Eiaculazione precoce: Rimedi Naturali

Non esistono solo terapie farmacologiche e psico-sessuali utili a correggere l'eiaculazione precoce. In questo articolo conclusivo si svilupperà lo “spiacevole equivoco” secondo l'occhio attento dell'erborista e dell'omeopata, cercando di analizzare i possibili rimedi naturali utili a controllare gli impulsi eiaculatori.

Rimedi naturali

È doverosa una premessa: i rimedi naturali sono utili quando l'eiaculatore precoce percepisce questa condizione non come un problema vero e proprio ed irreversibile, piuttosto come un piccolo equivoco facilmente risolvibile. Rimedi naturali eiaculazione precoceÈ palese che, quando l'uomo affetto interpreta l'eiaculazione precoce come una difficoltà invalicabile, difficilmente i soli rimedi naturali risultano sufficienti: in simili frangenti, infatti, l'uomo “malato” molto spesso cela disturbi psicologico-sessuali, molto più contorti di quanto si possa pensare; di conseguenza è indispensabile un approccio multidisciplinare.
Tra i rimedi naturali utili a posticipare il momento di non ritorno - l'impulso eiaculatorio, per l'appunto - ricordiamo in primis la fitoterapia, l'omeopatia e la floriterapia, ma anche l'ayurveda e l'aromaterapia si sono rivelati buoni aiuti per monitorare le tempistiche eiaculatorie. Le pratiche appena elencate rientrano tra le medicine alternative, ma ciò non toglie che il loro effetto possa risultare comunque efficace.
È opportuno ripeterlo un'altra volta: i rimedi naturali sono utili solamente in quelle forme lievi di eiaculazione precoce.
Considerando che spesse volte l'eiaculazione precoce è influenzata da ansie e stress, la fitoterapia offre la valeriana (Valeriana officinalis), la passiflora (Passiflora Incarnata) ed il tiglio (Tilia cordata), droghe particolarmente indicate per le loro proprietà ansiolitiche e rilassanti: il fitocomplesso che deriva da queste piante potrebbe essere d'aiuto per vivere la relazione sentimentale con maggior serenità, di conseguenza l'ansia da prestazione, importante fattore eziologico imputato nell'eiaculazione precoce, viene diminuita.
Gli specialisti della floriterapia consigliano Impatiens o Aspen per padroneggiare gli impulsi eiaculatori e favorire l'autocontrollo; gli omeopati, invece, suggeriscono un trattamento con Selenium 9CH, considerato il rimedio naturale-omeopatico più efficace in assoluto contro l'eiaculazione precoce. Quando l'ansia da prestazione diventa un vero e proprio ostacolo per la vita di coppia, viene raccomandata la somministrazione di Gelsenium 9CH.

Alimentazione e sport

Da non dimenticare di seguire sempre una sana e bilanciata alimentazione: i pazienti che lamentano problemi di eiaculazione precoce dovrebbero preferire cibi ricchi di omega3 ed omega6 (di cui il pesce e le noci rappresentano una fonte preziosa); anche lo zinco, utile contro lo stress, ed i cibi ricchi di bioflavonoidi (uva, pompelmo, limoni ecc.) favoriscono il controllo degli impulsi eiaculatori.
Da ultimo, ma non per importanza, lo sport, indispensabile per ottenere una certa padronanza e consapevolezza di se stessi e del proprio corpo.

Riflessioni

In evidenza l'uomo che, affetto da eiaculazione precoce, risulta incapace di mantenere un certo autocontrollo volontario sul proprio riflesso eiaculatorio: in simili frangenti, l'uomo, subito dopo l'eccitazione sessuale, raggiunge molto presto l'orgasmo.
Al giorno d'oggi, l'atto sessuale non è più volto alla mera procreazione: è giusto che la coppia viva il rapporto fisico in termini di desiderio, piacere, armonia, serenità, appagamento e soddisfazione reciproca.
I giovani uomini, che si accingono al nuovo mondo del sesso, appaiono spesso emotivamente fragili, oltre che assolutamente disinformati circa le relazioni sessuali: perciò non è raro che gli impulsi e le emozioni portate all'estremo senza un minimo di autocontrollo giochino brutti scherzi. Come intuibile, l'eiaculazione precoce rappresenta, anche in simili frangenti, una possibilità ovvia, quasi scontata.
Inutile dire che quando l'uomo non riesce a gestire completamente il proprio corpo, non ottenendo anche l'appagamento fisico della donna, la sensazione di inadeguatezza (per l'uomo) è più che immediata. La donna deve capire: non esiste solamente l'appagamento fisico, esiste anche il compiacimento mentale. In alcuni casi, è la donna che non mette a proprio agio l'uomo, il quale - una volta eccitato - perde completamente il controllo di sé e termina il rapporto molto prima del previsto. Ad ogni modo, non è detto che sia sempre la donna la causa di “spiacevoli equivoci”: l'uomo e la donna dovrebbero ascoltare loro stessi, capire le emozioni e, a volte, seguire gli istinti senza inibizioni di alcun tipo.
L'obiettivo è vivere appieno un rapporto sereno, scorporato da ansie e paure infondate: l'eiaculazione precoce può essere vinta anche semplicemente attraverso il dialogo.


<< 1 2 3 4 5 6 7 >>

 
Ultima modifica dell'articolo: 14/06/2014

VIDEO RICETTE