derivati del cortisone sono straordinari perché molto efficaci, dall'altro, però, sono facilmente responsabili di complicazioni come, per esempio, atrofia epiteliale irreversibile e candidosi orale. Inoltre, l'utilizzo smodato di cortisonici per os e per via endovenosa può essere causa di diabete mellito, osteoporosi e ipercolesterolemia.
Oltre a questi farmaci, in base alla tipologia di lichen planus ed alla sintomatologia, il medico può prescrivere anche retinoidi (il cui utilizzo dev'essere bandito durante la gravidanza, poiché teratogeni), antistaminici e fototerapia (UVB).
Talvolta, sono prescritti farmaci ad azione immunosoppressiva, quali la ciclosporina, particolarmente efficace nel caso di lichen erosivo; anche questa specialità farmaceutica non è priva di effetti collaterali, poiché potrebbe generare tossicità a livello renale.
Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti è destinata a non guarire del tutto ed è costretta a convivere con il lichen planus per tutta la vita, poiché non è tuttora chiarito il fattore eziologico veramente (e non solo idealmente) responsabile della dermatosi: una volta diagnosticata, il paziente dovrà seguire scrupolosamente il trattamento terapeutico per tutta la vita.

Riassunto

Lichen planus in breve:

 

Malattia

Lichen planus

Descrizione

Dermatosi infiammatoria cronica di derivazione immunologica, che coinvolge soprattutto la cute, le mucose e le unghie

Impronta di riconoscimento della malattia

Papule Poligonali Pruriginose e Purple (malattia delle 4P)

Decorso

Recidivante, di natura benigna

Etimologia del termine

Il termine deriva dalle tipiche manifestazioni della malattia, molto simili  alle formazioni arborescenti dei licheni

Incidenza del lichen planus

Il lichen planus:

  • raramente colpisce i bambini
  • liche planus orale si manifesta tra lo 0,1 e il 2,2 % dei casi
  • colpisce soprattutto donne di età compresa tra i 50 ed i 70 anni
  • il lichen planus infantile è una variante rara della razza indiana
  • l'indice d'incidenza è stimato intorno lo 0,02 % ed il 2%
Eziologia del lichen planus

Incerta; i possibili fattori scatenanti sono:

  • predisposizione genetica
  • fattori ambientali, biologici, chimici e farmacologici
  • alterazione degli antigeni di membrana dei globuli bianchi e dei linfociti T
  • vaccino anti-epatite B, antinfluenzale, abuso di FANS, antipertensivi, antiartritici, Herpes simplex e epatite C
  • tabagismo, amalgame dentarie,  stress emotivo ed infezioni da miceti
Istopatologia

Alterazione della composizione cellulare delle sedi anatomiche lese:

  • eccesso di fibrinogeno a livello della membrana basale, visibilmente ispessita
  • cellule epiteliali atrofiche
  • apoptosi dei cheratinociti
  • infiltrazione di linfociti T nelle membrane mucose
Classificazione
  • Lichen planus anale-genitale (il lichen sclero-atrofico è la forma più grave)
  • Lichen planus ungueale (della matrice o del letto ungueale)
  • Lichen planus cutaneo (si ricordano: lichen planus palmo-plantare e lichen planus ipertrofico)
  • lichen planus orale:

lichen atrofico
lichen reticolare
lichen erosivo ( di tipo ulcerativo o atrofico)
lichen planus a placca

  • Lichen planus del cuoio capelluto
Complicanze del lichen planus

Rischio di tumori della pelle, del pene, della mucosa orale e vulvovaginiti

Diagnosi del lichen planus

  1. prima diagnosi in funzione ai sintomi lamentati dal paziente
  2. esame dermatologico ed eventualmente test di laboratorio (esame allergologico, test per l'epatite C  e biopsia incisionale)
Terapie contro il lichen planus

  • corticosteroidi ad uso topico per os o iniettati per via endovenosa (molto efficaci però responsabili di serie complicazioni, quando usati per lunghi periodi)
  • retinoidi
  • antistaminici e fototerapia (UVB)
  • farmaci ad azione immunosoppressiva

Il paziente affetto da lichen planus dovrà seguire scrupolosamente il trattamento terapeutico per tutta la vita.


« 1 2 3 4 »


Ultima modifica dell'articolo: 01/07/2016