Croste nel Naso

Generalità

La formazione di croste nel naso è un fenomeno piuttosto fastidioso, talvolta associato a dolore, che può interessare diverse persone.

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/04/16/croste-nel-naso-orig.jpeg

Nel dettaglio, le croste nel naso possono formarsi come conseguenza di condizioni patologiche di svariata natura, così come possono comparire in seguito a fattori di natura non patologica.

Ad ogni modo, indipendentemente dal tipo di causa che si cela all'origine del disturbo, le croste del naso sono generalmente molto sgradite ai pazienti, poiché possono ostacolare e rendere dolorose e difficili anche le operazioni più semplici, come soffiarsi il naso o addirittura respirare.

Nota Bene

In quest'articolo si prenderanno in considerazione cause e possibili rimedi delle croste che si possono formare all'interno del naso, quindi, sulla mucosa nasale; mentre non verranno prese in considerazione le croste che si possono formare all'esterno delle cavità nasali, quindi sulla pelle del naso.

Cosa sono

Cosa sono le Croste nel Naso?

Le croste nel naso non vengono considerate come una malattia o come una condizione patologica, quanto come un sintomo o come la conseguenza di processi irritativi e/o infiammatori che si manifestano a carico della mucosa nasale, compromettendone il funzionamento. La mucosa nasale, infatti, è altamente vascolarizzata ed è costituita da un epitelio muco-secernente il cui compito consiste nel mantenere il giusto grado di umidità delle stesse mucose e nell'eliminare eventuali corpi estranei (ad esempio, polvere) e agenti patogeni dall'aria che viene inspirata con gli atti respiratori. Tuttavia, quando la mucosa nasale va incontro ad infiammazione e irritazione, può seccarsi eccessivamente, venendo meno alle sue funzioni.

Cause

Quali sono le Cause della Formazione di Croste nel Naso?

Le croste nel naso sono causate sostanzialmente da disturbi o da insulti a carico della mucosa nasale.

Più nel dettaglio, nella maggioranza dei casi, le croste nel naso rappresentano la diretta conseguenza di una marcata secchezza nasale originatasi da processi di natura infiammatoria e/irritativa. Tali processi, a loro volta, possono essere scatenati da:

Disturbi Allergici

Fra le prime cause che possono favorire la comparsa del sintomo in questione ritroviamo i disturbi allergici che interessano le vie aeree e le mucose del naso in particolare, come la rinite allergica.

La rinite allergica è una patologia caratterizzata dall'infiammazione e dall'irritazione della mucosa nasale che si manifestano in seguito all'esposizione a determinate sostanze allergizzanti (come ad esempio, pollini, acari, forfora e pelo di animali, ecc.).

In verità, esistono diverse forme di rinite allergica (lieve, moderata-severa, intermittente o persistente), ma tutte sono in grado di causare secchezza delle mucose cui può conseguire la formazione di croste nel naso (per maggiori informazioni: Rinite Allergica).

Rinite Cronica Non Allergica

Tipico esempio di rinite cronica di natura non allergica in grado di causare la comparsa di croste nel naso è rappresentato dall'ozena, meglio nota come rinite cronica atrofica. Si tratta di un particolare tipo di rinite che si caratterizza per un'atrofia della mucosa nasale che tende ad assottigliarsi alterando la sua funzionalità.

Fra i principali sintomi della rinite cronica atrofica vi è proprio la formazione di croste nel naso cui si associa la percezione di un cattivo odore. Nel dettaglio le croste nel naso che si formano in presenza di ozena sono di colore giallo-verdastro o marroni, possono essere sanguinolente, oppure ricoperte di pus e la percezione del cattivo odore è dovuta proprio alla loro presenza (per ulteriori informazioni in merito: Ozena).

Infezioni

Anche le infezioni che colpiscono le vie aeree possono essere causa di secchezza della mucosa e formazione di croste nel naso. Le infezioni che possono dare origine a questo sintomo sono veramente molte e possono avere sia natura batterica sia natura virale, basti pensare, ad esempio, alle infezioni sostenute da Herpes simplex virus (herpes nasale) o alle infezioni sostenute da stafilococchi (vestibolite nasale).

Rinite Secca

La rinite secca è un particolare tipo di rinite atrofica nella quale le strutture muco-secernenti non producono più il muco necessario a mantenere il giusto grado di umidità all'interno delle cavità nasali. Per questo motivo, la secchezza delle mucose è notevole e porta alla comparsa di croste nel naso.

