Infezioni al dente classificazione, cause, sintomi e terapie

Premessa importante

Essendo un prelibato bersaglio d'infezioni di ogni tipo, anche i denti si trovano spesso nel mirino dei batteri. Ascesso DentaleQuesti nemici microscopici dei denti, attirati da residui di cibo imputridito imprigionati tra gli elementi dentali, aggrediscono lo smalto e, raggiunta la dentina, continuano imperterriti il loro cammino verso la polpa dentale. Grossomodo, è così che i batteri danno vita alla maggior parte delle infezioni dentali, dalle carie più semplici alle più complesse pulpiti.
Le infezioni ai denti sono numerose e variegate, ed ognuna di esse si distingue per causa scatenante e sintomi con cui si manifesta (per approfondire vedi l'articolo introduttivo sulle infezioni dentali).

Tabella delle infezioni dentali

Per semplificare l'analisi ed offrire un'immediata comprensione dell'argomento, in tabella sono riportate tutte le principali infezioni dentali. Invitiamo il lettore a soffermarsi su cause e sintomi per anticipare le infezioni, arginandole eventualmente sul nascere. Nella seguente trattazione verranno esposte anche le terapie al momento disponibili per allontanare il focolaio infettivo.

Carie dentale

Infezione innescata dall'attacco di alcuni batteri del cavo orale direttamente sullo smalto del dente. L'infezione, evolvendo in senso negativo, può distruggere progressivamente i tessuti duri del dente, fino a guastare la polpa.


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Deposito di placca attorno al dente
  • Riduzione della secrezione di saliva (sostanza autopulente naturale)
  • Denti storti e difficoltà di pulire accuratamente i denti
  • Scarsa igiene orale
  • Dieta ricca di cibi zuccherati
  • Otturazione (trattamento d'elezione per combattere questo tipo d'infezione dentale)
  • Devitalizzazione (in caso di progressione dell'infezione alla polpa)
  • Estrazione del dente (eventualità estremamente rara in presenza di carie di lieve-moderata entità)

Pulpite

Infiammazione della polpa dentale (infiammazione del nervo del dente)


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Infezione asintomatica (primo stadio)
  • Mal di denti acuto, penetrante, pulsante
  • Mal di denti difficilmente localizzabile con precisione
  • Accentuazione del dolore ai denti durante la masticazione
  • Aumento della sensibilità dentinale
  • Devitalizzazione del dente (trattamento elettivo per combattere l'infezione)
  • Somministrazione di analgesici per mascherare il dolore
  • Estrazione del dente (casi estremi)

Ascesso dentale

Accumulo di pus (batteri, globuli bianchi, detriti cellulari e plasma) nei tessuti che circondano un dente. L'ascesso dentale tende a formarsi, in particolare, a livello di gengiva, osso mandibolare o polpa dentale.


CAUSE E FATTORI DI RISCHIO DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI

Cisti dentale

Sacca patologica rivestita da epitelio di rivestimento ed infarcita di fluido sieroso, mucoso o gassoso. Tipica complicanza della necrosi pulpare, la cisti dentale richiede sempre un intervento dentistico piuttosto invasivo.


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Pulpite
  • Carie complicate
  • Granuloma dentale
  • Ascesso dentale
  • Inclusione dentaria
  • Devitalizzazione malriuscita
  • Estrazione dentale malfatta
  • Asintomatica (fase iniziale)
  • Mal di denti
  • Tumefazione di una sezione ossea mandibolare /mascellare
  • Gengive gonfie
  • Rigonfiamento del labbro
  • Alitosi
  • Mobilità dentale
  • Rimozione chirurgica dell'infezione dentale
  • Drenaggio della cisti dentale
  • Apicectomia
  • Asportazione del dente

Granuloma dentale

Infiammazione cronica, generalmente asintomatica e non suppurativa, dell'apice radicale e dei suoi tessuti circostanti