Questa particolare forma di rinite è causata principalmente da cause ambientali come:

  • Clima secco (un clima eccessivamente secco, infatti, caldo o freddo che sia, può contribuire ad irritare e seccare le mucose nasali);
  • Aria condizionata e riscaldamento eccessivo (temperature molto alte o molto basse all'interno della propria abitazione, sul luogo di lavoro, in auto o nei mezzi pubblici - a lungo andare - possono causare secchezza delle mucose e conseguente formazione di croste nel naso);
  • Inquinamento e smog;
  • Fumo di sigaretta;
  • Luoghi di lavoro eccessivamente polverosi (l'inalazione continua di polvere può irritare notevolmente le delicate mucose nasali che possono poi seccarsi e dare origine alla formazione di croste nel naso).

Allo stesso tempo, la rinite secca può rappresentare anche la conseguenza di un utilizzo improprio o eccessivo (abuso) di farmaci per uso locale, in particolar modo di farmaci decongestionanti nasali, ma anche di farmaci corticosteroidi oppure di antibiotici.

Lo sapevi che…

I decongestionanti nasali comunemente impiegati per stappare il naso, quando utilizzati in maniera eccessiva e per periodi di tempo prolungati, possono dare origine ad un effetto paradosso per il quale si assiste ad un peggioramento della condizione di congestione nasale, associato a secchezza delle mucose e, appunto, alla comparsa di rinite secca e croste nel naso. Per tale ragione, simili farmaci dovrebbero essere utilizzati solo per brevi periodi di tempo e solo in casi di effettiva necessità.

Sintomi Associati

Sintomi Associati alla Presenza di Croste nel Naso

Nonostante le croste nel naso rappresentino la conseguenza di malattie, disturbi o fattori ambientali di diversa natura, la loro presenza nella cavità nasale può dare origine ad ulteriori sintomi, quali dolore, prurito e difficoltà respiratorie. Sintomi che, a loro volta, possono causare disturbi del sonno e possono influenzare negativamente la qualità della vita del paziente.

Inoltre, in funzione della causa scatenante che ha dato origine alle croste nel naso, potrebbero manifestarsi anche molti altri sintomi, quali, ad esempio:

Cura e Trattamento

Cura e Trattamento delle Croste nel Naso

Poiché le croste nel naso rappresentano il sintomo di disturbi e malattie che interessano le vie aeree, oppure la conseguenza dell'esposizione a determinati fattori ambientali, risulta chiaro il motivo per cui il loro trattamento non possa prescindere dalla cura e dall'eliminazione della causa scatenante.

Nel caso delle croste nel caso provocate da fattori ambientali, l'allontanamento di tali fattori costituisce il primo passo verso la guarigione; mentre in presenza di cause patologiche può essere necessario intervenire mediante l'uso di adeguate terapie e farmaci specifici (ad esempio, antistaminici e/o farmaci corticosteroidi per la rinite allergica, antibiotici per le infezioni batteriche, ecc.).

Oltre alla cura o all'allontanamento della causa scatenante, è altresì possibile intervenire con dei trattamenti palliativi utili per ristabilire le normali condizioni fisiologiche della mucosa nasale. Ad esempio, in presenza di rinite cronica atrofica, solitamente, si consiglia di eseguire dei lavaggi nasali con soluzioni saline. Per il trattamento delle croste nel naso indotte dalla rinite secca, invece, in molti casi, si è rivelato utile il ricorso ad apposite creme o gel a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare (molecola dotata di proprietà idratanti) da applicare direttamente sulla mucosa nasale.

Ad ogni modo, il trattamento delle croste nel naso e delle cause che le hanno originate deve essere stabilito dal medico dopo un'accurata diagnosi; mentre il ricorso alle terapie fai da te dovrebbe essere evitato in qualsiasi circostanza. Difatti, prima di intraprendere qualsiasi tipo di trattamento e/o prima di assumere qualsivoglia tipo di medicinale, è sempre bene chiedere il consulto della suddetta figura sanitaria, in modo da individuare con precisione quale causa ha dato origine al disturbo e, di conseguenza, in modo da intraprendere un corretto e specifico approccio terapeutico.

Nota Bene

Al fine di favorirne la risoluzione ed evitare la comparsa di complicazioni, le croste nel naso non dovrebbero essere rimosse, grattate o manipolate con le mani. Questa pratica, infatti - oltre a favorire l'insorgenza di eventuali sanguinamenti e a prolungare, anche di molto, i tempi di guarigione - potrebbe favorire la comparsa di eventuali sovrainfezioni, con peggioramento della condizione di secchezza e con l'ulteriore comparsa di croste nel naso.


Ultima modifica dell'articolo: 16/04/2018