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Pulpiti non curate
  • Carie allo stadio avanzato
  • Necrosi pulpare
  • Denti gravemente scheggiati
  • Complicanza di piorrea
  • Penetrazione di un corpo estraneo nella gengiva
  • Fallimento di un'otturazione dentale
  • Stadio iniziale: il granuloma tende ad essere asintomatico
  • Stadio avanzato (dopo mesi/anni dalla formazione del granuloma): l'infezione può provocare mal di denti, tormento dentale e gengive gonfie
  • Complicanze: cisti e fistole
  • Devitalizzazione (trattamento d'elezione per la cura dell'infezione)
  • Apicectomia (granuloma nello stadio avanzato)
  • Estrazione del dente (caso estremo)

Alveolite

Infiammazione dell'alveolo, la cavità ossea in cui alloggiano le radici dei denti. Si tratta di una tipica infezione che si verifica dopo l'estrazione di un dente del giudizio o di un qualsiasi altro dente. La condizione tende ad autorisolversi nell'arco di una manciata di giorni o dopo qualche settimana dall'esordio dei sintomi.


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Estrazione malfatta di un dente del giudizio
  • Estrazione malfatta di molari, incisivi o canini
  • Estrazione di denti gravemente danneggiati da infezioni
  • Estrazione di denti inclusi (fattore di rischio)
  • tabagismo (fattore di rischio)
  • Mal di denti molto intenso, tale da resistere ad una comune cura analgesica con i FANS. Il dolore inizia 3-4 giorni dopo l'estrazione di un dente
  • Febbre alta
  • Gengivite
  • Infezione profusa
  • Odore fetido nell'area gengivale colpita dall'alveolite
  • Alito cattivo
L'alveolite tende a regredire da sé, senza necessariamente intervenire con una cura specifica. Nessuna terapia può rovesciare efficacemente l'infezione in poco tempo. Ad ogni modo, esistono alcuni accorgimenti, utili per tamponare o mascherare - seppur parzialmente - il dolore:
  • Lavaggi con colluttori medicati a base di clorexidina
  • Posizionamento di una garza sterile imbevuta di sostanze analgesiche nell'alveolo
  • Lavaggi con soluzione fisiologica
  • Applicazione topica di creme a base di lidocaina (anestetico locale)

Gengivite

Infiammazione delle gengive. In genere, il fenomeno non è preoccupante e non sempre nasconde un'infezione al dente. Altre volte, invece, la gengivite è spia accesa di patologie dentali gravi come la piorrea.


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Accumulo di placca sulla superficie di denti e gengive
  • Pulizia dentale con spazzolino a setole dure
  • Scarsa igiene orale
  • Terapia a lungo termine con corticosteroidi ed antidepressivi
  • Carenza di vitamine
  • Predisposizione genetica
  • Piorrea
  • Carie
  • Pulpiti
  • Granuloma dentale
  • Cisti al dente
  • Irritazione ed infiammazione delle gengive
  • Gengive che sanguinano
  • Alitosi
  • Caduta dei denti (in presenza di gengivite associata a piorrea)
  • Alterazione di colore, forma e consistenza delle gengive
Il trattamento dipende dalla causa scatenante. In genere, la gengivite si risolve dopo un'accurata detartrasi. Tuttavia, quando la gengivite nasconde infezioni ai denti, è necessario intervenire in modo più aggressivo rimuovendo il patogeno responsabile (es. otturazione, devitalizzazione, apicectomia ecc.).

Piorrea o parodontite

Grave infezione gengivale a carico del parodonto, l'apparato di sostegno dei denti costituito da gengiva, fibre elastiche di collegamento ed osso mandibolare/mascellare. Si tratta di una grave infezione dentale che, distruggendo lentamente tessuti molli ed ossa di sostegno, favorisce la perdita dei denti permanenti.


CAUSE DELL'INFEZIONE SINTOMI DELL'INFEZIONE TRATTAMENTI DISPONIBILI
  • Rimozione del tartaro e della placca dai denti e sotto le gengive (trattamento innovativo ad ultrasuoni)
  • Rimozione del tartaro nascosto sotto la gengiva, in prossimità delle tasche parodontali (levigatura radicolare)
  • Altre tecniche di chirurgia più o meno invasive (es. Chirurgia dei lembi, innesti di tessuto molle, innesto osseo, rigenerazione tissutale)
  • Somministrazione di antibiotici per controllare le infezioni ai denti

« 1 2 3 »


ARTICOLI CORRELATI